Elidoxil

21 gennaio 2020

Elidoxil




Elidoxil è un farmaco a base di lidocaina, appartenente al gruppo terapeutico Anestetici locali. E' commercializzato in Italia da Scharper S.p.a..


Confezioni e formulazioni di Elidoxil (lidocaina) disponibili


Seleziona una delle seguenti confezioni di Elidoxil (lidocaina) per accedere alla scheda relativa, visualizzare il prezzo e scaricare il foglietto illustrativo (bugiardino):


A cosa serve Elidoxil (lidocaina) e perchè si usa


Anestesia locale cutanea nei casi di inserimento di aghi.

Elidoxil è indicato per bambini di età compresa tra i 6 e i 12 anni, adolescenti oltre i 12 anni e adulti.



Come usare Elidoxil (lidocaina): posologia, dosi e modo d'uso


Applicare uno strato di crema spesso e uniforme sull'area cutanea da trattare.

Uso pediatrico

Bambini con età compresa tra 6 e 12 anni

La singola dose da applicare è di 2-3 grammi. La dose massima giornaliera è di 10 grammi. Il tempo di applicazione raccomandato è di 60 minuti, ma non deve essere superiore a due ore.

Adolescenti di età superiore ai 12 anni e adulti:

La singola dose da applicare è di 2-3 grammi. La dose massima giornaliera è di 20 grammi. Il tempo di applicazione raccomandato è di 60 minuti, ma non deve essere superiore a due ore.

Bambini con età compresa tra 2 e 6 anni

Elidoxil non è raccomandato in questa fascia di età, poichè non vi sono dati sufficienti a supporto

Bambini con età compresa tra 0 e 2 anni

Si consiglia di evitare il trattamento con Elidoxil a neonati e bambini in questa fascia di età, in quanto non vi sono studi specifici disponibili.

1 g di crema corrisponde ad un'applicazione di circa 2,5 cm.

Si raccomanda l'uso di un bendaggio per evitare che la crema venga rimossa prima che il tempo di applicazione sia terminato.



Controindicazioni: quando non dev'essere usato Elidoxil (lidocaina)


Ipersensibilità al principio attivo o ad uno qualsiasi degli eccipienti.

Ipersensibilità agli anestetici locali di tipo ammidico, alla soia o alle arachidi.

Neonati prematuri nati prima della 37.ma settimana di gravidanza.



Elidoxil (lidocaina) può essere usato durante la gravidanza e l'allattamento?


Gravidanza

Non vi sono dati adeguati riguardanti il trattamento con Elidoxil nelle donne in stato di gravidanza. Gli studi sugli animali relativi alla gravidanza, allo sviluppo embriofetale, al parto e allo sviluppo post-natale sono incompleti (vedere il paragrafo 5.3). La lidocaina attraversa la barriera placentare e può essere assorbita nel liquido amniotico. Il rischio per l'essere umano non è noto. Si ritiene che, con l'uso temporaneo di Elidoxil durante la gravidanza, i benefici controbilancino i possibili rischi. Durante la gravidanza si deve usare la dose più bassa possibile di Elidoxil per il periodo più breve possibile.

Allattamento

La lidocaina viene secreta nel latte materno in piccole quantità. Si ritiene tuttavia improbabile un effetto di Elidoxil sul bambino. L'allattamento al seno può quindi continuare durante il trattamento.



Quali sono gli effetti collaterali di Elidoxil (lidocaina)


Patologie della cute e del tessuto sottocutaneo:

Non comune (>1/1000, <1/100)

Reazioni cutanee locali, quali pallore e rossore nell'area trattata. Questi sintomi sono causati da un effetto diretto dell'anestetico locale sui vasi ematici e normalmente sono transitori e lievi.

Si possono verificare irritazioni cutanee, quali prurito e ustioni, in particolare all'inizio del trattamento.

Questi sintomi sono transitori.

Disturbi del sistema immunitario:

Raro (>1/10.000, <1/1000)

Eczema allergico da contatto

Molto raro (<1/10 000)

Reazioni allergiche (in casi gravi, shock anafilattico)

  • all'anestetico locale di tipo ammidico
  • alla lecitina di soia idrogenata


Nota: Nel contenuto della scheda possono essere presenti dei riferimenti a paragrafi non riportati.

Fonte: CODIFA - L'informatore farmaceutico




Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube