Varie ernie cervicali

23 marzo 2006

Varie ernie cervicali




20 marzo 2006

Varie ernie cervicali

Ho 35 anni, peso 93 kg e sono alto mt. 1, 80. La scorsa settimana parlo del mese di gennaio 2006 ho avuto l'esito della risonanza magnetica alla quale sono stato sottoposto a causa di una fastidiosa cervicobrachialgia sinistra che da circa un mese non mi ha lasciato scampo. Contenuto del referto: E' STATO ESPLORATO IL TRATTO DI RACHIDE COMPRESO TRA LA BASE CRANICA E LA D4; LE SCANZIONI ASSIALI SONO STATE MIRATE AGLI SPAZI INTERSOMATICI CoMPRESI TRA C3 E C7. L'ESAME MOSTRA UN ATTEGGIAMENTO RETTILINEO DEL RACHIDE CERVICALE. IN C3-C4 SI RILEVA UNA MODESTA DIFFUSA PROTRUSIONE DISCALE POSTERIORE CHE GIUNGE A RIDOSSO DELLA SUPERFICIE VENTRALE DEL MIDOLLO SPINALE ASSOCCIATA A INIZIALE IRREGOLARITA' DELLA MARGINALE POSTERO - INFERIORE DI C3. IN C4-C5 APPARE RIDOTTO IN AMPIEZZA IL RELATIVO INTERSPAZIO CON FOCALITA' ERNIARIA MEDIANA POSTERIORE CON MODESTA PREVALENZA A DESTRA A IMPRONTARE LIEVEMENTE IL MIDOLLO SPINALE; IN C5-C6 SI RICONOSCE UN ASPETTO PROTRUSIVO DIFFUSO DISCALE CHE GIUNGE A RIDOSSO DEL MIDOLLO SPINALE CON ASSOCCIATA PROMINENZA DELLA MARGINALE POSTERO INFERIORE DI C5; IN C6-C7 SI APPREZZA UNA PIU' DEFINITA LESIONE ERNIARIA PARAMEDIANA INTRAFORAMINALE SINISTRA CHE OBLITERA LO SPAZIO SUBARACNOIDEO ESERCITANDO UNA MODESTA IMPRONTA SULLA CORRISPONDENTE PORZIONE MIDOLLARE. DEGENERAZIONE DEGLI SPAZI DISCALI C3-C4 ; C5-C6 ; E C6-C7; INIZIALI NOTE SPONDILOSICHE ANTERIORI IN C5-C6. IL MIDOLLO SPINALE NEL TRATTO ESAMINATO NON MOSTRA COMUNQUE AREE DI ALTERATO SEGNALE NEL SUO CONTESTO. DOMANDA: DOPO GINNASTICA POSTURALE, APPENA 3 SEDUTE I DOLORI SONO PRESSOCHE' PASSATI CON UN NETTO MIGLIORAMENTO ANCHE NELLA TORSIONE DEL COLLO. DA QUALCHE GIORNO SONO PERO' SOPRAGGIUNTE DELLE BREVI E LIEVI MA PUR FASTIDIOSE SCOSSE IN TUTTO IL CORPO. DEVO RITENERE CHE MI HANNO ROVINATO? NEL SENSO E' POSSIBILE CHE QUESTA GINNASTICA MI POSSA AVER SPOSTATO L'ERNIA ED ORA LA SITUAZIONE E' PIU GRAVE?

Risposta del 23 marzo 2006

Risposta a cura di:
Dott. GIOVANNI MIGLIACCIO


Purtroppo si! Con la condizione di discopatie multiple di cui alcune con effetto compressivo, le manipolazioni a livello cervicale hanno potuto peggiorare la situazione, anche se l'apparente benessere è dovuto a un maggior rilassamento muscolare.
Le consiglio di consultare al più presto un Neurochirurgo per valutare il da farsi.
Mi tenga informato

Dott. Giovanni Migliaccio
Medico Ospedaliero
Specialista in Neurochirurgia
MILANO (MI)

Ultime risposte di Mente e cervello


Vedi anche:


Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube