Tiroidite autoimmune di hashimoto.

15 marzo 2007

Tiroidite autoimmune di hashimoto.




11 marzo 2007

Tiroidite autoimmune di hashimoto.

Caro dottore, sono una ragazza di 24 anni e da circa 1 anno e mezzo mi è stata diagnosticata una Tiroidite cronica, sebbene stessi male già da molti anni prima. Nei primi giorni di trattamento ho assunto l'Eutirox, ma poi l'ho sospeso, perchè non mi faceva dormire e mi rendeva irrequieta. Da allora il mio endocrinologo mi ha prescritto 1 compressa al mattino di Tiroide Amsa 33. Nelle ultime analisi del sangue che ho effettuato qualche mese fa risulta che il valore degli anticorpi ANTI - TPO è di 840, sebbene deve essere a 16, mentre il TSH, FT3, FT4 e gli altri relativi sono sempre nella norma. Il problema è che questi anticorpi aumentano ogni volta sempre di più (6 mesi prima erano di 300, 4) ed il mio endocrinologo dice che possono arrivare ache a 1000 e che non mi devo preoccupare, perchè non sono affatto importanti, tanto che me li ha depennati dalle prossime analisi che farò. Ora vorrei sapere se questo è vero, mi devo fidare?? Inoltre, da circa 1 mese e mezzo sono talmente debole che passo la maggior parte delle mie giornate sul letto, convivo con una febbricola di 2 o 3 linee, respiro a fatica ed il cuore batte troppo veloce (78/80 batt. al min. ) o troppo lento (57 batt. al min. ca. ) stando distesa al letto, sono pallida ed ho sempre freddo. In aggiunta ho un altro problema: la mia tonsilla sinistra è sempre molto infiammata e ricoperta di grosse placche e di puss, nonostante io abbia assunto antibiotici come l'Amplital, ma è un problema recidivo.
Dottore, che cosa mi consiglia di fare?? Devo forse fare delle analisi del sangue più specifiche? Ringrazio anticipatamente per la risposta. Cordiali saluti,
A.

Risposta del 15 marzo 2007

Risposta a cura di:
Dott. RAFFAELE DI TOMMASO


Visita otorino per l'infezione tonsillare, eventuale premitura tonsillare con antibiogramma, e poi terapia antibiotica mirata.
Per la Tiroidite ( probabile Tiroidite autoimmune), al momento nessuna terapia. La terapia sostitutiva ( Eutirox, o estratti di tiroide contenenti ormoni tiroidei) va iniziata sulla scorta dei valori ormonali alterati ( TSH 4, 5, FT3 ed FT4 bassi).
E' del tutto inutile, a questo punto, monitorare gli anticorpi, concordo con il suo endocrinologo che li ha depennati.

Dott. Raffaele Di Tommaso
Pubblica amministrazione
Specialista attività privata
Specialista in Cardiologia
Specialista in Medicina interna
CASERTA (CE)

Ultime risposte di Malattie infettive


Vedi anche:


Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube