Vertigini

08 dicembre 2005

Vertigini




05 dicembre 2005

Vertigini

Ho 39 anni, sono moderatamente iperteso in terapia farmacologica da 5 anni. Negli ultimi 12 ho cominciato sporadicamente a soffrire di vertigini con capogiri della durata di alcuni secondi che mi costringevano a fermare l'attività in corso. Però la scorsa settimana, dopo 3 mesi praticamente asintomatici, ho avuto una vertigine molto violenta accompagnata (ed è la prima volta) da uno "spasmo" incontrollato che mi ha fatto battere violentemente la testa per terra (fortunatamente senza traumi). Ora avverto un senso di leggero stordimento, una modesta instabilità posturale (mi manca un po' l'equilibrio mentre cammino) e una sorta di leggero fischio alle orecchie. RMN (fatta 3 mesi fa) e TAC (fatta in urgenza la scorsa settimana) non hanno evidenziato nulla di anomalo. Ora il mio medico curante mi ha suggerito di approfondire 2 percorsi diagostici: quello neurologico (EEG+visita neurologica) e quello cardiologico (ECG Holter+visita cardiologica). Cosa ne pensa? Grazie anticipatamente

Risposta del 08 dicembre 2005

Risposta a cura di:
Dott.ssa MILENA DE MARINIS


Non è chiaro se è svenuto o no durante l'episodio che descrive. Il percorso diagnostico è certamente diverso nei due casi.
Per ora le consiglio una visita dall' otorinolaringoiatra e dal neurologo.
Se ha perso coscienza o si sente "svenire" dovrebbe effettuare dei "testi cardiovascolari" - incluso tilt senza induzione dell'episodio. In tal caso anche un monitoraggio della pressione delle 24 ore può essere utile.

Prof. Milena De Marinis
Universitario
Specialista in Neurologia
ROMA (RM)

Ultime risposte di Mente e cervello

Tags:

Vedi anche:
Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube
Farmacista33Doctor33Odontoiatria33Codifa