Terapia ormonale sostitutiva

30 novembre 2016

Terapia ormonale sostitutiva




29 novembre 2016

Terapia ormonale sostitutiva

Buongiorno. Da circa 18 anni sto prendendo la terapia ormonale sostitutiva (Activelle) a motivo dei gravi disturbi che la Menopausa mi provoca e sto benissimo. Ma anche l'ultimo medico che ho visto mi ha detto che devo assolutamente smettere altrimenti rischio un tumore al seno. . . questo senza suggerirmi però un'alternativa. Ho sentito che ci sono degli ormoni bioidentici come l'estriolo che sono senza controindicazioni. . . potrebbero essere efficaci? Non prendo in considerazione i fitormoni perché nel mio caso sono inutili. Vi ringrazio e vi invio cordiali saluti.

Risposta del 30 novembre 2016

Risposta a cura di:
Dott.ssa MARIA TERESA SILVESTRI


Alla sua età è effettivamente strano che si continui con la terapia sostitutive. Dopo i primi 4 anni di assunzione, il rischio di ammalare di cancro mammario aumenta di circa 1 caso su 1000 all'anno, ma è naturalmente un discorso statistico, ed è possibile che lei non avrà mai questio tipo di tumore.
HRT per via transdermica (cerotto) pare sia meno rischiosa, ma il rischio resta comunque più elevato.
Lei può scegliere di continuare ad utilizzare questio tipo di cura, privilegiando il benessere certo ad un rischio statistico, ma sicuramente non può "obbligare" dei medici a prescriverle una terapia se non ne sono convinti.
Io sono molto favorevole alla HRT, per me è stata importantissima per superare un periodo orrendo di disturbi fisici e psicologici, ma a nessuna delle mie pazienti l'ho mai prescritta oltre i 60 anni.

Dott. Ssa maria teresa silvestri
Medicina Territoriale
Specialista in Ginecologia e ostetricia
Asolo (TV)

Ultime risposte di Salute femminile

Tags:


Vedi anche:
Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube
Farmacista33Doctor33Odontoiatria33Codifa