Un consiglio...

24 gennaio 2005

Un consiglio...




21 gennaio 2005

Un consiglio...

Buongiorno, è un pò difficile parlarne per me. ho 25 anni e mia madre è in depressione da 1. . deve prendere delle pastiglie ogni giorno e per fortuna la fanno stare meglio. La mia domanda è questa: qual'è l'atteggiamento da adottare di fronte alla depressione, alla negatività e al dolore? Anche io stò avendo dei piccoli disturbi depressivi. . Forse perchè non sono in grado di affrontare la situazione grazie

Risposta del 24 gennaio 2005

Risposta a cura di:
Dott.ssa MARIA ADELAIDE BALDO


Stare empaticamente vicino ad una persona depressa è molto difficile e può essere anche logorante.
Innanzi tutto le chiedo se sua madre è seguita anche con supporto psicologico: è molto importante associare ai farmaci un supporto psicologico, che può essere fornito sotto forma di sedute individuali o di gruppo, perchè aiuta la persona ad uscire dal proprio nucleo di sofferenza attraverso incontri extra familiari.
Quanto le ho detto ha a che fare con la sua domanda. Infatti è facile che i familiari si facciano carico della sofferenza della persona depressa assumendo un ruolo che, sia pure non consapevolmente, tende ad essere un poco quello dello psicologo. E' quasi inevitabile, ma è anche molto pericoloso. Perciò sarebbe importante che sua madre trovasse un luogo idoneo dove poter comunicare ed elaborare la propria sofferenza, mentre a casa lei e gli altri familiari dovreste il più possibile mantenere una vostra vita.
E' proprio attraverso una vostra vita vitale (mi scusi il bisticcio di parole) che anche sua madre potrà riaccostarsi un poco alla volta alla propria vitalità.
Auguri di cuore.

Dott. Ssa M. Adelaide Baldo
Specialista attività privata
BRESCIA (BS)

Ultime risposte di Mente e cervello




Vedi anche:
Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube
Farmacista33Doctor33Odontoiatria33Codifa