Alcol: chi ne beve poco campa di più di chi è astemio

20 luglio 2013
News

Alcol: chi ne beve poco campa di più di chi è astemio


alcol

Sembrava solo uno slogan, invece pare essere vero: chi beve (moderatamente) birra campa cent'anni. Ovvero chi beve poco alcol ha un rischio di mortalità inferiore a chi non lo beve affatto. Lo hanno stabilito i ricercatori dell'Università del Colorado Boulder e dell'Università del Colorado Denver (il cui studio è stato poi pubblicato sulla rivista Population Research and Policy Review) raccogliendo e analizzando i dati provenienti dal National Health Interview Survey dal 1998 in poi, circa le abitudini di consumo di più di 41mila persone provenienti da tutti gli Stati Uniti. Le informazioni comprendevano anche i casi di decesso avvenuti tra il 1998 e il 2006.

Durante il periodo di follow-up ai non bevitori è stato chiesto di fornire una spiegazione del perché erano astemi e li hanno divisi in diversi gruppi e sottogruppi. Analizzando il rischio di morte tra i vari sottogruppi, i ricercatori hanno scoperto che questo variava notevolmente, rispetto al rischio per i bevitori moderati.
Gli astemi di un sottogruppo che avevano fatto questa scelta per motivazioni religiose o morali avevano un rischio di mortalità simile ai bevitori moderati. L'altro sottogruppo di astemi la cui ragione per il non bere era l'avversione per il gusto avevano un rischio di mortalità del 17% più elevato. I bevitori occasionali in genere avevano un rischio di mortalità superiore rispetto ai bevitori moderati. Infine, gli ex bevitori avevano un rischio di mortalità (38%) più elevato di tutti i non bevitori.





Notizie e aggiornamenti:

Vedi anche:
Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube