Vomito finito trekking

08 ottobre 2014

Vomito finito trekking




07 ottobre 2014

Vomito finito trekking

buongiorno, mi chiamo Manuela e ho 48 anni. pratico mountain bike su strada con una media di 30 km a uscita, aerobica una volta alla settimana e faccio 12/15 km. camminando 3/4 volte alla settimana e fin qui nessun problema. Ogni domenica però faccio trekking e quando il dislivello supera i 900 metri mi succede che alla fine del trekking (quando è ora di salire in macchina) nel momento in cui si rilassano gli addominali mi viene prima la nausea e poi da vomitare. Tenga conto che bevo spesso ma mangio solo a colazione e sgranocchio qualche noce o nocciola durante il giorno perchè non mi viene assolutamente fame. Potrebbe essere il cuore? Ogni anno faccio la visita per il certificato di buona salute con cardiogramma sottosforzo (anche se non è lo sforzo della montagna! !! ). Ringrazio per cortese risposta e porgo cordiali saluti.

Manuela

Risposta del 08 ottobre 2014

Risposta a cura di:
Prof. ALBERTO TITTOBELLO


No, il suo disturbo non dipende dal cuore. Ne è la prova la normalità dei test da sforzo. Dipende da certi riflessi neurovegetativi ( attraverso il nervo vago ) che evidentemente compaiono in lei dopo un grande sforzo.

Prof. Alberto Tittobello
Casa di cura privata
Specialista attività privata
Universitario
Specialista in Gastroenterologia
Specialista in Cardiologia
Milano (MI)

Ultime risposte di Cuore circolazione e malattie del sangue




Vedi anche:
Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube