Acqua Per Preparazioni Iniettabili Galenica Senese iniett. 1 sacca 250 ml

Ultimo aggiornamento: 06 agosto 2018
Farmaci - Acqua Per Preparazioni Iniettabili Galenica Senese

Acqua Per Preparazioni Iniettabili Galenica Senese iniett. 1 sacca 250 ml




INDICE SCHEDA



INFORMAZIONI GENERALI


AZIENDA

Industria Farmaceutica Galenica Senese S.r.l.

MARCHIO

Acqua Per Preparazioni Iniettabili Galenica Senese

CONFEZIONE

iniett. 1 sacca 250 ml

ALTRE CONFEZIONI DI ACQUA PER PREPARAZIONI INIETTABILI GALENICA SENESE DISPONIBILI

PRINCIPIO ATTIVO
acqua per preparazioni iniettabili

FORMA FARMACEUTICA
soluzione (uso interno)

GRUPPO TERAPEUTICO
Solventi e diluenti

CLASSE
C

RICETTA
medicinale non soggetto a prescrizione medica

SCADENZA
24 mesi

PREZZO
DISCR.


INDICAZIONI TERAPEUTICHE



A cosa serve Acqua Per Preparazioni Iniettabili Galenica Senese iniett. 1 sacca 250 ml

Allestimento di preparazioni iniettabili.


CONTROINDICAZIONI



Quando non dev'essere usato Acqua Per Preparazioni Iniettabili Galenica Senese iniett. 1 sacca 250 ml

L'acqua per preparazioni iniettabili rappresenta il veicolo per diversi farmaci, pertanto per le controindicazioni, si rimanda al paragrafo (qui non riportato) 4.3 del Riassunto delle Caratteristiche del Prodotto relativo al farmaco che si intende somministrare.


AVVERTENZE E PRECAUZIONI D'USO



Cosa serve sapere prima di prendere Acqua Per Preparazioni Iniettabili Galenica Senese iniett. 1 sacca 250 ml

Usare subito dopo l'apertura del contenitore. La soluzione deve essere limpida, incolore e priva di particelle visibili. L'eventuale residuo non può essere utilizzato.

La somministrazione continua può causare sovraccarico idrico, stato congestizio e riduzione di concentrazione degli elettroliti; la somministrazione continua senza aggiunta di potassio può causare ipokaliemia.


INTERAZIONI



Quali farmaci o principi attivi possono interagire con l'effetto di Acqua Per Preparazioni Iniettabili Galenica Senese iniett. 1 sacca 250 ml

L'acqua per preparazioni iniettabili rappresenta il veicolo per diversi farmaci, pertanto per le interazioni con altri medicinali, si rimanda al paragrafo (qui non riportato) 4.5 del Riassunto delle caratteristiche del prodotto relativo al farmaco che si intende somministrare.


POSOLOGIA E MODO DI SOMMINISTRAZIONE



Come si usa Acqua Per Preparazioni Iniettabili Galenica Senese iniett. 1 sacca 250 ml

Utilizzare per soluzioni, diluizioni o sospensioni estemporanee di medicamenti iniettabili o di altre preparazioni sterili.

Scegliere il volume da impiegare in base alle esigenze di diluizione della preparazione iniettabile.


SOVRADOSAGGIO



Cosa fare se avete preso una dose eccessiva di Acqua Per Preparazioni Iniettabili Galenica Senese iniett. 1 sacca 250 ml

L'acqua per preparazioni iniettabili rappresenta il veicolo per diversi farmaci, pertanto per il sovradosaggio, si rimanda al paragrafo (qui non riportato) 4.9 del Riassunto delle caratteristiche del prodotto relativo al farmaco che si intende somministrare.


EFFETTI INDESIDERATI



Quali sono gli effetti collaterali di Acqua Per Preparazioni Iniettabili Galenica Senese iniett. 1 sacca 250 ml

Disturbi del metabolismo e della nutrizione

La somministrazione continua può causare sovraccarico idrico, stato congestizio e riduzione di concentrazione degli elettroliti.

L'acqua per preparazioni iniettabili rappresenta il veicolo per diversi farmaci, pertanto per gli effetti indesiderati, si rimanda al paragrafo (qui non riportato) 4.8 del Riassunto delle caratteristiche del prodotto relativo al farmaco che si intende somministrare.

Segnalazione delle reazioni avverse sospette

La segnalazione delle reazioni avverse sospette che si verificano dopo l'autorizzazione del medicinale è importante, in quanto permette un monitoraggio continuo del rapporto beneficio/rischio del medicinale. Agli operatori sanitari è richiesto di segnalare qualsiasi reazione avversa sospetta tramite il sistema nazionale di segnalazione all'indirizzo www.agenziafarmaco.gov.it/it/responsabili.


CONSERVAZIONE



Flaconcini: nessuna particolare precauzione.

Sacche: conservare a temperatura non superiore a 30°C in contenitore ben chiuso.

Per le condizioni di conservazione dopo diluizione con il farmaco da somministrare, si rimanda al paragrafo (qui non riportato) 6.4 del Riassunto delle caratteristiche del prodotto del farmaco che si intende somministrare.






Ultimi articoli
L'esperto risponde