Amlodipina ratiopharm

18 gennaio 2021

Amlodipina ratiopharm


Condividi su FacebookCondividi su LinkedInCondividi su Twitter

Nota: Per informazioni su farmaci e confezioni ritirate dal commercio accedi al portale AIFA (Agenzia Italiana del Farmaco).


Cos'è Amlodipina ratiopharm (amlodipina besilato)


Amlodipina ratiopharm è un farmaco a base di amlodipina besilato, appartenente al gruppo terapeutico Antianginosi, Antipertensivi calcioantagonisti.

A cosa serve Amlodipina ratiopharm e perchè si usa


Ipertensione.

Angina pectoris cronica stabile.

Angina vasospastica (angina di Prinzmetal).

Indicazioni: come usare Amlodipina ratiopharm, posologia, dosi e modo d'uso


Per uso orale.

Posologia

Adulti

Per il trattamento dell'ipertensione e dell'angina, la dose iniziale abituale è di 5 mg una volta al giorno che può essere aumentata fino alla dose massima di 10 mg in base alla risposta individuale del paziente.

Nei pazienti ipertesi, l'amlodipina è stata utilizzata in associazione a un diuretico tiazidico, un alfa bloccante, un beta bloccante o un inibitore dell'enzima di conversione dell'angiotensina. Per l'angina, l'amlodipina può essere utilizzata come monoterapia o in associazione ad altri prodotti medicinali antianginosi nei pazienti con angina refrattaria ai nitrati e/o a dosi adeguate di beta bloccanti.

Non è richiesto alcun aggiustamento della dose di amlodipina in caso di somministrazione concomitante di diuretici tiazidici, beta bloccanti e inibitori dell'enzima di conversione dell'angiotensina.

Popolazioni speciali

Anziani

A dosi simili, l'amlodipina è ben tollerata sia dai pazienti anziani, sia dai pazienti più giovani. Nell'anziano si consigliano i regimi posologici normali, tuttavia l'aumento del dosaggio va effettuato con cautela (vedere paragrafi 4.4 e 5.2).

Compromissione epatica

Per i pazienti con compromissione epatica da lieve a moderata non è stata definita alcuna raccomandazione sul dosaggio, pertanto la scelta della dose deve essere effettuata con cautela e deve iniziare dal limite inferiore del range posologico (vedere paragrafi 4.4 e 5.2). La farmacocinetica dell'amlodipina non è stata studiata nei pazienti con grave compromissione epatica. Nei pazienti con grave compromissione epatica, la somministrazione di amlodipina deve essere iniziata con la dose minima e titolata lentamente.

Insufficienza renale

Il grado di compromissione renale non è correlato a variazioni delle concentrazioni plasmatiche dell'amlodipina, quindi si consiglia il dosaggio normale. L'amlodipina non è dializzabile.

Popolazione pediatrica

Bambini ed adolescenti con ipertensione di età compresa tra 6 e 17 anni

La dose orale antipertensiva consigliata nei pazienti pediatrici di età compresa tra 6 e 17 anni è di 2,5 mg una volta al giorno come dose iniziale, la dose potrà essere aumentata sino a 5 mg una volta al giorno se non si raggiunge la pressione arteriosa desiderata dopo 4 settimane. Nei pazienti pediatrici non sono state studiate dosi superiori a 5 mg al giorno (vedere paragrafi 5.1 e 5.2).

Bambini al di sotto dei 6 anni

Non ci sono dati disponibili.

Controindicazioni: quando non dev'essere usato Amlodipina ratiopharm


Amlodipina ratiopharm è controindicata nei pazienti con:

ipersensibilità ai derivati delle diidropiridine, all'amlodipina o a uno qualsiasi degli eccipienti;

grave ipotensione;

shock (incluso shock cardiogeno);

ostruzione del tratto di efflusso ventricolare sinistro (ad es., stenosi aortica di grado elevato);

insufficienza cardiaca con instabilità emodinamica dopo infarto acuto del miocardio.

Amlodipina ratiopharm può essere usato durante la gravidanza e l'allattamento?


Gravidanza

La sicurezza dell'amlodipina durante la gravidanza umana non è stata accertata.

Negli studi sugli animali, è stata osservata tossicità riproduttiva a dosi elevate (vedere paragrafo 5.3).

L'uso in gravidanza è consigliato solo quando non vi è un'alternativa più sicura e quando la patologia stessa comporta un rischio maggiore per la madre e il feto.

Allattamento

Non è noto se l'amlodipina venga escreta nel latte materno. La decisione in merito al proseguimento o alla sospensione dell'allattamento al seno o al proseguimento o alla sospensione della terapia con amlodipina deve prendere in considerazione il beneficio dell'allattamento al seno per il neonato e il beneficio della terapia con amlodipina per la madre.

Fertilità

In alcuni pazienti trattati con calcioantagonisti sono state segnalate alterazioni biochimiche reversibili della testa degli spermatozoi. I dati clinici sul potenziale effetto dell'amlodipina sulla fertilità sono insufficienti. In uno studio sui ratti, sono emersi effetti avversi sulla fertilità maschile (vedere paragrafo 5.3).

Patologie correlate:


Nota: Nel contenuto della scheda possono essere presenti dei riferimenti a paragrafi non riportati.

Fonte: CODIFA - L'informatore farmaceutico

Tags:

Farmaci:
Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube
Farmacista33Doctor33Odontoiatria33Codifa