Cetrifarm 1,5% + 15% conc. per soluz. cut. fustino 5 litri

Ultimo aggiornamento: 26 giugno 2018
Farmaci - Cetrifarm

Cetrifarm 1,5% + 15% conc. per soluz. cut. fustino 5 litri




INDICE SCHEDA



INFORMAZIONI GENERALI


AZIENDA

Nuova Farmec S.r.l.

MARCHIO

Cetrifarm

CONFEZIONE

1,5% + 15% conc. per soluz. cut. fustino 5 litri

ALTRE CONFEZIONI DI CETRIFARM DISPONIBILI

PRINCIPIO ATTIVO
clorexidina + cetrimide

FORMA FARMACEUTICA
soluzione

GRUPPO TERAPEUTICO
Antisettici

CLASSE
C

RICETTA
medicinale di automedicazione

SCADENZA
36 mesi

PREZZO
DISCR.


INDICAZIONI TERAPEUTICHE



A cosa serve Cetrifarm 1,5% + 15% conc. per soluz. cut. fustino 5 litri

Pulizia e disinfezione della cute lesa (ferite, ustioni, …); pulizia ed antisepsi esterna in ostetricia, ginecologia ed urologia; disinfezione della cute integra.


CONTROINDICAZIONI



Quando non dev'essere usato Cetrifarm 1,5% + 15% conc. per soluz. cut. fustino 5 litri

Ipersensibilità verso i componenti del prodotto.

Il prodotto non deve essere usato per la disinfezione delle cavità mucose (lavaggi, irrigazioni...).


AVVERTENZE E PRECAUZIONI D'USO



Cosa serve sapere prima di prendere Cetrifarm 1,5% + 15% conc. per soluz. cut. fustino 5 litri

Il prodotto è solo per uso esterno.

L'uso, specie se prolungato, dei prodotti ad uso locale può dare origine a fenomeni di ipersensibilizzazione; in tal caso interrompere il trattamento ed instaurare il trattamento sintomatologico adeguato.

Non usare per trattamenti prolungati.

Non applicare con bendaggio occlusivo. Non esporre la parte trattata alla luce del sole, dopo l'applicazione.

Evitare il contatto con occhi, orecchi, cervello e meningi.

Non ingerire. L'ingestione può portare conseguenze gravi, talvolta fatali. In caso di ingestione si consiglia di praticare la lavanda \gastrica con latte, albume d'uovo, gelatina o sapone neutro.

L'uso di soluzioni di clorexidina, sia in soluzione alcolica che acquosa, per l'antisepsi della pelle prima di procedure invasive è stata associata con ustioni chimiche nei neonati.

Sulla base delle segnalazioni disponibili e della letteratura pubblicata, questo rischio sembra essere più alto nei neonati pretermine, in particolare quelli nati prima di 32 settimane di gestazione e nelle prime 2 settimane di vita.

Rimuovere tutti i materiali impregnati inclusi teli chirurgici o camici prima di procedere con l'intervento. Non usate quantitativi eccessivi del prodotto ed evitate che la soluzione si accumuli nelle pieghe cutanee o sotto il corpo del paziente o goccioli sulle lenzuola o altro materiale a diretto contatto con il paziente. Dove sia necessario applicare medicazioni occlusive ad aree precedentemente esposte a CETRIFARM, è necessario prestare attenzione al fine di garantire che non sia presente prodotto in eccesso prima dell'applicazione della medicazione.


INTERAZIONI



Quali farmaci o principi attivi possono interagire con l'effetto di Cetrifarm 1,5% + 15% conc. per soluz. cut. fustino 5 litri

Evitare l'uso contemporaneo di altri antisettici e/o detergenti.


SOVRADOSAGGIO



Cosa fare se avete preso una dose eccessiva di Cetrifarm 1,5% + 15% conc. per soluz. cut. fustino 5 litri

Non sono state riscontrate sindromi da sovradosaggio alle normali condizioni d'uso. I sintomi di intossicazione conseguenti all'ingestione accidentale di quantità rilevanti di composti ammonici quaternari comprendono nausea, vomito, dispnea, cianosi, asfissia conseguente alla paralisi dei muscoli respiratori, ipotensione e coma. La clorexidina è scarsamente assorbita nel tratto gastrointestinale e dalla pelle.


EFFETTI INDESIDERATI



Quali sono gli effetti collaterali di Cetrifarm 1,5% + 15% conc. per soluz. cut. fustino 5 litri

È possibile il verificarsi di qualche caso di intolleranza (bruciore o irritazione), peraltro privo di conseguenze, che non richiede modifica del trattamento.

Nei confronti della clorexidina è stato riportato qualche caso di idiosincrasia.

Ustioni chimiche nei neonati (frequenza non nota).


CONSERVAZIONE



Conservare a temperatura non superiore ai 30 °C nella confezione originale, per proteggere il medicinale dalla luce.






Ultimi articoli
L'esperto risponde