Duosol

01 ottobre 2020

Duosol



Duosol è un farmaco a base di soluzioni per emofiltrazione, appartenente al gruppo terapeutico Emofiltrati.

Confezioni e formulazioni di Duosol (soluzioni per emofiltrazione) disponibili e foglietto illustrativo


Seleziona una delle seguenti confezioni di Duosol (soluzioni per emofiltrazione) per accedere alla scheda relativa, visualizzare il prezzo e scaricare il foglietto illustrativo (bugiardino):


A cosa serve Duosol (soluzioni per emofiltrazione) e perchè si usa


La soluzione pronta per l'uso è indicata per l'impiego in pazienti con insufficienza renale acuta di qualunque origine che necessitano di emofiltrazione continua.



Come usare Duosol (soluzioni per emofiltrazione): posologia, dosi e modo d'uso


L'uso delle soluzioni per emofiltrazione in pazienti con insufficienza renale acuta deve essere affidato a un medico esperto in questo tipo di trattamento.

Posologia

La velocità di filtrazione prescritta dipende dalle condizioni cliniche e dal peso corporeo del paziente. Se non diversamente prescritto, si raccomanda una velocità di filtrazione di 20-25 ml/kg di peso corporeo per ora per la rimozione dei prodotti di scarto del metabolismo normalmente escreti nell'urina, in funzione delle condizioni metaboliche del paziente.

La dose-volume è a discrezione del medico, poichè il volume di sostituzione dipende dall'intensità del trattamento eseguito e dalla quantità di fluido che deve essere sostituito per ottenere l'equilibrio dei fluidi.

Popolazione pediatrica

Le raccomandazioni posologiche sopra riportate sono valide anche per la popolazione pediatrica.

Modo di somministrazione

Uso endovenoso.

La soluzione per emofiltrazione pronta per l'uso deve essere preparata aprendo la saldatura intermedia. La miscelazione si ottiene girando la sacca per cinque volte. Per ulteriori istruzioni vedere paragrafo 6.6.

La soluzione per emofiltrazione pronta per l'uso va infusa nella circolazione extracorporea tramite una pompa per infusione.

Durante il processo di emofiltrazione, la soluzione per emofiltrazione sostituisce l'ultrafiltrato rimosso dal sangue tenendo in considerazione il bilancio globale di liquidi.

Il trattamento per l'insufficienza renale acuta viene eseguito per un periodo di tempo limitato e termina quando la funzione renale è completamente ripristinata.



Controindicazioni: quando non dev'essere usato Duosol (soluzioni per emofiltrazione)


Specifiche per la soluzione per emofiltrazione pronta per l'uso:

  • Iperkaliemia
  • Alcalosi metabolica
Per l'emofiltrazione in generale:

  • Insufficienza renale acuta con condizione di ipercatabolismo marcato, quando i sintomi uremici non possono più essere corretti dall'emofiltrazione
  • Inadeguato flusso sanguigno dall'accesso vascolare
  • Tutte le condizioni di aumentato rischio emorragico dovuto ad anticoagulazione sistemica



Duosol (soluzioni per emofiltrazione) può essere usato durante la gravidanza e l'allattamento?


Gravidanza

Non vi sono dati relativi all'uso di Duosol in donne in gravidanza o provenienti da studi sugli animali. Tuttavia, poichè tutti i componenti della soluzione per emofiltrazione sono sostanze fisiologiche destinate a sostituire componenti essenziali del plasma rimossi dall'emofiltrazione, non ci si attendono rischi per il nascituro. L'uso di Duosol durante la gravidanza può essere preso in considerazione, se necessario.

Allattamento

Poiché tutti i componenti della soluzione per emofiltrazione sono sostanze fisiologiche destinate a sostituire componenti essenziali del plasma rimossi dall'emofiltrazione, non ci si attendono rischi per il bambino. L'uso di Duosol durante l'allattamento può essere preso in considerazione, se necessario.

Fertilità

Poiché tutti i componenti della soluzione per emofiltrazione sono sostanze fisiologiche destinate a sostituire componenti essenziali del plasma rimossi dall'emofiltrazione, non ci si attendono effetti sulla fertilità.



Quali sono gli effetti collaterali di Duosol (soluzioni per emofiltrazione)


Non sono state segnalate reazioni avverse che potrebbero essere associate alla soluzione tamponata con bicarbonato per emofiltrazione. Tuttavia, le seguenti reazioni avverse possono derivare dal trattamento o dalla soluzione utilizzata. La frequenza di tali reazioni avverse non è nota (la frequenza non può essere definita sulla base dei dati disponibili):

Disturbi del metabolismo e della nutrizione

Iper- o disidratazione, alterazione elettrolitica (ad esempio iperkaliemia), ipofosfatemia, iperglicemia, alcalosi metabolica

Patologie vascolari

Ipertensione, ipotensione

Patologie gastrointestinali

Nausea, vomito

Patologie del sistema muscoloscheletrico e del tessuto connettivo

Crampi muscolari

Segnalazione delle reazioni avverse sospette

La segnalazione delle reazioni avverse sospette che si verificano dopo l'autorizzazione del medicinale è importante, in quanto permette un monitoraggio continuo del rapporto beneficio/rischio del medicinale. Agli operatori sanitari è richiesto di segnalare qualsiasi reazione avversa sospetta tramite il sistema nazionale di segnalazione all'indirizzo www.agenziafarmaco.gov.it/it/responsabili.



Vedi patologie correlate:



Nota: Nel contenuto della scheda possono essere presenti dei riferimenti a paragrafi non riportati.

Fonte: CODIFA - L'informatore farmaceutico




Farmaci:
Ultimi articoli
Orticaria, come riconoscerla
31 agosto 2020
Notizie e aggiornamenti
Orticaria, come riconoscerla
Meduse: le strategie giuste se si viene colpiti
17 agosto 2020
Notizie e aggiornamenti
Meduse: le strategie giuste se si viene colpiti
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube