Urgente. abbiamo bisogno di una risposta. ischemia celebrale

20 ottobre 2005

Urgente. abbiamo bisogno di una risposta. ischemia celebrale




18 ottobre 2005

Urgente. abbiamo bisogno di una risposta. ischemia celebrale

Salve,
vi scrivo per avere risposte che sembrano impossibili da dare dai medici in ospedale. Non vi chiedo certezze ma solo statistiche. Mia suocera (49 anni) ha subito lo scorso 11 maggio un trapianto di midollo osseo da donatore esterno per la cura di una mielofibrosi ideopatica sfociata in una Leucemia acuta. Il trapianto, dopo aver portato ad una normalizzazione midollare, ha contributito al presentarsi di una forte Depressione che l'ha portata in ospedale a cusa di una mancata limentazione. E'stati cocoverata martedì 11 e da venerdì 14 ha iniziato a manifestare assenza, allucinazioni, tremore non controllabile, non capacità di camminare o di mantenere una posizione retta. A seguto di nostre continue sollecitazioni (anche crisi di nervi) nei confronti dei medici, ieri sera è stata sottoposta ad una tac che ha riscontrato una ischemia da valutare meglio oggi (18 ottobre) con una risonanza. La mia domanda è: a livello statistico, dato che mia suocera è ancora in stato confusionale totale, ha ancora totale mancanza di controllo dei suoi movimenti, l'ischemia avuta poù ancora ritenersi transitoria e reversibile (parzialmento o totalmente) o dobbiamo pensare che i danni riportati potrebbero essere definitivi?
Grazie
Tiziana

Risposta del 20 ottobre 2005

Risposta a cura di:
Dott. GIOVANNI MIGLIACCIO


Gentile signora,
ci dovrebbe specificare in che sede cerebrale si è verificata l'ischemia e che estensione ha l'area lesionale visibile alla TAC o alla RNM. Sena talli elementi non ci si può esprimere!
Ci tenga informati
cordialità

Dott. Giovanni Migliaccio
Medico Ospedaliero
Specialista in Neurochirurgia
MILANO (MI)

Ultime risposte di Mente e cervello

Tags:

Vedi anche:
Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube
Farmacista33Doctor33Odontoiatria33Codifa