Con dieta vegetariana probabili carenze nutrizionali

27 settembre 2011
News

Con dieta vegetariana probabili carenze nutrizionali



dieta vegetariana carenze nutrizionali vitamina B12 proteine zinco calcio


Da una review, disegnata per caratterizzare rischi e benefici della dieta vegetariana, è emerso che, se tra i vantaggi rientra l'associazione a una mortalità inferiore per cardiopatia ischemica, a una minore prevalenza di obesità e, per quanto riguarda l'età evolutiva, a un pattern di crescita simile a quello dei bambini onnivori, dall'altro lato della medaglia c'è il rischio di carenze nutrizionali. Queste sono ancora più prevedibili e frequenti nei vegani: la vitamina B12, in particolare, dovrebbe essere opportunamente supplementata agli adolescenti che rifiutano ogni alimento di origine animale. Altri possibili deficit riguardano calcio e zinco, come pure particolare attenzione dovrebbe essere prestata a un apporto adeguato di proteine di alto valore biologico. Un ulteriore spunto di discussione, infine, è il frequente legame con i disturbi del comportamento alimentare: la questione è tuttora aperta, nel senso che tali disturbi precedono di solito l'adozione di un regime alimentare privo di carne, ma costituisce senza dubbio un interessante tema di approfondimento.


Cerca nel sito


Cerca in

ARTICOLI     FARMACI     ESPERTO


Calcolo dei percentili di crescita


Potrebbe interessarti
Celiachia
Alimentazione
16 luglio 2018
Patologie
Celiachia
Comporre il piatto
Alimentazione
15 luglio 2018
Libri e pubblicazioni
Comporre il piatto
Mirtilli: le bacche superfood
Alimentazione
14 luglio 2018
Notizie e aggiornamenti
Mirtilli: le bacche superfood
L'esperto risponde