La buona educazione al mangiare sano

22 marzo 2010
News

La buona educazione al mangiare sano


Educare a un'alimentazione sana e senza sprechi. È quanto si propone il concorso intitolato "Dalla tavola alla cittadinanza" che Coldiretti e ministero dell'Istruzione, università e ricerca hanno rivolto agli alunni delle scuole primarie. In sostanza, i ragazzi saranno invitati a dare libero sfogo alla loro creatività giocando con il cibo: potranno creare piatti ispirati ai colori delle bandiere, coniare slogan destinati a difendere e promuovere il made in Italy, definire comportamenti virtuosi per ridurre lo spreco di cibo a tavola, riscoprire i canti popolari dell'Italia agricola o inventarne di nuovi. L'obiettivo del concorso è quello di educare i consumatori di domani a modelli di consumo più consapevoli. «Il 30% del cibo acquistato in Italia» ricorda la Coldiretti «finisce nella spazzatura». Anche per questo, nell'ambito dell'iniziativa è prevista anche la distribuzione agli alunni di un questionario - dal nome Mangiometro - destinato a verificare il livello di conoscenza delle regole per corretta alimentazione. «Le classi» sottolineano ancora all'associazione «potranno guadagnare punti con visite nei mercati di Campagna Amica promossi dalla Coldiretti, nelle fattorie didattiche, negli agriturismi e nelle aziende agricole». Le scuole che intendono partecipare al concorso dovranno inviare al numero di fax 06-5849 3959 la scheda di iscrizione allegata al regolamento di concorso entro il prossimo primo aprile. Gli elaborati, corredati dai dati della scuola, dovranno essere recapitati entro il 3 maggio all'indirizzo: Concorso "Dalla tavola alla Cittadinanza" - ministero dell'Istruzione, dell'università e della ricerca - direzione generale per lo studente, l'integrazione, la partecipazione e la comunicazione, Ufficio III - viale Trastevere, 76 A - 00153 Roma.





Notizie e aggiornamenti:

Vedi anche:
Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube