Condyline 0,5% soluzione cutanea 3,5 ml

28 marzo 2020

Farmaci - Condyline

Condyline 0,5% soluzione cutanea 3,5 ml




Condyline è un farmaco a base di podofillotossina, appartenente al gruppo terapeutico Antivirali. E' commercializzato in Italia da Karo Pharma AB.


INDICE SCHEDA



INFORMAZIONI GENERALI


TITOLARE AIC:

Karo Pharma AB

MARCHIO

Condyline

CONFEZIONE

0,5% soluzione cutanea 3,5 ml

FORMA FARMACEUTICA
soluzione

PRINCIPIO ATTIVO
podofillotossina

GRUPPO TERAPEUTICO
Antivirali

CLASSE
C

RICETTA
medicinale soggetto a prescrizione medica

PREZZO
25,90 €


FOGLIETTO ILLUSTRATIVO (PDF)


SCARICA IL PDF DEL FOGLIETTO ILLUSTRATIVO (AIFA)

Foglietto illustrativo Condyline (podofillotossina)

N.B. Alcuni PDF potrebbero non essere disponibili


INDICAZIONI TERAPEUTICHE


A cosa serve Condyline (podofillotossina)? Perchè si usa?


Trattamento topico di condilomi acuminati esterni.


CONTROINDICAZIONI


Quando non dev'essere usato Condyline (podofillotossina)


Ipersensibilità nota verso i componenti.

L'uso del Condyline è controindicato nei bambini e nelle donne durante la gravidanza e l'allattamento. L'uso è anche controindicato in concomitanza con prodotti a base di podofillina.


AVVERTENZE E PRECAUZIONI D'USO


Cosa serve sapere prima di prendere Condyline (podofillotossina)


Il prodotto va impiegato per brevi periodi e sotto controllo medico.

L'applicazione del preparato su superfici mucose relativamente ampie può dare luogo a reazioni sistemiche e deve pertanto essere evitata.

Il Condyline non deve venire a contatto con gli occhi poichè potrebbe dare luogo a manifestazioni irritative gravi. Ove ciò dovesse accadere accidentalmente, sciacquare gli occhi immediatamente e a lungo con acqua e consultare il medico.

Tenere fuori dalla portata e dalla vista dei bambini.

Nel caso di pazienti di sesso femminile per le quali la lesione risulta inaccessibile per una automedicazione, il trattamento dovrà avvenire sotto il diretto controllo medico.

Manifestazioni irritative locali e/o ulcerazioni della mucosa o della pelle sana in prossimità oppure alla base dei condilomi, causate inavvertitamente dal contatto con la soluzione di Condyline, possono essere evitate proteggendo la zona sana con una pomata od una crema neutra, a base di vaselina o di ossido di zinco, da applicare prima del trattamento con Condyline.

Se l'efficacia del preparato non risultasse evidente dopo il periodo di trattamento previsto, bisogna prendere in considerazione terapie alternative.


INTERAZIONI


Quali farmaci, principi attivi o alimenti possono interagire con l'effetto di Condyline (podofillotossina)


Non usare Condyline in corso di terapia con prodotti contenenti podofillina.


POSOLOGIA E MODO DI SOMMINISTRAZIONE


Come si usa Condyline (podofillotossina)? Dosi e modo d'uso


Applicare la soluzione sui condilomi servendosi di uno degli applicatori contenuti nella confezione, evitando il contatto con la pelle sana.

L'applicazione va effettuata 2 volte al giorno, mattina e sera, per 3 giorni consecutivi. Questo schema di trattamento può essere ripetuto settimanalmente fino a un massimo di 5 settimane consecutive, lasciando fra una settimana e l'altra 4 giorni di intervallo senza trattamento.

Dopo l'applicazione della soluzione, lasciare asciugare bene all'aria ad evitare che essa si propaghi nelle zone non affette dalla malattia; in particolare quando i condilomi sono localizzati al prepuzio.

Dopo l'applicazione gettare l'applicatore usato e lavarsi le mani con cura.


SOVRADOSAGGIO


Cosa fare se avete preso una dose eccessiva di Condyline (podofillotossina)


Non sono riferiti effetti indesiderati conseguenti a sovradosaggio di podofillotossina. Non si devono attendere tali effetti con l'uso corretto del Condyline in considerazione dell'ampio margine di sicurezza del preparato.

Tuttavia, ove si manifestassero effetti sistemici da sovradosaggio, porre in atto misure terapeutiche analoghe a quelle previste in caso di sovradosaggio di podofillina, mirate al controllo della sintomatologia (vomito e convulsioni); la pressione e la diuresi vanno tenute sotto stretta osservazione, tenendo presente che, nell'intossicazione acuta da podofillina, possono essere indicati il ripristino dei liquidi e l'emoperfusione.


EFFETTI INDESIDERATI


Quali sono gli effetti collaterali di Condyline (podofillotossina)


Reazioni secondarie locali si manifestano principalmente in concomitanza con l'effetto terapeutico ottimale, per lo più al secondo o al terzo giorno di trattamento quando inizia la necrosi dei condilomi. In genere tali reazioni secondarie si manifestano in forma lieve e sono ben tollerate dai pazienti se essi vengono avvertiti dal medico prima di iniziare la terapia. È prevedibile, nella zona trattata, la comparsa di eritema con lieve dolenzia e/o ulcerazione superficiale dell'epitelio e pertanto l'applicazione di Condyline può essere dolorosa.

Edema e balanopostite sono stati osservati in alcuni pazienti portatori di condilomi di grosse dimensioni nella cavità del prepuzio.

La non corretta applicazione del prodotto può dare origine a manifestazioni da assorbimento sistemico come disturbi gastro-intestinali, leucopenia, trombocitopenia, alterazioni funzionali epatiche o renali, neuropatie periferiche, disturbi sensoriali in genere modesti (lieve confusione mentale) ma che possono progredire e complicarsi con più gravi quadri a carico del SNC.


GRAVIDANZA E ALLATTAMENTO


E' possibile prendere Condyline (podofillotossina) durante la gravidanza e l'allattamento?


Non usare il Condyline durante la gravidanza e l'allattamento.


GUIDA DI VEICOLI E USO DI MACCHINARI


Effetti di Condyline (podofillotossina) sulla capacità di guidare veicoli e sull'uso di macchinari


Il prodotto non compromette la capacità di guidare e l'uso di macchine.


PRINCIPIO ATTIVO


1 ml contiene: podofillotossina mg 5.


ECCIPIENTI


Acido lattico, sodio lattato, etanolo 96%, acqua.


SCADENZA E CONSERVAZIONE


Scadenza: 36 mesi

Conservare a temperatura inferiore a 25°C


NATURA E CONTENUTO DEL CONTENITORE


Astuccio con flacone da 3,5 ml dotato di chiusura di sicurezza.


PATOLOGIE CORRELATE



Data ultimo aggiornamento scheda: 22/01/2020

Nota: Nel contenuto della scheda possono essere presenti dei riferimenti a paragrafi non riportati.

Fonte: CODIFA - L'informatore farmaceutico


Farmaci:


Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube