Tac ai seni paranasali

28 ottobre 2006

Tac ai seni paranasali




23 ottobre 2006

Tac ai seni paranasali

L'ESAME TOMODENSITOMETRICO DEI SENI PARANASALI, ESEGUITO CON TECNICA VOLUMETRICA, IN PROIEZIONE ASSIALE E CORONALE E SENZA INIEZIONE e. V. DI m. D. C. , HA MOSTRATO IPERTROFIA PSEUDOPOLIPOIDE DELLA MUCOSA DELLE CELLETTE ETMOIDALI CON ASSOTTIGLIAMENTO DEI SETTI OSSEI INTRAETMOIDALI. OBLITERATI GLI HIATUS MASCELLARI CON OBLITERAZIONE SUBTOTALE DEI SENI MASCELLARI E DEL SENO FRONTALE DI DESTRA. IPERTROFIA CONCENTRICA DELLA MUCOSA DEL SENO FRONTALE DI SINISTRA E DEL SENO SFENOIDALE. ASPETTO ATROFICO DELLA MUCOSA DEI TURBINATI NASALI. QUESTO E' IL RISULTATO DELLA TAC EFFETTUATA DA MIA MADRE VORREI SAPERE DA LEI QUAL'E' IL SUO GIUDIZIO E QUALI RIMEDI. ALTRI MEDICI HANNO DETTO CHE VA' FATTA UN'OPERAZIONE AL NASO PER LIBERARE DAL MUCO E QUINDI AIUTARE LA RESPIRAZIONE. SECONDO LEI QUESTA OPERAZIONE PUO' RISOLVERE QUESTO PROBLEMA SE SI MI SPIEGHI IN CHE CONSISTE COME VIENE ESEGUITA E QUAL'E' IL MIGLIOR CENTRO O OSPEDALE DOVE FARLA. GRAZIE

Risposta del 28 ottobre 2006

Risposta a cura di:
Dott. FRANCESCO GEDDA


Il referto TAC evidenzia una infiammazione non grave dei seni paranasali. E' opportuno comunque che sua madre, per decidere se operare, faccia riferimento ai colleghi che, oltre ad aver visionato la TAC e sicuramente praticato un'endoscopia, conoscono anche la storia clinica. Solo dopo l'esame di tutti questi elementi si può porre indicazione all'intervento.
L'opzione migliore, nell'ambito degli interventi, è rappresentata dalla chirurgia funzionale endoscopica dei seni paranasali (c. D. FESS), che viene praticata in molti centri in tutta Italia e sicuramente almeno nell'ospedale di riferimento della sua regione.

Dott. Francesco Gedda
Medico Ospedaliero
Specialista in Otorinolaringoiatria
TORINO (TO)

Ultime risposte di Malattie infettive

Tags:


Vedi anche:
Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube
Farmacista33Doctor33Odontoiatria33Codifa