Epsodilave

18 gennaio 2021

Epsodilave


Condividi su FacebookCondividi su LinkedInCondividi su Twitter


Cos'è Epsodilave (eparina sodica)


Epsodilave è un farmaco a base di eparina sodica, appartenente al gruppo terapeutico Eparine. E' commercializzato in Italia da Pfizer S.r.l.

Confezioni e formulazioni di Epsodilave disponibili in commercio


Selezionare una delle seguenti confezioni di Epsodilave disponibili in commercio per accedere alla scheda completa, visualizzare il prezzo e scaricare il foglietto illustrativo (bugiardino):

A cosa serve Epsodilave e perchè si usa


EPSODILAVE è una soluzione sterile di eparina indicata per mantenere la pervietà di cateteri venosi (centrali e periferici) e cannule, utilizzati nella somministrazione endovenosa, intermittente o infusionale, ed in caso di ripetuti prelievi di sangue. Dopo la collocazione iniziale in vena del dispositivo, EPSODILAVE può essere usato dopo ogni somministrazione o dopo ogni prelievo di sangue.

L'eparinizzazione dei cateteri e dei dispositivi di perfusione a riposo, viene effettuata allo scopo di prevenire l'occlusione del lume per un riflusso ematico. I volumi e le concentrazioni di EPSODILAVE sono stati previsti per ottenere un effetto anticoagulante all'interno del catetere o del circuito a riposo, senza possibili effetti sistemici.

Indicazioni: come usare Epsodilave, posologia, dosi e modo d'uso


Ad ogni utilizzo del catetere o del dispositivo di perfusione, iniettare un volume di EPSODILAVE, corrispondente al volume intraluminale del circuito. La soluzione dovrebbe essere cambiata ogni volta che si usa il catetere o il dispositivo di perfusione.

Al momento di ogni nuovo utilizzo del circuito, si raccomanda di aspirare la soluzione intraluminale di eparina prima di procedere alla somministrazione del trattamento infusionale o al prelievo.

La concentrazione di utilizzo è lasciata al giudizio del medico, tenuto conto delle procedure d'uso dei cateteri.

Controindicazioni: quando non dev'essere usato Epsodilave


Ipersensibilità verso i componenti o sostanze strettamente correlate dal punto di vista chimico.

Antecedenti di trombopenie intervenute per l'utilizzo di un qualunque tipo di eparina o di un pentosano polisolfato.

Il medicinale non deve essere utilizzato in pazienti con severa trombocitopenia o con emorragia incontrollabile in atto, eccetto quando la stessa sia dovuta a coagulazione intravascolare disseminata.

Epsodilave può essere usato durante la gravidanza e l'allattamento?


Gravidanza:

Non esiste evidenza documentata della sicurezza di EPSODILAVE in gravidanza.

L'eparina non attraversa la placenta ed è pertanto l'anticoagulante di scelta durante la gravidanza. Tuttavia il suo uso in gravidanza è stato associato a effetti indesiderati nel 13-22% delle pazienti, con un meccanismo non noto. Pertanto l'eparina deve essere usata in gravidanza solo se chiaramente indicato.

Allattamento:

L'eparina non è escreta nel latte materno. Epsodilave può essere usato durante l'allattamento.

Patologie correlate:


Nota: Nel contenuto della scheda possono essere presenti dei riferimenti a paragrafi non riportati.

Fonte: CODIFA - L'informatore farmaceutico

Tags:

Farmaci:
Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube
Farmacista33Doctor33Odontoiatria33Codifa