Donalg uso dentale pipetta contagocce 3 g

17 settembre 2021
Farmaci - Donalg

Donalg uso dentale pipetta contagocce 3 g




Donalg uso dentale pipetta contagocce 3 g è un medicinale di automedicazione (classe C), a base di tetracaina + acido salicilico + sulfoguaiacolo + levomentolo + salvia + camomilla comune fiore + salice bianco corteccia, appartenente al gruppo terapeutico Stomatologici. E' commercializzato in Italia da Dynacren Laboratorio Farmaceutico del Dott. A. Francioni e di M. Gerosa S.r.l.


INDICE SCHEDA



INFORMAZIONI GENERALI


TITOLARE AIC:

Dynacren Laboratorio Farmaceutico del Dott. A. Francioni e di M. Gerosa S.r.l.

MARCHIO

Donalg

CONFEZIONE

uso dentale pipetta contagocce 3 g

FORMA FARMACEUTICA
soluzione (uso interno)

PRINCIPIO ATTIVO
tetracaina + acido salicilico + sulfoguaiacolo + levomentolo + salvia + camomilla comune fiore + salice bianco corteccia

GRUPPO TERAPEUTICO
Stomatologici

CLASSE
C

RICETTA
medicinale di automedicazione

PREZZO
DISCR.


CONFEZIONI DISPONIBILI IN COMMERCIO


Confezioni e formulazioni di Donalg disponibili in commercio:

  • donalg uso dentale pipetta contagocce 3 g (scheda corrente)

FOGLIETTO ILLUSTRATIVO (PDF)


SCARICA IL PDF DEL FOGLIETTO ILLUSTRATIVO (AIFA)


Foglietto illustrativo Donalg »

N.B. Alcuni PDF potrebbero non essere disponibili


INDICAZIONI TERAPEUTICHE


A cosa serve Donalg? Perchè si usa?


Il DONALG è efficace come anestetico locale nelle forme algiche da carie dentaria, disodontiasi, periodontiti, pulpiti.




CONTROINDICAZIONI


Quando non dev'essere usato Donalg?


Non si conoscono controindicazioni all'uso del prodotto.


AVVERTENZE E PRECAUZIONI D'USO


Cosa serve sapere prima di prendere Donalg?


Nessuna


INTERAZIONI


Quali farmaci, principi attivi o alimenti possono interagire con l'effetto di Donalg?


Nessuna


POSOLOGIA E MODO DI SOMMINISTRAZIONE


Come si usa Donalg? Dosi e modo d'uso


Il prodotto è impiegabile su pazienti di ogni età.
Depositare una o due gocce nella cavità cariata o sulla gengiva anche più volte al giorno. Uso esterno. Non ingerire.
Per l'applicazione:
tagliare la punta sigillata della fialetta contagocce; introdurre il medicamento nella cavità cariata o depositarlo sulla parte dolente della gengiva mediante la cannula flessibile e ricurva della fialetta, premendo leggermente le pareti della stessa.
Dopo l'uso richiudere la punta della cannula con l'apposito tappino e riporre la fialetta nella sua bustina igienica.


SOVRADOSAGGIO


Cosa fare se avete preso una dose eccessiva di Donalg?


Alle dosi consigliate non si verifica un assorbimento del prodotto tale da indurre azione tossica ed effetti da sovradosaggio.
L'ingestione accidentale del contenuto anche di una intera fiala, non provoca effetti tossici da sovradosaggio, tranne l'effetto anestetico reversibile sulle mucose.
Dosi eccessive di tetracaina cloridrato (non terapeutiche) possono provocare convulsioni ed apnea; in tal caso il trattamento immediato è la somministrazione di ossigeno, seguito, se le convulsioni persistono, da intubazione tracheale ed iniezione intravenosa di un anticonvulsivante a rapida azione come il diazepam.


EFFETTI INDESIDERATI


Quali sono gli effetti collaterali di Donalg?


Nel caso di applicazione di una dose eccessiva di prodotto sulla gengiva, si può verificare parziale anestesia della mucosa orale ed eventualmente delle prime vie aeree, peraltro reversibile senza complicazioni.
In caso di effetti indesiderati non descritti nel presente stampato rivolgersi al proprio Medico o al proprio Farmacista.


GRAVIDANZA E ALLATTAMENTO


E' possibile prendere Donalg durante la gravidanza e l'allattamento?


Alle dosi consigliate non esistono controindicazioni in caso di gravidanza ed allattamento.


GUIDA DI VEICOLI E USO DI MACCHINARI


Effetti di Donalg sulla capacità di guidare veicoli e sull'uso di macchinari


Nessuno.


PRINCIPIO ATTIVO


100 g contengono:
principi attivi: tetracaina cloridrato FU g 1, potassio solfoguaiacolato g 6, acido salicilico g 0,2, levomentolo g 0,5, Salvia tintura g 25, Camomilla tintura g 10,Salice bianco tintura g 10,
eccipienti: Zenzero tintura, aroma Anice stellato, glicerolo, metile p-idrossibenzoato, acqua depurata FU, q. b. a g 100.


ECCIPIENTI


Zenzero tintura

aroma di Anice Stellato

glicerolo FU

metile p-idrossibenzoato

acqua depurata FU


SCADENZA E CONSERVAZIONE


Scadenza: 60 mesi

Nessuna


NATURA E CONTENUTO DEL CONTENITORE


CONTENITORE: fiala
CHIUSURA: a cappuccio
DISPOSITIVO DI SOMMINISTRAZIONE: pipetta.

Il contenitore è costituito da una fiala in polietilene della capacità di ml 3 circa, formata da una parte ovoidale e da una appendice cava o cannula, che forma corpo unico con la parte ovoidale e che termina con un diametro esterno di mm 2.
La cannula ha una doppia angolazione di 120° per consentire di raggiungere tutte le zone delle arcate dentarie ed è flessibile, per evitare lesioni alle gengive ed alle mucose.
Il contenitore è formato per soffiaggio in un solo pezzo.
La punta della cannula, dopo riempimento, viene termosaldata; per l'uso deve essere tagliata e per la richiusura, per usi successivi, viene fornito un tappino a cappuccio in materiale plastico.
La cannula ed il tappino sono contenuti in una bustina in materiale plastico richiudibile, per assicurare le condizioni igieniche dell'insieme.



Data ultimo aggiornamento: 20/07/2021

Nota: Nel contenuto della scheda possono essere presenti dei riferimenti a paragrafi non riportati.

Fonte: CODIFA - L'informatore farmaceutico

Tags:

Farmaci e integratori:

...e inoltre su Dica33:

Ultimi articoli
FarmacistaPiù: la resilienza della sanità italiana
Farmaci e cure
09 settembre 2021
Notizie e aggiornamenti
FarmacistaPiù: la resilienza della sanità italiana
Piccoli disturbi in vacanza: tutto quello che serve
Farmaci e cure
23 luglio 2021
Notizie e aggiornamenti
Piccoli disturbi in vacanza: tutto quello che serve
Covid-19, intelligenza artificiale, un aiuto alla ricerca
Farmaci e cure
15 luglio 2021
Speciale Coronavirus
Covid-19, intelligenza artificiale, un aiuto alla ricerca