Tia a 32 anni

18 settembre 2005

Tia a 32 anni




12 settembre 2005

Tia a 32 anni

Durante e dopo l'ultima gravidanza è insorto un dolore puntorio alla testa definito a "cluster al vertice" che in genere non si accompagna ad altri sintomi. In una sola occasione si è associata difficoltà a muovere bene la mano sx ed un senso di pesantezza la braccio che si è risolta in circa 30 minuti. Ho avuto due diagnosi diverse: emiplegia emicranica e TIA con relative differenti cure. Data la gravità del TIA, a quanto mi è stato spiegato, ho accettato il secondo consiglio terapeutico ovvero Cardioaspirina 1 cp al giorno. Sono ancora giovane e temo eventuali effetti collaterali da aspirina. Faccio male a preoccuparmi? Ringrazio per l'attenzione.

Risposta del 18 settembre 2005

Risposta a cura di:
Dott. EDOARDO GENTILE


Certamente sarebbe utile prossimamente rivalutare il suo caso con calma, in quanto se si trattasse veramente di u distrubo circolatorio cerebrale alla sua età bisognerebbe cercare un possbile "motivo" che qualche volta non si trova ma vale la pena cercarlo; se, invece, non si trattasse di un disturbo circolatorio, sarebbe un peccato che lei si dovesse fare una terapia con Aspirina per tutta la vita. L'Aspirina non ha grossi effetti collaterali ma, nel tempo, possono comparire distrubi soprattutto a livello gastrico anche poco piacevoli. Pertanto, le consiglierei, anche tra un pò di tempo di far rivalutare il suo caso anche sulla base della ricomparsa o meno del disturbo.

Dott. Edoardo Gentile
Medico Ospedaliero
Specialista in Neurologia
TORINO (TO)

Ultime risposte di Mente e cervello


Vedi anche:


Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube