Vaccino antiallergico

29 settembre 2008

Vaccino antiallergico




25 settembre 2008

Vaccino antiallergico

Salve, mi chiamo Rossella e ho 35 anni. Dall'età di 16 anni ho cominciato ad avere la rinite allergica. Ad oggi i sintomi sono peggiorati con la comparsa dell'asma che e caratteristica presente tutto l'anno. Ho fatto i test e sono risultata:graminacee ++++ betulle+++ nocciolo+++ Oltre al Symbicort e allo xyzal mi hanno consigliato di fare il vaccino che dovrei ordinare a un casa produttrice con filiale a Milano. Un iter piuttosto complicato. Il foglio d'ordine mi viene dato dal Dottore dell'Ospedale di Bologna, poi io devo spedirlo e attendere il corriere x la consegna del vaccino (si chiama Staloral 300 Gramined). Io ho qualche perplessità circa l'efficacia anche perchè come minimo dovrò assumerlo x qualche anno (5?). In più non mi è stato indicato il costo e se ciò mi verrebbe rimborsato. Cosa debbo fare? Grazie

Risposta del 28 settembre 2008

Risposta a cura di:
Dott. FRANCESCO GEDDA


La vaccinazione è senz'altro valida a lungo termine ed è sicuramente consigliabile, tuttavia, per avere un risultato più rapido sulla sintomatologia della sua Rinite allergica (migliorando la quale lei potrebbe ricevere beneficio anche sull' Asma ), sarebbe opportuno che la visitasse anche un otorinolaringoiatra. Infatti, oltre alla terapia medica, potrebbe essere necessario anche qualche provvedimento chirurgico.
Sulla possibilità di rimborso del vaccino, le norme regionali variano ed è opportuno che lei si informi presso la sua ASL.

Dott. Francesco Gedda
Medico Ospedaliero
Specialista attività privata
Specialista in Otorinolaringoiatria
TORINO (TO)

Risposta del 28 settembre 2008

Risposta a cura di:
Dott. MARCO PICCIONI


per sapere il costo del vaccino basta telefonare alla ditta produttrice e chiedere informazioni.
la presenza del disturbo rinitico tutto l'anno fa pensare ad un allergene perenne sfuggito alla indagine o la conpresenza di una rinite vasomotoria; infatti la betulla ed il nocciolo fioriscono in tardo inverno e prima primavera e le graminacee in primavera ( con modesta recrudescenza a fine estate). l'efficacia dei vaccini per os è stata ormai abbondantemente dimostrata.

Dott. Marco Piccioni
Medico Ospedaliero
Specialista attività privata
Specialista in Malattie apparato respiratorio
Specialista in Medicina interna
SENIGALLIA (AN)

Risposta del 29 settembre 2008

Risposta a cura di:
Dott. ALESSANDRO ROMANO


generalmente la Rinite allergica non dura un anno solare. si tratterebbe piuttosto di una rinite vasomotoria che difficilmente trarrebbe vantaggio da una terapia vaccinica. occorre una accurata indagine otorino con supporto di una tac che stabilisca eventuale ostruzione parziale delle cavità nasali, correlata o meno ad altre cause ( Sinusite mascellare, frontale ecc. ). solo una visita specialistica che affronti queste problematiche può risolverle parzialmente questo problema perchè se fosse una rinite vasomotoria la terapia sarebbe essenzialmente di mantenimento al meglio possibile.

Dott. alessandro romano
Specialista attività privata
Ricercatore
Odontoiatra
Specialista in Chirurgia maxillo facciale
Specialista in Odontoiatria
ROMA (RM)

Ultime risposte di Malattie infettive




Vedi anche:
Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube
Farmacista33Doctor33Odontoiatria33Codifa