Antinfiammatori, meglio topici che orali

24 giugno 2010
News

Antinfiammatori, meglio topici che orali


Per il trattamento del dolore localizzato, l'impiego di farmaci antinfiammatori non steroidei in formulazione topica - gel, creme e spray - è più efficace rispetto alla somministrazione della stessa classe farmacologica per via orale. Inoltre, l'applicazione diretta sulla pelle riduce di molto gli effetti collaterali tipici dei Fans assunti per via buccale poiché il farmaco raggiunge la circolazione sanguigna in quantità modeste. E' questo il risultato di una review della Cochrane Collaboration che ha preso in considerazione 31 sperimentazioni e oltre 3.400 pazienti. I principi attivi utilizzati nei vari studi sono stati ibuprofene, diclofenac, ketoprofene e piroxicam. I partecipanti alle ricerche, reduci da stiramenti muscolari o traumi dovuti all'attività sportiva, sono stati trattati per una-due settimane con placebo o Fans in formulazione topica. Al termine delle applicazioni, in sei soggetti su dieci del gruppo "Fans" il dolore si è dimezzato, mentre nel gruppo "placebo gli stessi risultati sono stati ottenuti in quattro pazienti su dieci. «Non siamo in grado di stabilire al momento quale principio attivo sia meglio dell'altro tra i tanti Fans per uso topico presenti sul mercato», commenta Andrew Moore, del dipartimento di ricerca sul dolore e anestesia dell'università di Oxford, «ma è evidente che questi farmaci, a parità di efficacia, hanno un profilo di tossicità nettamente inferiore alle stesse molecole somministrate per via orale».

Cochrane Database of Systematic Reviews 2010




Notizie e aggiornamenti:

Vedi anche:
Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube