Flaminase 30 mg 20 compresse

01 aprile 2020

Farmaci - Flaminase

Flaminase 30 mg 20 compresse




Flaminase è un farmaco a base di promelasi, appartenente al gruppo terapeutico Enzimi. E' commercializzato in Italia da Wellpharma S.r.l..


INDICE SCHEDA



INFORMAZIONI GENERALI


TITOLARE AIC:

Grunenthal Italia S.r.l.

CONCESSIONARIO:

Wellpharma S.r.l.

MARCHIO

Flaminase

CONFEZIONE

30 mg 20 compresse

FORMA FARMACEUTICA
compressa gastroresistente

PRINCIPIO ATTIVO
promelasi

GRUPPO TERAPEUTICO
Enzimi

CLASSE
C

RICETTA
medicinale soggetto a prescrizione medica

PREZZO
15,00 €


FOGLIETTO ILLUSTRATIVO (PDF)


SCARICA IL PDF DEL FOGLIETTO ILLUSTRATIVO (AIFA)

Foglietto illustrativo Flaminase (promelasi)

N.B. Alcuni PDF potrebbero non essere disponibili


INDICAZIONI TERAPEUTICHE


A cosa serve Flaminase (promelasi)? Perchè si usa?


Pneumologia: come coadiuvante, quale secretolitico, nelle affezioni respiratorie acute e croniche.

Nelle infiammazioni, tumefazioni ed edemi in più settori terapeutici e precisamente:

Traumatologia – Ortopedia – Chirurgia: fratture, edemi ed ematomi post–operatori.

Odontoiatria: processi periapicali, ascessi alveolo gengivali, dopo avulsioni dentali, disodontiasi.

Otorinolaringoiatria: flogosi acute e croniche della mucosa nasale e dell'orecchio.

Angiologia: tromboflebiti.

Ostetricia e ginecologia: ingorgo mammario, episiotomia.

Urologia: cistiti.


CONTROINDICAZIONI


Quando non dev'essere usato Flaminase (promelasi)


Ipersensibilità al principio attivo o ad uno qualsiasi degli eccipienti. Soggetti con emofilia e con diatesi emorragiche, epatopatie e nefropatie gravi, ulcera peptica.


AVVERTENZE E PRECAUZIONI D'USO


Cosa serve sapere prima di prendere Flaminase (promelasi)


Questo medicinale contiene meno di 1 mmole di sodio (23 mg) per compressa, cioè essenzialmente “senza sodio“.


INTERAZIONI


Quali farmaci, principi attivi o alimenti possono interagire con l'effetto di Flaminase (promelasi)


Non sono note interazioni significative di tipo farmacocinetico.


POSOLOGIA E MODO DI SOMMINISTRAZIONE


Come si usa Flaminase (promelasi)? Dosi e modo d'uso


Posologia

30–90 mg/die suddivisi in 2 o più somministrazioni nell'arco delle 24 ore.

Popolazione pediatrica

0,5–2 mg/Kg/die suddivisi in 2 o più somministrazioni, secondo prescrizione medica.

Modo di somministrazione

Le compresse gastroresistenti di Flaminase devono essere assunte intere, senza dividerle o masticarle, con una sufficiente quantità di liquido.


SOVRADOSAGGIO


Cosa fare se avete preso una dose eccessiva di Flaminase (promelasi)


Non sono stati segnalati casi di sovradosaggio.


EFFETTI INDESIDERATI


Quali sono gli effetti collaterali di Flaminase (promelasi)


FLAMINASE è generalmente ben tollerato; sono stati segnalati lievi disturbi gastrointestinali quali: anoressia, gastralgia, pirosi gastrica, nausea, vomito e diarrea ed in soggetti predisposti reazioni cutanee di natura allergica.

Segnalazione delle reazioni avverse sospette

La segnalazione delle reazioni avverse sospette che si verificano dopo l'autorizzazione del medicinale è importante, in quanto permette un monitoraggio continuo del rapporto beneficio/rischio del medicinale. Agli operatori sanitari è richiesto di segnalare qualsiasi reazione avversa sospetta tramite il sistema nazionale di segnalazione all'indirizzo:

http://www.agenziafarmaco.gov.it/content/come-segnalare-una-sospetta-reazione-avversa.


GRAVIDANZA E ALLATTAMENTO


E' possibile prendere Flaminase (promelasi) durante la gravidanza e l'allattamento?


Nelle donne in stato di gravidanza e nella primissima infanzia, il prodotto va somministrato nei casi di effettiva necessità, sotto il diretto controllo medico.


GUIDA DI VEICOLI E USO DI MACCHINARI


Effetti di Flaminase (promelasi) sulla capacità di guidare veicoli e sull'uso di macchinari


L'uso di seaprose S, nell'arco della giornata, non risulta interferire con lo stato di veglia del soggetto.


PRINCIPIO ATTIVO


Una compressa contiene: seaprose S 30 mg.

Eccipiente con effetti noti: 0,15 mg di sodio per compressa.

Per l'elenco completo degli eccipienti, vedere paragrafo 6.1.


ECCIPIENTI


Maltosio, calcio carbossimetilcellulosa, magnesio stearato, acido metacrilico – etile acrilato copolimero (1:1), talco, trietilcitrato, sodio idrossido.


SCADENZA E CONSERVAZIONE


Scadenza: 24 mesi

Non conservare a temperatura superiore a 25°C.


NATURA E CONTENUTO DEL CONTENITORE


Blister in PVC/PE/PVDC e alluminio

Confezione: 20 compresse da 30 mg


Data ultimo aggiornamento scheda: 31/01/2020

Nota: Nel contenuto della scheda possono essere presenti dei riferimenti a paragrafi non riportati.

Fonte: CODIFA - L'informatore farmaceutico


Farmaci:


Ultimi articoli
Vitamina D: un vademecum di AIFA
17 marzo 2020
Notizie e aggiornamenti
Vitamina D: un vademecum di AIFA
Antibiotico, sì o no?
16 gennaio 2020
Quiz e test della salute
Antibiotico, sì o no?
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube