Eustamyl 0,05% collirio, soluzione 25 contenitori monodose da 0,5 ml

Ultimo aggiornamento: 02 marzo 2018

Farmaci - Foglietto illustrativo Eustamyl

Eustamyl 0,05% collirio, soluzione 25 contenitori monodose da 0,5 ml




INDICE SCHEDA



INFORMAZIONI GENERALI


TITOLARE AIC:

Visufarma S.p.A.

MARCHIO

Eustamyl

CONFEZIONE

0,05% collirio, soluzione 25 contenitori monodose da 0,5 ml

ALTRE CONFEZIONI DI EUSTAMYL DISPONIBILI

PRINCIPIO ATTIVO
ketotifene idrogeno fumarato

FORMA FARMACEUTICA
collirio

GRUPPO TERAPEUTICO
Antiallergici

CLASSE
C

RICETTA
medicinale non soggetto a prescrizione medica

SCADENZA
30 mesi

PREZZO
DISCR.



FOGLIETTO ILLUSTRATIVO


SCARICA IL PDF DEL FOGLIETTO ILLUSTRATIVO (AIFA)

Foglietto illustrativo Eustamyl


INDICAZIONI TERAPEUTICHE


A cosa serve Eustamyl 0,05% collirio, soluzione 25 contenitori monodose da 0,5 ml

Congiuntiviti e cheratocongiuntiviti acute e croniche di natura allergica (primaverili, atopiche ed altre).


CONTROINDICAZIONI


Quando non dev'essere usato Eustamyl 0,05% collirio, soluzione 25 contenitori monodose da 0,5 ml

Ipersensibilità al ketotifene o ad uno qualsiasi degli eccipienti. Generalmente controindicato in gravidanza (vedere paragrafo 4.6).


AVVERTENZE E PRECAUZIONI D'USO


Cosa serve sapere prima di prendere Eustamyl 0,05% collirio, soluzione 25 contenitori monodose da 0,5 ml

EUSTAMYL può determinare al momento dell'applicazione un leggero e fugace bruciore.

Contenitore multidose

La formulazione di EUSTAMYL collirio, soluzione contiene benzalconio cloruro come conservante, che potrebbe depositarsi nelle lenti a contatto morbide; quindi EUSTAMYL collirio non deve essere instillato mentre il paziente indossa questo tipo di lenti. Le lenti devono essere rimosse prima dell'applicazione delle gocce e non devono essere reinserite prima di 15 minuti dall'utilizzo.

Tutti i colliri che contengono benzalconio cloruro come conservante possono decolorare le lenti a contatto morbide.

Contenitore monodose

Nessuna avvertenza speciale.


INTERAZIONI


Quali farmaci o principi attivi possono interagire con l'effetto di Eustamyl 0,05% collirio, soluzione 25 contenitori monodose da 0,5 ml

Se si sta facendo uso di altri medicamenti oculari, si devono far intercorrere almeno 5 minuti tra un'applicazione e l'altra.

La somministrazione orale di ketotifene può potenziare gli effetti dei farmaci depressivi sul SNC, degli antistaminici e dell'alcool. Anche se questi fenomeni non sono stati osservati con EUSTAMYL collirio, la possibilità di tali effetti non può essere esclusa.


POSOLOGIA E MODO DI SOMMINISTRAZIONE


Come si usa Eustamyl 0,05% collirio, soluzione 25 contenitori monodose da 0,5 ml

Posologia

EUSTAMYL 0,5 mg/ml collirio, soluzione: 1 goccia nel sacco congiuntivale 2 o più volte al dì, secondo prescrizione medica.

Modo di somministrazione

a) flacone multidose: per aprire, premere la capsula di chiusura e contemporaneamente svitare.

Dopo l'uso richiudere avvitando a fondo.

b) flaconcino monodose: 1) si separa dallo strip; 2) si apre; 3) si usa; 4) si getta, anche se rimane del contenuto. I flaconcini monodose non contengono conservanti antimicrobici atti a preservarne la sterilità in fase d'uso e perciò, una volta aperto il contenitore, il prodotto in esso contenuto deve essere utilizzato immediatamente; ciò che eventualmente dovesse avanzare deve essere gettato.





SOVRADOSAGGIO


Cosa fare se avete preso una dose eccessiva di Eustamyl 0,05% collirio, soluzione 25 contenitori monodose da 0,5 ml

Contenitore multidose

Non sono stati riportati casi di sovradosaggio.

L'assunzione orale di 1,25 mg di ketotifene, corrisponde al 60% di una dose orale giornaliera raccomandata per un bambino di 3 anni. I risultati clinici non hanno indicato segni o sintomi gravi dopo l'ingestione di una dose fino a 20 mg di ketotifene.

Contenitore monodose

Non sono stati riportati casi di sovradosaggio.

L'assunzione orale del contenuto di un contenitore monodose di 0,1 mg di ketotifene, corrisponde al 5% di una dose orale giornaliera raccomandata per un bambino di 3 anni. I risultati clinici non hanno indicato segni o sintomi gravi dopo l'ingestione di una dose fino a 20 mg di ketotifene.


CONSERVAZIONE


Conservare a temperatura non superiore a 30°C.


PATOLOGIE ASSOCIATE






Potrebbe interessarti
L'esperto risponde