Tbc

01 novembre 2006

Tbc




29 ottobre 2006

Tbc

Salve, da un hanno vivo in Romania. . E 2 settimane fa hanno diagnosticato alla mia fidanzata (20 anni) la TUBERCOLOSI. . . Vi chiedo se potete aiutarmi con dei chiarimenti. . Perche qui io credo che siano tutti pazzi. Le hanno fatto una lastra e il test, che e risultato positivo. . Ma io sono preucupato per la cura. . Visto che lei sta tranquillamente in camera con una signora che e ricoverata per calcoli!!!!Le hanno dato 19 pastiglie al giorno da prendere la fanno uscire per mangiare. . E il medico la vede una volta alla settimana. Lei ha 20 anni ed e' molto debilitata. . Ora pesa circa 45 kg. VI chiedo di aiutarmi dandomi informazioni sulla cura( e rispestive analisi da fare nel periodo della degenza) e convalescenza. . Le hanno anche detto che ha un buco nel polmone. . E per finire la sorella e' incinta. . E la vogliono far abortire. Senza farle nessun esame, perche dicono che non si puo fare. . . Io per fortuna sono risultato negativo al test. . RIngraziandovi fin da ora per la vostra disponibilita', vi auguro buon lavoro.

Risposta del 01 novembre 2006

Risposta a cura di:
Dott. TONINO GRASSO


Ho recepito la sua richiesta d'aiuto, ma le difficoltà sono veramente molte. Ammesso che i farmaci somministrati siano confezionati in maniera tale da esserne necessaria la somministrazione nel modo in cui lei riferisce, la soluzione più rapida ed efficace sarebbe venire in Italia e, su consiglio di un infettivologo, fare una scorta di preparati usati nella sanità italiana. Inoltre l'esame che più di tutti rende l'idea della possibile guarigione è la ricerca del bacillo di Koch nell'espettorato, ripetuta più volte dopo un ciclo completo di terapia. Utile anche l'rx torace.
Cordiali saluti

Dott. Tonino Grasso
Medicina Territoriale
MARTANO (LE)

Ultime risposte di Malattie infettive


Vedi anche:


Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube