Tia

22 maggio 2021

Tia




15 maggio 2021

Tia

Salve dottori, ho avuto di recente un Tia molto lieve, mi è stata trovata una placca carotidea del 30% e una probabile fibrillazione atriale parossistica sia pure se non documentata di recente. La mia perplessità è che insieme a un anticoagulante orale Nao, mi hanno prescritto statine (atorvastatina), leggo che servono per abbassare il colesterolo ma io non mai avuto e non ho problemi di colesterolo. La placca essendo ex fumatore, mi è stato detto che probabilmente dipende dal fumo, ma allora perchè le statine che fra le altre cose mi danno qualche problema al fegato? Esiste qualche migliore alternativa alle statine nel mio caso? Grazie.

Risposta del 22 maggio 2021

Risposta a cura di:
Dott. NICOLA GIOTTA


La placca di cui parla è verosimilmente un deposito di lipidi sotto l'intima delle arterie. Il medico che Le ha consigliato la statina le ha giustamente consigliato la migliore terapia non invasiva per far 'sgonfiare' quella placca e prevenire un suo ingrossamento.
A parte la cessazione dal fumo, bisogna tenere i lipidi ai valori più bassi possibile, anche seguendo una dieta appropriata.

Dott. Nicola Giotta
Medico Ospedaliero
Specialista in Nefrologia
Asti (AT)


Ultime risposte di Farmaci e cure

Sei un medico?

Clicca qui per rispondere alla domanda

Clicca qui e scopri come aderire al servizio

Tags:


...e inoltre su Dica33:
Ultimi articoli
Accesso alle cure: Edra US acquisisce RxData
Farmaci e cure
20 luglio 2022
Notizie e aggiornamenti
Accesso alle cure: Edra US acquisisce RxData
Next generation experience: Edra acquisisce Conflux
Farmaci e cure
08 luglio 2022
Notizie e aggiornamenti
Next generation experience: Edra acquisisce Conflux
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su YoutubeSeguici su Instagram
Farmacista33Doctor33Odontoiatria33Codifa