Varicella

01 aprile 2013

Varicella




12 marzo 2013

Varicella

Sono studente all'estero, vivo in uno studentato. Tre sere fa una ragazza 24enne è entrata in cucina e si è seduta vicino a me in una tavolata, dove abbiamo scambiato due chiacchiere con altre persone per dieci minuti per poi tornare nelle rispettive camere. Il giorno dopo la ragazza ha contratto la varicella, malattia che io non ho mai fatto nemmeno da bambino (non ho fatto nemmeno morbillo, orecchioni, scarlattina, rosolia o quant'altro), pur non essendovi vaccinato. Inoltre sono più di due anni che non soffro di forme influenzali acute. Ho un'alimentazione regolare ed equilibrata a cui aggiungo integratori vitaminici per migliorare il sistema immunitario, non sono sovrappeso, non abuso di alcolici, non fumo e non faccio uso di droghe. Pur non avendo mai fatto la varicella, soffro molto spesso di herpes simplex labialis.
Stante il fatto che l'unico contatto tra me è la ragazza (che stava bene, non tossiva nè starnutiva) sono stati dieci minuti in una tavola comune, per poi evitarla accuratamente da quando ho saputo che è ammalata, lei pensa che io possa aver contratto la malattia? Se sì, quando potrei manifestare i primi sintomi? C'è qualcosa che posso fare ora per prevenire un contagio?
Grazie.

Risposta del 12 marzo 2013

Risposta a cura di:
Dott. ALFREDO CRISCITI


è possibile entro 2 settimane

Dott. alfredo crisciti
Odontoiatra
Diamante (CS)
Risposta del 01 aprile 2013

Risposta a cura di:
Dott. FILIPPO LUCIANI


L'incubazione della infezione da virus VZV è solitamente di tre settimane. Non credo comunque che il tipo di contatto avuto esponga ad alto richio di contagio. Comunque volevo darle un ulteriore consiglio: siccome a me sembra strano che Lei non abbia contratto le comuni malattie dell'infanzia (a parte la Scarlattina che è una infezione batterica dalla quale non si ottiene protezione anche avendola contratta) faccia un semplice esame del sangue per individuare quelle malattie che probabilmente Lei non sa di aver contratto (Rosolia, parotite epidemica, Morbillo ed appunto Varicella ); così saprà cosa fare: specialmente nei confronti del virus del Morbillo, contro il quale è bene essere vaccinati sia da piccoli, ma soprattutto da adulti.

Dott. Filippo Luciani
Medico Ospedaliero
Specialista in Malattie infettive
Cosenza (CS)

Ultime risposte di Malattie infettive

Tags:

Vedi anche:
Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube
Farmacista33Doctor33Odontoiatria33Codifa