Dermadex crema dermatologica 30 g

Ultimo aggiornamento: 12 gennaio 2018
Farmaci - Dermadex

Dermadex crema dermatologica 30 g




INDICE SCHEDA



INFORMAZIONI GENERALI


AZIENDA

Teofarma

MARCHIO

Dermadex

CONFEZIONE

crema dermatologica 30 g

PRINCIPIO ATTIVO
desametasone valerato

FORMA FARMACEUTICA
crema

GRUPPO TERAPEUTICO
Corticosteroidi

CLASSE
A

RICETTA
medicinale soggetto a prescrizione medica

SCADENZA
60 mesi

PREZZO
4,22 €


INDICAZIONI TERAPEUTICHE



A cosa serve Dermadex crema dermatologica 30 g

Dermopatie sensibili ai corticosteroidi (dermatite seborroica, dermatite atopica, dermatite da contatto allergica o irritativa, lichen, psoriasi, neurodermiti e altre).

Trattamento sintomatico del prurito.


CONTROINDICAZIONI



Quando non dev'essere usato Dermadex crema dermatologica 30 g

Ipersensibilità nota verso i componenti. Infezioni tubercolari e virali (herpes, varicella, ecc.) della cute trattata. Acne rosacea. Ulcere cutanee.

Il prodotto non è per uso oftalmico.

La medicazione occlusiva è controindicata nelle lesioni essudative e nelle infezioni cutanee.


AVVERTENZE E PRECAUZIONI D'USO



Cosa serve sapere prima di prendere Dermadex crema dermatologica 30 g

L'applicazione epicutanea di corticosteroidi nel trattamento di dermatosi estese e/o per lunghi periodi di tempo può determinare fenomeni secondari da assorbimento sistemico (sindrome di Cushing, inibizione dell'asse ipotalamo ipofisario). Tale evenienza è più frequente nei bambini (per un alto rapporto tra superficie cutanea e peso corporeo) e in caso di bendaggio occlusivo. Pertanto, nel trattamento di affezioni croniche che richiedono lunghe terapie, qualora sia stato raggiunto un favorevole effetto terapeutico, la frequenza delle applicazioni e il dosaggio deve essere ridotto al minimo necessario per controllare i sintomi ed evitare le recidive, sospendendo l'uso del prodotto appena possibile. Durante la terapia è necessario sorvegliare le condizioni del paziente onde riconoscere precocemente segni e sintomi da eccesso di corticosteroidi (astenia, ipertensione, turbe elettrolitiche, ecc.). Nel bambino la terapia con steroidi per uso topico può indurre soppressione dell'attività surrenalica, più frequentemente che non nell'adulto.

I corticosteroidi topici possono essere applicati su cute infetta solo se preceduti o accompagnati da idonea terapia antibatterica e antifungina.

Il desametasone ha debole attività mineralcorticoide.

È opportuno in tutti i casi limitare l'uso di steroidi topici a brevi periodi di tempo; l'uso prolungato del prodotto può infatti dare origine a fenomeni di sensibilizzazione.

In caso di insuccesso è necessario sospendere il trattamento.

Tenere il medicinale fuori dalla portata dei bambini.


INTERAZIONI



Quali farmaci o principi attivi possono interagire con l'effetto di Dermadex crema dermatologica 30 g

Non note.


POSOLOGIA E MODO DI SOMMINISTRAZIONE



Come si usa Dermadex crema dermatologica 30 g

Due o tre applicazioni al giorno eseguite con lieve massaggio, avendo cura di lasciare un modico velo di prodotto sulla superficie trattata. Nelle forme cutanee non infette e non essudanti può essere impiegato con medicazione occlusiva, mediante applicazioni di fogli di politene sulla zona spalmata con la crema. La medicazione deve essere rinnovata ogni 12 - 24 ore.


SOVRADOSAGGIO



Cosa fare se avete preso una dose eccessiva di Dermadex crema dermatologica 30 g

Non sono noti casi di sovradosaggio.


EFFETTI INDESIDERATI



Quali sono gli effetti collaterali di Dermadex crema dermatologica 30 g

Arrossamento, edema, desquamazione e prurito locali come segni di ipersensibilità verso il prodotto; altri effetti comprendono ipertricosi, eruzioni acneiformi, atrofia cutanea, teleangectasia, fragilità vasale, porpora e, dopo trattamenti prolungati (specie al volto), dermatiti pustolose di rimbalzo che essendo sensibili agli steroidi si rendono evidenti solo al momento della sospensione di questi ultimi. L'uso prolungato e/o a alte dosi può indurre una sindrome da eccesso con ipertensione arteriosa, astenia, adinamia, turbe del ritmo cardiaco, ipopotassiemia e alcalosi metabolica.

Nei trattamenti occlusivi si tenga presente che le pellicole usate per il bendaggio possono essere esse stesse causa di fenomeni di sensibilizzazione.

Comunicare al medico curante o al farmacista l'eventuale insorgenza di effetti indesiderati.


CONSERVAZIONE



Nessuna


PATOLOGIE ASSOCIATE







Potrebbe interessarti
L'esperto risponde