Aminomix con glucosio

19 gennaio 2021

Aminomix con glucosio


Condividi su FacebookCondividi su LinkedInCondividi su Twitter


Cos'è Aminomix con glucosio (poliaminoacidi + glucosio monoidrato)


Aminomix con glucosio è un farmaco a base di poliaminoacidi + glucosio monoidrato, appartenente al gruppo terapeutico Soluzioni nutrizionali parenterali. E' commercializzato in Italia da Fresenius Kabi Italia S.r.l.

Confezioni e formulazioni di Aminomix con glucosio disponibili in commercio


Selezionare una delle seguenti confezioni di Aminomix con glucosio disponibili in commercio per accedere alla scheda completa, visualizzare il prezzo e scaricare il foglietto illustrativo (bugiardino):

A cosa serve Aminomix con glucosio e perchè si usa


AMINOMIX con glucosio 12% senza elettroliti è indicato per soddisfare il fabbisogno giornaliero di azoto (aminoacidi), di glucosio e di liquidi negli adulti e nei bambini di età superiore ai due anni che necessitano di essere nutriti per via parenterale (cioè quando la nutrizione orale o enterale è impossibile, insufficiente o controindicata).

AMINOMIX con glucosio 12% senza elettroliti è indicato per pazienti con una limitata tolleranza al glucosio.

AMINOMIX con glucosio 12% senza elettroliti è una soluzione per infusione priva di elettroliti (per un'aggiunta individuale di elettroliti).

Indicazioni: come usare Aminomix con glucosio, posologia, dosi e modo d'uso


Per uso endovenoso. Soluzione per infusione attraverso una vena centrale.

La dose viene stabilita in base al fabbisogno di aminoacidi, carboidrati e liquidi e dipende dalle condizioni cliniche del paziente (stato nutrizionale e gravità del catabolismo causati dalla malattia).

Si raccomanda di soddisfare le richieste addizionali di energia con un'adeguata somministrazione di emulsioni lipidiche. Gli elettroliti devono essere sostituiti in accordo alle necessità del paziente.

Iniziare l'infusione ad una velocità di somministrazione al di sotto della velocità di infusione che si vuole raggiungere e aumentare fino alla velocità di infusione raccomandata per un periodo di 2 – 3 giorni.

Adulti (compresi gli anziani) e adolescenti oltre i 14 anni

Se non diversamente prescritto, 20 ml/kg/die:

= 1 g di aminoacidi e 2,4 g di glucosio/kg/die

= 1400 ml/die in un paziente di 70 kg.

Velocità massima di infusione:

2,0 ml/kg/h

= 0,1 g di aminoacidi e 0,24 g di glucosio/kg/h.

Dose massima giornaliera

40 ml/kg

= 2,0 g di aminoacidi e 4,8 g di glucosio/kg

= 2800 ml in un paziente di 70 kg

= 140 g di aminoacidi e 336 g di glucosio in un paziente di 70 kg.

Si dovrebbero prendere in considerazione i principi generali per l'uso e le raccomandazioni del dosaggio per i carboidrati così come le linee guida per la reintegrazione dei liquidi.

In condizioni metaboliche normali, l'assunzione totale di carboidrati deve essere limitata a 300 – 400 g/die. Tale limitazione deriva dal raggiungimento della capacità massima di ossidazione. Se questo dosaggio viene superato, possono manifestarsi effetti indesiderati, ad esempio degenerazione grassa del fegato. In condizioni metaboliche ridotte, ad esempio nel metabolismo post aggressione, ipossia o insufficienza di un organo, la dose giornaliera deve essere ridotta a 200 – 300 g (equivalente a 3 g/kg); l'adattamento individuale del dosaggio richiede un adeguato monitoraggio del paziente.

Le seguenti restrizioni di dosaggio per il glucosio devono essere osservate rigorosamente negli adulti: 0,25 g/kg/h e fino a 6,0 g/kg/die.

Quando vengono somministrate soluzioni di carboidrati, a qualsiasi concentrazione, si consiglia un attento monitoraggio dei livelli di glucosio nel sangue. Al fine di evitare un sovradosaggio, in particolare quando vengono usate soluzioni a più alta concentrazione, si raccomanda la somministrazione mediante pompa di infusione.

Bambini e adolescenti al di sotto di 14 anni

Il dosaggio raccomandato per i bambini rappresenta solamente i valori medi a scopo di orientamento. Il dosaggio deve essere adattato individualmente in accordo con l'età, la fase di sviluppo e la patologia di base.

Dose giornaliera per bambini di 2 anni o più grandi e al di sotto di 5 anni:

25 ml/kg all'incirca 1,25 g di aminoacidi e 3 g di glucosio/kg/die.

Dose giornaliera per bambini di 5 anni o più grandi e al di sotto di 14 anni:

20 ml/kg all'incirca 1,0 g di aminoacidi e 2,4 g di glucosio/kg.

Velocità massima di infusione:

1,25 ml/kg/h = 0,06 g di aminoacidi e 0,15 g di glucosio/kg/h.

Nei bambini e negli adolescenti non sono stati condotti studi clinici per confermare la sicurezza, la tollerabilità e l'efficacia di AMINOMIX con glucosio 12% senza elettroliti.

Durata del trattamento

Solo per nutrizione parenterale a breve e medio termine, se AMINOMIX con glucosio 12% senza elettroliti è somministrato come unica soluzione per nutrizione parenterale in relazione alle condizioni del paziente e dell'entità del catabolismo, a condizione che la dose raccomandata sia rispettata.

Tuttavia, dall'inizio della nutrizione parenterale, deve essere considerata l'integrazione di lipidi, vitamine e oligoelementi.

La soluzione può essere somministrata, con le stesse indicazioni terapeutiche, nei casi di alimentazione orale o enterale insufficiente o impossibile, nell'arco di un lungo periodo di tempo qualora vi sia un apporto sufficiente di lipidi, vitamine e oligoelementi.

Controindicazioni: quando non dev'essere usato Aminomix con glucosio


AMINOMIX con glucosio 12% senza elettroliti è controindicato nei seguenti casi:
  • anormalità congenite del metabolismo degli aminoacidi
  • grave insufficienza epatica
  • grave insufficienza renale in assenza di emodialisi, emofiltrazione o emodiafiltrazione
  • metabolismo instabile (ad es. grave catabolismo, diabete mellito instabile, stato di coma indefinito)
  • grave iperglicemia resistente all'insulina con scarsa tolleranza al glucosio nonostante la somministrazione di elevate quantità di insulina
  • ipersensibilità ai principi attivi o ad uno qualsiasi degli eccipienti.

Controindicazioni generali alla nutrizione parenterale:

  • stato circolatorio instabile con imminente pericolo di vita (stati di collasso e shock)
  • inadeguato apporto di ossigeno cellulare (ipossia) o acidosi metabolica
  • iperidratazione/sovraccarico di liquidi e/o edema polmonare acuto
  • insufficienza cardiaca scompensata/insufficienza cardiaca congestizia.
Prima di iniziare la terapia deve essere corretta un'eventuale iponatriemia in corso.

AMINOMIX con glucosio 12% senza elettroliti, a causa della sua composizione amminoacidica, è controindicato in neonati o bambini nei primi due anni di vita.

Aminomix con glucosio può essere usato durante la gravidanza e l'allattamento?


Per AMINOMIX con glucosio 12% senza elettroliti non sono disponibili dati clinici durante la gravidanza o l'allattamento. Con AMINOMIX con glucosio 12% senza elettroliti non sono stati condotti negli animali studi di tossicità riproduttiva e dello sviluppo evolutivo.

È preferibile, perciò, non usare AMINOMIX con glucosio 12% senza elettroliti durante la gravidanza e l'allattamento. Se, tuttavia, la somministrazione di AMINOMIX con glucosio 12% senza elettroliti appare assolutamente necessaria, AMINOMIX con glucosio 12% senza elettroliti deve essere somministrato con cautela durante la gravidanza e l'allattamento e dopo valutazione del rapporto rischio/beneficio.

Patologie correlate:


Nota: Nel contenuto della scheda possono essere presenti dei riferimenti a paragrafi non riportati.

Fonte: CODIFA - L'informatore farmaceutico

Tags:

Farmaci:
Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube
Farmacista33Doctor33Odontoiatria33Codifa