Tiroidite e ipotiroidismo

25 febbraio 2006

Tiroidite e ipotiroidismo




22 febbraio 2006

Tiroidite e ipotiroidismo

Ho quasi 49 anni. Nell'aprile del 2001 a seguito di un check-up del sangue, scopro di avere avuto la Tiroidite (valori anti HTG 301-T3 1. 19-FT3 2. 51-T4 7. 93-FT4 1. 22-TSH 1. 31). Il medico curante non ha ritenuto necessario che io andassi dall'endocrinologo e negli esami successivi non è stato più richiesto il controllo per il valore HTG ma solamente per il T3 - T4 e TSH, valori che rientravano sempre nella norma. L'anno scorso ho richiesto un controllo poiché il ciclo mestruale saltava e io avevo continue vampate di calore nonchè momenti di tachicardia, sfinimento, difficoltà di concentrazione, vuoti di memoria, secchezza cutanea e perdita di capelli, difficoltà di focalizzare la scrittura (sono astigmatica), nervosismo, momenti di agitazione nonchè Rabbia che sfogava in collera, in più ingrassata di 10 Kg; dagli esami sono venuti fuori i seguenti valori: TSH 41, 220 - FT3 1, 59 - FT4 0, 43- colesterolo totale 223 (io non lo avevo mai avuto alto) ASAT (GOT) 42 - albumina 54, 6 - gamma 22, 2, quindi Ipotiroidismo. Sono andata urgentemente dall'endocrinologo che mi ha subito prescritto l'Eutirox. Io, mi sono rifiutata di prenderlo. Chiedendo consiglio ad un mio amico cinese che è medico agopuntore, ho iniziato a prendere 1 fiala di iodio al giorno + 1 fiala di selenio del dr. Giorgini. A luglio 2005 ho rifatto l'esame del sangue e i valori del TSH, FT3, FT4 si erano assestati e l'antiperossidasiAb era a 145. Ripetuto l’esame a dicembre il TSH, FT3, FT4 erano nei valori di riferimento, gli anticorpi anti-tireoglobulina a 44 e anticorpi anti-perossidasi a 132. Ora ho interrotto il selenio ma continuo con lo iodio, vitamina E, complesso B12 e NO-DOL (con glucosammina, condroitina, MSM e aloe (soffro con l’artrite). Sono nettamente migliorata ma a volte ho un senso di stanchezza soprattutto al mattino quando mi devo alzare, il ciclo va e viene, la pelle tende al secco e i capelli sono leggermente diradati anche se non ne perdo più come prima, a volte ho come un vuoto allo sterno come se facessi fatica a respirare, sono spesso depressa. Io vorrei tanto tornare quella di prima con tanta voglia di vivere e fare le cose poiché ora ne ho veramente poca anche se mi sforzo. Mi voglio curare con la medicina naturale ma non so esattamente come e a chi rivolgermi e di cui potermi fidare.

Risposta del 25 febbraio 2006

Risposta a cura di:
Dott. ALBERTO MOSCHINI


In ogni caso, bisogna sempre capire chi ha provocato la patologia, per fortuna ha eseguito una terapia che è riuscita a modulare la tiroide in senso positivo. Ma l'agente eziologico della Tiroidite continua ad essere sempre attivo, va individuato e stimolato il il sistema immunitario a portarlo via.

Dott. Alberto Moschini
Specialista in Medicina alternativa (omeopatia, agopuntura. . . )
MASSA (MS)

Ultime risposte di Allergie


Vedi anche:


Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube