Calyptol Inalante u. est. 10 fiale 5 ml

Ultimo aggiornamento: 26 novembre 2018
Farmaci - Calyptol Inalante

Calyptol Inalante u. est. 10 fiale 5 ml




INDICE SCHEDA



INFORMAZIONI GENERALI


AZIENDA

Sanofi S.p.A.

MARCHIO

Calyptol Inalante

CONFEZIONE

u. est. 10 fiale 5 ml

PRINCIPIO ATTIVO
eucaliptolo + terpineolo + pino essenza + timo essenza + rosmarino essenza

FORMA FARMACEUTICA
soluzione

GRUPPO TERAPEUTICO
Balsamici

CLASSE
C

RICETTA
medicinale di automedicazione

SCADENZA
60 mesi

PREZZO
DISCR.


INDICAZIONI TERAPEUTICHE



A cosa serve Calyptol Inalante u. est. 10 fiale 5 ml

Coadiuvante nel trattamento delle congestioni delle prime vie respiratorie (riniti, coriza, laringiti e faringiti).


CONTROINDICAZIONI



Quando non dev'essere usato Calyptol Inalante u. est. 10 fiale 5 ml

  • Ipersensibilità a eucaliptolo, terpinolo, essenza di pino, essenza di timo, essenza di rosmarino o ad uno qualsiasi degli eccipienti elencati al paragrafo (qui non riportato) 6.1;
  • Bambini fino a 30 mesi di età
  • Bambini con una storia di epilessia o convulsioni febbrili



AVVERTENZE E PRECAUZIONI D'USO



Cosa serve sapere prima di prendere Calyptol Inalante u. est. 10 fiale 5 ml

Calyptol è solo per uso esterno.

Non deve essere mai iniettato né deglutito.

I prodotti per applicazione topica, se usati per periodi prolungati di tempo o ripetutamente, possono dare origine a fenomeni irritativi o di sensibilizzazione. In tal caso occorre interrompere il trattamento e sono necessari una rivalutazione del caso ed un'eventuale istituzione di un trattamento sintomatico.

Il trattamento non deve essere prolungato per più di 3 giorni per i rischi associati all'accumulo di derivati terpenici, quali ad esempio canfora, cineolo, niaouli, timo selvatico, terpineolo, terpina, citrale, mentolo e oli essenziali di aghi di pino, eucalipto e trementina (a causa delle loro proprietà lipofiliche non è nota la loro velocità di metabolismo e smaltimento) nei tessuti e nel cervello, in particolare disturbi neuropsicologici.


INTERAZIONI



Quali farmaci o principi attivi possono interagire con l'effetto di Calyptol Inalante u. est. 10 fiale 5 ml

Calyptol Inalante non deve essere usato in concomitanza con altri prodotti (medicinali o cosmetici) contenenti derivati terpenici, indipendentemente dalla via di somministrazione (orale, rettale, cutanea, nasale o inalatoria). 




POSOLOGIA E MODO DI SOMMINISTRAZIONE



Come si usa Calyptol Inalante u. est. 10 fiale 5 ml

Posologia

suffumigi: 1 fiala, 2-3 volte al giorno

frizioni toraciche: 1 fiala prima di coricarsi.

La durata del trattamento non deve superare i 3 giorni.

Calyptol Inalante è controindicato nei bambini fino a 30 mesi di età Inalare per almeno 5 minuti, inspirando con il naso ed espirando con la bocca.
  • Frizioni toraciche
Con flanella o garza idrofila imbevuta di Calyptol, praticare una frizione leggera del torace.

Popolazione pediatrica

Calyptol Inalante è controindicato nei bambini fino a 30 mesi di età .


SOVRADOSAGGIO



Cosa fare se avete preso una dose eccessiva di Calyptol Inalante u. est. 10 fiale 5 ml

Non sono riportati casi di sovradosaggio.

Si possono verificare occasionali irritazioni del tratto urinario ed aggravamento di condizioni infiammatorie preesistenti.

L'ingestione di Calyptol inalante può causare nausea, vomito e diarrea: nei casi di grave avvelenamento può comparire anche arresto respiratorio. In questi casi effettuare la lavanda gastrica e istituire un'adeguata terapia di supporto.

In caso di assunzione orale accidentale o di errata somministrazione nei neonati e nei bambini possono insorgere disturbi neurologici.

Se necessario, somministrare un trattamento sintomatico.


EFFETTI INDESIDERATI



Quali sono gli effetti collaterali di Calyptol Inalante u. est. 10 fiale 5 ml

Convulsioni nei bambini e nei neonati.

Segnalazione delle reazioni avverse sospette

La segnalazione delle reazioni avverse sospette che si verificano dopo l'autorizzazione del medicinale è importante, in quanto permette un monitoraggio continuo del rapporto beneficio/rischio del medicinale. Agli operatori sanitari è richiesto di segnalare qualsiasi reazione avversa sospetta tramite il sistema nazionale di segnalazione all'indirizzo: www.agenziafarmaco.gov.it/content/come-segnalare-una-sospetta-reazione-avversa


CONSERVAZIONE



Questo medicinale non richiede alcuna condizione particolare di la conservazione


PATOLOGIE ASSOCIATE







Potrebbe interessarti
L'esperto risponde