Fenazil 2% pomata 15 g

08 aprile 2020

Farmaci - Fenazil

Fenazil 2% pomata 15 g




Fenazil è un farmaco a base di prometazina cloridrato, appartenente al gruppo terapeutico Premedicazione, Ipnotici, Antipruriginosi. E' commercializzato in Italia da Sella A. Lab. Chim. Farm S.r.l..


INDICE SCHEDA



INFORMAZIONI GENERALI


TITOLARE AIC:

Sella A. Lab. Chim. Farm S.r.l.

MARCHIO

Fenazil

CONFEZIONE

2% pomata 15 g

FORMA FARMACEUTICA
pomate

PRINCIPIO ATTIVO
prometazina cloridrato

GRUPPO TERAPEUTICO
Premedicazione, Ipnotici, Antipruriginosi

CLASSE
C

RICETTA
medicinale di automedicazione

PREZZO
DISCR.


FOGLIETTO ILLUSTRATIVO (PDF)


SCARICA IL PDF DEL FOGLIETTO ILLUSTRATIVO (AIFA)

Foglietto illustrativo Fenazil (prometazina cloridrato)

N.B. Alcuni PDF potrebbero non essere disponibili


INDICAZIONI TERAPEUTICHE


A cosa serve Fenazil (prometazina cloridrato)? Perchè si usa?


Uso temporaneo nel caso di punture di insetti ed altri fenomeni irritativi cutanei localizzati, quali rossore, bruciore e prurito.


CONTROINDICAZIONI


Quando non dev'essere usato Fenazil (prometazina cloridrato)


Ipersensibilità al principio attivo o ad uno qualsiasi degli eccipienti.

In caso di eczemi o lesioni secernenti.

Controindicato nei bambini di età inferiore a 2 anni.


AVVERTENZE E PRECAUZIONI D'USO


Cosa serve sapere prima di prendere Fenazil (prometazina cloridrato)


Il medicinale è solo per uso esterno.

Non usare per trattamenti prolungati.

L'uso prolungato ed incongruo del medicinale può dare origine a fenomeni di sensibilizzazione allergica, con conseguente peggioramento della sintomatologia. Nel caso ciò si verifichi, occorre sospendere il trattamento, al fine di istituire una terapia idonea.

Dato che l'applicazione di Fenazil può ritardare i processi di cicatrizzazione, esso non deve essere impiegato per più di 3 - 4 giorni consecutivi su lesioni nelle quali sia in atto tale fenomeno.

Nel caso di eritema solare, non esporre la parte, dopo l'applicazione, al sole. Qualora si manifestassero eruzioni cutanee, fenomeni di irritazione e bruciore il trattamento va sospeso.

Fenazil crema

Applicare la crema con precauzione ed in strato sottile quando la cute presenti abrasioni molto estese, per evitare un assorbimento sistemico del medicinale.

L'applicazione troppo abbondante di crema su aree molto estese della cute può determinare l'assorbimento del farmaco e causare, in pazienti particolarmente sensibili, sonnolenza.

Fenazil matita cutanea

Usare solo su cute integra. Evitare il contatto del Fenazil matita cutanea con le mucose, le parti genitali e le ferite. Lavarsi le mani con acqua e sapone dopo l'uso e richiudere bene il contenitore.

Informazioni importanti su alcuni eccipienti

Fenazil crema contiene:
  • metile paraidrossibenzoato pertanto può causare reazioni allergiche (anche ritardate)
  • estere polietilenglicolico di acidi grassi che può causare irritazione cutanea.
Fenazil matita cutanea contiene:
  • glicole propilenico pertanto può causare irritazione cutanea
  • alcool cetilico e acido stearico, che possono causare reazioni cutanee locali (ad es. dermatiti da contatto).


INTERAZIONI


Quali farmaci, principi attivi o alimenti possono interagire con l'effetto di Fenazil (prometazina cloridrato)


Evitare l'uso contemporaneo di altri farmaci per uso topico dermatologico.


POSOLOGIA E MODO DI SOMMINISTRAZIONE


Come si usa Fenazil (prometazina cloridrato)? Dosi e modo d'uso


Fenazil matita cutanea

Frizionare leggermente e per alcuni secondi il Fenazil matita cutanea sulla parte interessata, 3 - 4 volte al giorno.

Fenazil crema

Applicare un leggero strato di Fenazil crema sulla parte interessata, massaggiando fino a penetrazione completa. Ripetere l'applicazione 3 - 4 volte al giorno.

Non superare le dosi consigliate.


SOVRADOSAGGIO


Cosa fare se avete preso una dose eccessiva di Fenazil (prometazina cloridrato)


Se accidentalmente ingerito in quantità rilevante, il prodotto può causare inizialmente eccitazione nei bambini, mentre nell'adulto predomina inizialmente sonnolenza.

Non esistono antidoti specifici: la terapia è di tipo sintomatico (lavanda gastrica).


EFFETTI INDESIDERATI


Quali sono gli effetti collaterali di Fenazil (prometazina cloridrato)


L'applicazione topica della prometazina può, in qualche caso, indurre sensibilizzazione cutanea fino a forme di fotosensibilizzazione.

L'uso, specie se prolungato, dei medicinali per uso cutaneo può dare origine a fenomeni di sensibilizzazione: in tal caso, interrompere il trattamento e consultare il medico, per istituire una idonea terapia.

Segnalazione delle reazioni avverse sospette.

La segnalazione delle reazioni avverse sospette che si verificano dopo l'autorizzazione del medicinale è importante, in quanto permette un monitoraggio continuo del rapporto beneficio/rischio del medicinale. Agli operatori sanitari è richiesto di segnalare qualsiasi reazione avversa sospetta tramite il sistema nazionale di segnalazione all'indirizzo www.agenziafarmaco.gov.it/it/responsabili


GRAVIDANZA E ALLATTAMENTO


E' possibile prendere Fenazil (prometazina cloridrato) durante la gravidanza e l'allattamento?


Non risultano limitazioni d'uso durante la gravidanza e l'allattamento. È, comunque, consigliato l'uso solo dopo aver consultato un medico.


GUIDA DI VEICOLI E USO DI MACCHINARI


Effetti di Fenazil (prometazina cloridrato) sulla capacità di guidare veicoli e sull'uso di macchinari


Fenazil non altera la capacità di guidare veicoli o di usare macchinari.


PRINCIPIO ATTIVO


FENAZIL 2% crema

100 g contengono:

Principio attivo:

Prometazina cloridrato 2,00 g

Eccipienti con effetti noti:

Metile paraidrossibenzoato

FENAZIL 2% matita cutanea

100 g contengono:

Principio attivo:

Prometazina cloridrato 2,00 g

Eccipienti con effetti noti:

Glicole propilenico, alcool cetilico e acido stearico

Per l'elenco completo degli eccipienti vedere paragrafo 6.1.


ECCIPIENTI


FENAZIL 2% crema

Glicerolo, estere polietilenglicolico di acidi grassi, acido stearico, lavanda essenza profumata, metile paraidrossibenzoato, acqua depurata

FENAZIL 2% matita cutanea

Acido stearico, alcool cetilico, glicole etilenico, glicole propilenico, lavanda essenza, alcool etilico


SCADENZA E CONSERVAZIONE


Scadenza: 36 mesi

Conservare a temperatura non superiore ai 30°C.


NATURA E CONTENUTO DEL CONTENITORE


FENAZIL 2% matita cutanea

Flacone con capsula in materiale plastico, all'interno di un astuccio in cartoncino.

Ogni confezione contiene un flacone da 30 g di prodotto ed un foglio illustrativo.

FENAZIL 2% crema

Tubo in polietilene all'interno di astuccio.

Ogni confezione contiene un tubo da 15 g di prodotto ed un foglio illustrativo.


PATOLOGIE CORRELATE



Data ultimo aggiornamento scheda: 23/11/2018

Nota: Nel contenuto della scheda possono essere presenti dei riferimenti a paragrafi non riportati.

Fonte: CODIFA - L'informatore farmaceutico


Farmaci:


Ultimi articoli
Lipomi: cosa sono e quando intervenire
21 febbraio 2020
Notizie e aggiornamenti
Lipomi: cosa sono e quando intervenire
Cisti sebacea: come si sviluppa, come si cura
19 febbraio 2020
Notizie e aggiornamenti
Cisti sebacea: come si sviluppa, come si cura
Psoriasi
03 ottobre 2019
Patologie mediche
Psoriasi
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube