Fortacin 150 mg/ml + 50 mg/ml spray cutaneo soluzione 5 ml (12 dosi)

Ultimo aggiornamento: 05 febbraio 2018
Farmaci - Fortacin

Fortacin 150 mg/ml + 50 mg/ml spray cutaneo soluzione 5 ml (12 dosi)




INDICE SCHEDA



INFORMAZIONI GENERALI


AZIENDA

Recordati Industria Chimica e Farmaceutica S.p.A.

MARCHIO

Fortacin

CONFEZIONE

150 mg/ml + 50 mg/ml spray cutaneo soluzione 5 ml (12 dosi)

PRINCIPIO ATTIVO
lidocaina + prilocaina

FORMA FARMACEUTICA
spray

GRUPPO TERAPEUTICO
Anestetici locali

CLASSE
C

RICETTA
medicinale soggetto a prescrizione medica

SCADENZA
18 mesi

PREZZO
39,40 €


INDICAZIONI TERAPEUTICHE



A cosa serve Fortacin 150 mg/ml + 50 mg/ml spray cutaneo soluzione 5 ml (12 dosi)

Fortacin è indicato per il trattamento dell'eiaculazione precoce primaria negli uomini adulti.


CONTROINDICAZIONI



Quando non dev'essere usato Fortacin 150 mg/ml + 50 mg/ml spray cutaneo soluzione 5 ml (12 dosi)

Ipersensibilità del paziente o del suo partner ai principi attivi o ad uno qualsiasi degli eccipienti elencati al paragrafo (qui non riportato) 6.1.

Pazienti o loro partner con anamnesi nota di sensibilità agli anestetici locali amidici.


AVVERTENZE E PRECAUZIONI D'USO



Cosa serve sapere prima di prendere Fortacin 150 mg/ml + 50 mg/ml spray cutaneo soluzione 5 ml (12 dosi)

Condizioni associate all'anemia

I pazienti o i loro partner affetti da carenza di glucosio-6-fosfato deidrogenasi oppure da metemoglobinemia congenita o idiopatica sono più sensibili alla metemoglobinemia indotta da farmaci .

Sebbene la disponibilità sistemica della prilocaina per assorbimento cutaneo di Fortacin sia ridotta, si deve prestare particolare attenzione nei pazienti affetti da anemia, metemoglobinemia congenita o acquisita o nei pazienti in trattamento concomitante con medicinali noti per provocare tali condizioni.

Interazioni

I pazienti che assumono medicinali antiaritmici di classe III (es. amiodarone) devono essere trattati con cautela.

Ipersensibilità

I pazienti allergici ai derivati dell'acido paraminobenzoico (procaina, tetracaina, benzocaina, ecc.) non hanno mostrato sensibilità crociata alla lidocaina e/o alla prilocaina; tuttavia, Fortacin deve essere utilizzato con cautela nei pazienti con anamnesi (o i cui partner abbiano un'anamnesi) di sensibilità ai medicinali, in particolare se l'agente eziologico non è certo.

Precauzioni per l'uso

Si deve prestare attenzione a evitare il contatto di Fortacin con gli occhi, poichè potrebbe provocare irritazioni oculari. Anche la perdita dei riflessi protettivi può causare irritazione corneale e potenziale abrasione. L'assorbimento di Fortacin nei tessuti congiuntivali non è stato determinato. In caso di contatto con gli occhi, risciacquare immediatamente con acqua o una soluzione di cloruro di sodio e proteggerli fino alla riacquisizione della sensibilità.

Se spruzzato sulle membrane mucose (quali la bocca, il naso o la gola) del paziente o del partner o trasferito sui genitali femminili o sul rivestimento anale, Fortacin potrebbe essere assorbito e provocare anestesia/intorpidimento locale temporaneo. Tale ipoestesia potrebbe coprire le normali sensazioni di dolore e quindi aumentare il pericolo di ferite localizzate.

Fortacin spruzzato su una membrana timpanica danneggiata potrebbe provocare ototossicità dell'orecchio medio.

Nei casi in cui Fortacin è stato utilizzato con profilattici maschili o femminili in poliuretano, è stato osservato un loro deterioramento.

Quando si utilizza Fortacin con i profilattici maschili, potrebbe presentarsi una percentuale maggiore di disfunzione erettile e ipoestesia dei genitali maschili.

A causa del rischio di trasferimento alla partner, i pazienti alla ricerca di una gravidanza devono evitare l'uso di Fortacin o, se è necessario per raggiungere la penetrazione, lavare il glande il più accuratamente possibile 5 minuti dopo l'applicazione dello spray, ma prima del rapporto sessuale .

Pazienti con compromissione epatica grave

A causa della loro incapacità di metabolizzare in modo normale gli anestetici locali, i pazienti affetti da patologie epatiche gravi presentano un rischio più elevato di sviluppare concentrazioni plasmatiche tossiche di lidocaina e prilocaina .


INTERAZIONI



Quali farmaci o principi attivi possono interagire con l'effetto di Fortacin 150 mg/ml + 50 mg/ml spray cutaneo soluzione 5 ml (12 dosi)

La metemoglobinemia può essere esacerbata nei pazienti già in trattamento con medicinali noti per indurre tale condizione, ad esempio sulfamidici, acetanilide, coloranti anilinici, benzocaina, clorochina, dapsone, metoclopramide, naftalene, nitrati e nitriti, nitrofurantoina, nitroglicerina, nitroprussiato, pamachina, acido paraminosalicilico, fenobarbitale, fenitoina, primachina e chinina .

È necessario considerare il rischio di tossicità sistemica aggiuntiva quando si applicano dosi considerevoli di Fortacin su pazienti già in trattamento con altri anestetici locali o medicinali strutturalmente correlati, ad esempio gli antiaritmici di classe I come la mexiletina.

Non sono stati effettuati studi d'interazione specifici con lidocaina/prilocaina e medicinali antiaritmici di classe III (es. amiodarone), ma si consiglia cautela .

I medicinali che riducono la clearance della lidocaina (es. cimetidina o betabloccanti) possono potenzialmente provocare concentrazioni plasmatiche tossiche, laddove la lidocaina sia somministrata per via endovenosa in dosi elevate e ripetute per un periodo di tempo prolungato (30 ore).

Gli studi d'interazione in vitro con medicinali antimicotici topici (clotrimazolo, econazolo, imidazolo, nistatina, miconazolo, ketoconazolo), antibatterici (clindamicina, metronidazolo) e antivirali (aciclovir) non hanno mostrato effetti sull'attività antimicrobica.


POSOLOGIA E MODO DI SOMMINISTRAZIONE



Come si usa Fortacin 150 mg/ml + 50 mg/ml spray cutaneo soluzione 5 ml (12 dosi)

Posologia

La dose raccomandata è di 3 spruzzi da applicare sull'intera superficie del glande. Ciascuna dose è composta da un totale di 22,5 mg di lidocaina e 7,5 mg di prilocaina per applicazione (1 dose è pari a 3 spruzzi).

Nell'arco di 24 ore possono essere utilizzate un massimo di 3 dosi, a distanza di almeno 4 ore.

Popolazioni speciali

Anziani

Non è necessario alcun aggiustamento della dose per gli anziani.

I dati relativi all'efficacia e alla sicurezza di Fortacin nei pazienti di età pari o superiore a 65 anni sono limitati.

Compromissione renale

Non sono stati effettuati studi clinici su pazienti con compromissione della funzionalità renale, tuttavia, considerato il modo di somministrazione e l'assorbimento sistemico molto ridotto di questo medicinale, non è necessario alcun aggiustamento della dose.

Compromissione epatica

Non sono stati effettuati studi clinici su pazienti con compromissione della funzionalità epatica, tuttavia, considerato il modo di somministrazione e l'assorbimento sistemico molto ridotto di questo medicinale, non è necessario alcun aggiustamento della dose. Si consiglia cautela in caso di compromissione epatica grave .

Popolazione pediatrica

Non esiste alcuna indicazione per un uso specifico di Fortacin nella popolazione pediatrica nell'indicazione: trattamento dell'eiaculazione precoce primaria negli uomini adulti.

Modo di somministrazione

Uso cutaneo.

Fortacin è indicato esclusivamente per l'applicazione sul glande.

Prima dell'uso iniziale, il contenitore spray deve essere agitato brevemente e poi innescato erogando tre spruzzi in aria.

Prima di ciascun uso successivo, deve essere agitato brevemente e poi innescato di nuovo erogando uno spruzzo.

Il prepuzio deve essere ritratto dal glande. Tenendo il contenitore in posizione verticale (con la valvola rivolta verso l'alto), applicare 1 dose di Fortacin sull'intero glande, azionando la valvola 3 volte. Ciascuno spruzzo deve coprire un terzo del glande. Dopo 5 minuti, prima del rapporto sessuale, asciugare lo spray in eccesso.


SOVRADOSAGGIO



Cosa fare se avete preso una dose eccessiva di Fortacin 150 mg/ml + 50 mg/ml spray cutaneo soluzione 5 ml (12 dosi)

Dal momento che Fortacin viene applicato localmente sul glande, il rischio di sovradosaggio è basso.

La prilocaina a dosi elevate può causare un aumento del livello di metaemoglobina, in particolare in congiunzione con agenti che inducono la metaemoglobina (es. sulfonamidi). La metemoglobinemia clinicamente significativa deve essere trattata con un'iniezione endovenosa lenta di metiltioninio cloruro.

Nel caso in cui si manifestassero altri sintomi di tossicità sistemica, si prevede che i segni siano di natura simile a quelli successivi alla somministrazione di anestetici locali per altre vie. La tossicità degli anestetici locali si manifesta con sintomi di eccitazione del sistema nervoso e, nei casi gravi, depressione cardiovascolare e del sistema nervoso centrale.

I sintomi neurologici gravi (convulsioni, depressione del SNC) devono essere trattati in modo sintomatico con il supporto respiratorio e la somministrazione di medicinali anticonvulsivi.


CONSERVAZIONE



Conservare a temperatura inferiore a 25 °C. Non congelare.






Ultimi articoli
L'esperto risponde