Vescica iperattiva con ostruzione cervicouretrale

15 novembre 2016

Vescica iperattiva con ostruzione cervicouretrale




15 novembre 2016

Vescica iperattiva con ostruzione cervicouretrale

Gentili Esperti. . sono nato il 1971 e sin dalla giovane età, in fase di sviluppo ho manifestato leggeri episodi di ritenzione urinaria. Per farla breve, il problema e sempre più cresciuto e dall'ultimo decennio ci soffro molto più ampiamente. in questi mesi ho eseguito varie ecografie dalle quali emerge una idronefrosi del rene dx + una URO TC dalla quale emerge una comune formazione cistica al rene + una CITOLOGIA ESFOLIATIVA NEGATIVA + UN ESAME URODINAMICO dal quale si rileva: Paziente con pregressa storia di prostatite che presenta durante la fase di riempimento una vescica di normale capacità e sensibilità caratterizzata però da contrazioni detrusoriali non inibite ad ampiezza massima di 40 cmH20, ipertonica, ostruita al deflusso. La terapia indotta è stata la seguente: VESOMNI + IDIPROST GOLD 1 CP+ 1 CP X 90 GIORNI. (in data odierna primo giorno di somministrazione ). Gradirei un parere medico in base alla terapia adottata e genericamente un consulto in base alla mia storia clinica così come descritta. Vorrei saper e se esiste guarigione per questa patologia oppure i farmaci sono PALLIATIVI. Sarebbe anche opportuno sapere se esiste chirurgia debellativa per migliorare la qualità della vita. Attualmente i sintomi riportati mi infastidicono al punto di poter dire decisamente che la patologia sia diventata invalidante, nonostante non abbia bisogno del pannolone perché riesco a contenermi tranquillamente. Tengo a precisare che oltre al bruciore durante la minzione mi preoccupa la ritenzione urinaria, nel senso che non svuoto mai completamente la vescica, indi per cui sono costretto a trattenermi seduto alla toilette anche quando non ho un reale stimolo per anticipare la problematica. Accetto qualsiasi consiglio perchè sono determinato trovare la giusta soluzione. Ringrazio anticipatamente e resto in attesa, fiducioso di più riscontri.
Distinti saluti.

Risposta del 15 novembre 2016

Risposta a cura di:
Dott. ANDREA MILITELLO


Un quadro di ostruzione ed iperattività, che richiede probabilmente una risoluzione chirurgica dell ostruzione e una terapia medica anticolinergica associata, che potrebbe essere nel tempo anche meno necessaria

Quadro complesso e delicato per il convivere dei due problemi paradossalmente opposti

Dott. Andrea Militello
Casa di cura convenzionata
Casa di cura privata
Specialista convenzionato
Specialista attività privata
Specialista in Urologia
Roma (RM)

Ultime risposte di Salute maschile


Vedi anche:


Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube