Clotrimazolo Farmakopea

19 novembre 2019

Clotrimazolo Farmakopea




Clotrimazolo Farmakopea è un farmaco a base di Clotrimazolo, appartenente al gruppo terapeutico Antimicotici. E' commercializzato in Italia da FederFARMA.CO S.p.A..


Confezioni e formulazioni di Clotrimazolo Farmakopea (Clotrimazolo) disponibili


Seleziona una delle seguenti confezioni di Clotrimazolo Farmakopea per accedere alla scheda relativa e scaricare il foglietto illustrativo (bugiardino):


A cosa serve Clotrimazolo Farmakopea (Clotrimazolo) e perchè si usa


Micosi della pelle e delle pieghe cutanee, come pitiriasi versicolore, candidosi cutanea, tinea pedis o piede d'atleta, tinea corporis.



Come usare Clotrimazolo Farmakopea (Clotrimazolo): posologia, dosi e modo d'uso


CLOTRIMAZOLO FARMAKOPEA va applicato in piccola quantità due-tre volte al giorno in corrispondenza della zona affetta, frizionando leggermente, dopo aver lavato ed asciugato accuratamente la parte.

Mezzo cm di crema è sufficiente per trattare una superficie delle dimensioni di una mano.

CLOTRIMAZOLO FARMAKOPEA 1% crema è elettivamente indicata per il trattamento delle zone cutanee glabre (senza peli).

In genere per la scomparsa delle manifestazioni, è sufficiente un periodo di trattamento senza interruzione di tre-quattro settimane.

Al fine di consolidare i risultati terapeutici ottenuti ed evitare reinfezioni, è opportuno proseguire la terapia con Clotrimazolo per almeno due settimane dopo la scomparsa delle manifestazioni.

Per evitare recidive, assai comuni nelle micosi, è bene informare il paziente che deve osservare alcune elementari norme igieniche: frequente ricambio della biancheria intima, degli asciugamani e loro disinfezione chimica o termica; evitare promiscuità degli indumenti e della biancheria.



Controindicazioni: quando non dev'essere usato Clotrimazolo Farmakopea (Clotrimazolo)


Ipersensibilità al principio attivo o ad uno qualsiasi degli eccipienti.



Clotrimazolo Farmakopea (Clotrimazolo) può essere usato durante la gravidanza e l'allattamento?


Sebbene non siano stati effettuati studi clinici controllati nelle donne in gravidanza, le indagini epidemiologiche indicano l'assenza di effetti dannosi del trattamento con clotrimazolo sulla madre e sul bambino. Tuttavia, come per tutti i medicinali, nel primo trimestre di gravidanza il prodotto va somministrato solo in caso di effettiva necessità e sotto il diretto controllo del medico.



Quali sono gli effetti collaterali di Clotrimazolo Farmakopea (Clotrimazolo)


Le reazioni avverse elencate sotto derivano da segnalazioni spontanee e non ne è pertanto possibile un'organizzazione per categorie di frequenza.

Disturbi del sistema immunitario: reazione allergica (sincope, ipotensione, dispnea, orticaria).

Patologie della cute e del tessuto sottocutaneo: bolle, fastidio/dolore, edema, irritazione, desquamazione, prurito, eruzione cutanea, bruciore.



Clotrimazolo Farmakopea (Clotrimazolo) è utilizzato per la cura delle seguenti patologie:



Nota: Nel contenuto della scheda possono essere presenti dei riferimenti a numeri di paragrafo non riportati.

Fonte: CODIFA - L'informatore farmaceutico




Ultimi articoli