Ulcera sulla linea pettinea ed emorroidi

13 giugno 2014

Ulcera sulla linea pettinea ed emorroidi




08 giugno 2014

Ulcera sulla linea pettinea ed emorroidi

Gentile Dottore, sono una ragazza di 26 anni e da circa 3 soffro di colon irritabile( diagnosticatomi nel 2012 dopo analisi e colonscopia per escludere altre patologie tra cui la celiachia); da allora ho imparato a convivere con quello che credevo fosse un problema, ovvero andare sempre liquido al bagno ma solo una volta al giorno, ovvero la mattina. A volte faccio delle cure di probiotici e in generale sto bene. Da circa 4 mesi, senza aver avuto mai nulla prima, se nn qlk macchia di sangue nn preoccupante sto soffrendo di dolori e bruciori anali e forti sanguinamenti e dopo che l'episodio è capitato due volte nel giro di 3 mesi, la seconda volta che si è aggravato notevolmente con dolore intenso 24h su 24 sono andata d urgenza a fare una visita specialistica e dopo anoscopia e rettoscopia questa è la diagnosi: emorroidi congeste di 2 grado avanzato, nessuna ragade e un ulcera di 4 mm alla base del plesso emorroidario e a cavallo della linea pettinea! la diagnosi è stata fatta 5 giorni fa e ho inziiato la cura che durerà in totale un mese: CRIOVEN cpr, PENTACOL gel rettale e TOPSTER supposte. Rispetto a prima che non riuscivo ne a dormire ne camminare la situazione è miglorata, ma molto poco. . . Il fastidio persiste soprattutto dopo l evacuazione e anche le perdite di sangue, sebbene molto meno e la piccola pallina che si gonfia dopo l'evacuazione persiste ancora e fa molto male, probabilmente il dolore nel mio caso è accentuato dall'ulcera che è situata proprio sull'emorriode? è normale avere ancora questi sintomi dopo 5 giorni di cura? quanto ci vuole a ridurre sia l infiammazione dell ulcera che la congestione emorriodaria?
Le scrivo perchè per un consulto dallo specialista devo aspettare almeno 20-25 giorni e vorrei farmi una minima idea della situazione. La ringrazio in anticipo
Cordialmente
Stefania

Risposta del 13 giugno 2014

Risposta a cura di:
Prof. ALBERTO TITTOBELLO


La terapia è corretta, ma 5 giorni sono pochi per ottenere una guarigione. Credo che piano piano migliorerà.

Prof. Alberto Tittobello
Casa di cura privata
Specialista attività privata
Universitario
Specialista in Gastroenterologia
Specialista in Cardiologia
Milano (MI)

Ultime risposte di Stomaco e intestino




Vedi anche:
Ultimi articoli
Colite ulcerosa
14 aprile 2020
Patologie mediche
Colite ulcerosa
Un batterio per amico
21 febbraio 2020
Quiz e test della salute
Un batterio per amico
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube