Furedan 15 compresse 50 mg

17 settembre 2021
Farmaci - Furedan

Furedan 15 compresse 50 mg




Furedan 15 compresse 50 mg è un medicinale soggetto a prescrizione medica (classe C), a base di nitrofurantoina, appartenente al gruppo terapeutico Antibatterici. E' commercializzato in Italia da AntriVex S.r.l. in liquidazione


INDICE SCHEDA



INFORMAZIONI GENERALI


TITOLARE AIC:

AntriVex S.r.l. in liquidazione

MARCHIO

Furedan

CONFEZIONE

15 compresse 50 mg

FORMA FARMACEUTICA
compressa

PRINCIPIO ATTIVO
nitrofurantoina

GRUPPO TERAPEUTICO
Antibatterici

CLASSE
C

RICETTA
medicinale soggetto a prescrizione medica

PREZZO
10,90 €


CONFEZIONI DISPONIBILI IN COMMERCIO


Confezioni e formulazioni di Furedan disponibili in commercio:

  • furedan 15 compresse 50 mg (scheda corrente)

FOGLIETTO ILLUSTRATIVO (PDF)


SCARICA IL PDF DEL FOGLIETTO ILLUSTRATIVO (AIFA)


Foglietto illustrativo Furedan »

N.B. Alcuni PDF potrebbero non essere disponibili


INDICAZIONI TERAPEUTICHE


A cosa serve Furedan? Perchè si usa?


Infezioni acute e croniche delle vie urinarie sostenute da germi sensibili alla nitrofurantoina: cistiti, pielocistiti, pieliti, pionefrosi, prostatiti, uretriti aspecifiche, calcolosi renali infette, etc.; nel trattamento delle complicanze infettive a seguito di interventi sull'apparato urinario.


CONTROINDICAZIONI


Quando non dev'essere usato Furedan?


Ipersensibilità al principio attivo o ad uno qualsiasi degli eccipienti.

Ipersensibilità nota ai nitrofurani.

Controindicazioni relative alla compromissione renale

Anuria, oliguria ed altri gravi disturbi della funzionalità renale.

eGFR inferiore a 45 ml/min.

Per il rischio di anemia emolitica da immaturità enzimatica (glucoso-6-fosfodeidrogenasi) la nitrofurantoina è controindicata nella gravidanza a termine (vedere paragrafo 4.6). Insufficienza della glucoso-6-fosfodeidrogenasi.


AVVERTENZE E PRECAUZIONI D'USO


Cosa serve sapere prima di prendere Furedan?


Poichè le manifestazioni neurologiche e pneumologiche possono avere un inizio insidioso, i soggetti sottoposti a lunghe terapie debbono essere strettamente controllati. La comparsa di segni polmonari, di parestesie alle estremità o di emolisi richiede la sospensione della terapia.

Il rischio di neuropatie periferiche è più alto nei diabetici, nei soggetti con affezioni renali, con malattie debilitanti o carenziali e in quelli con squilibri elettrolitici.

La nitrofurantoina va pertanto impiegata con cautela in questo gruppo di pazienti. È possibile, come per gli altri antibatterici, lo sviluppo di microrganismi resistenti e specialmente dello Pseudomonas.

Il medicinale può provocare la colorazione giallo bruna delle urine, evento senza rilevanza pratica.

Tenuto conto della possibilità di germi resistenti, quando non è sicura la nozione di sensibilità del germe verso la nitrofurantoina è necessario procedere ad opportuni test batteriologici.

In caso di trattamento prolungato è consigliabile procedere a controlli del quadro ematico e della funzionalità renale.

Epatotossicità

Raramente si verificano reazioni epatiche quali epatite, epatite autoimmune, ittero colestatico, epatite cronica attiva e necrosi epatica. Sono stati segnalati casi di morte.

L'insorgenza dell'epatite cronica attiva può essere insidiosa e i pazienti devono essere monitorati periodicamente per le variazioni dei test biochimici che potrebbero indicare lesioni epatiche. Qualora insorga l'epatite, il farmaco deve essere sospeso immediatamente e devono essere prese misure appropriate.

Questo medicinale contiene lattosio, pertanto, i pazienti con malattie ereditarie rare come l'intolleranza al galattosio, la carenza di lattasi o la sindrome da malassorbimento di glucosio-galattosio non devono usare questo medicinale.


INTERAZIONI


Quali farmaci, principi attivi o alimenti possono interagire con l'effetto di Furedan?


Il probenecid riduce l'escrezione tubulare di nitrofurantoina; da ciò potrebbe derivare un'insufficiente concentrazione urinaria del farmaco e tassi plasmatici di questo più alti che di norma con aumentato rischio di reazioni tossiche.

Poichè l'alcalinizzazione del succo gastrico può interferire con l'assorbimento del farmaco è opportuno evitare la somministrazione contemporanea di antiacidi. Interazioni si verificano anche con l'acido nalidissico ed ossolinico.


POSOLOGIA E MODO DI SOMMINISTRAZIONE


Come si usa Furedan? Dosi e modo d'uso


Adulti

La dose è di 4-8 compresse al giorno (200-400 mg) suddivise in tre-quattro dosi singole da assumere durante i pasti per una settimana o più se necessario.

È consigliabile proseguire la cura per almeno 3 giorni dopo aver ottenuto urine sterili, onde evitare ricadute.

Popolazione pediatrica

La forma farmaceutica in compresse di Furedan non è indicata in pediatria.


SOVRADOSAGGIO


Cosa fare se avete preso una dose eccessiva di Furedan?


Poichè gli effetti collaterali sono dose-dipendenti in caso di sovradosaggio si possono riscontrare più accentuati gli effetti indesiderati. In questo caso interrompere il trattamento e istituire una terapia idonea.


EFFETTI INDESIDERATI


Quali sono gli effetti collaterali di Furedan?


Patologie del sistema emolinfopoietico

Anemia emolitica, specie in soggetti con carenza della glucoso-6-fosfodeidrogenasi; granulocitopenia; eosinofilia; anemia megaloblastica.

Disturbi del sistema immunitario

Reazioni da ipersensibilità al farmaco (vedere “Patologie respiratorie“, “Patologie epatobiliari“ e “Patologie della cute“).

Altre reazioni da ipersensibilità sono: anafilassi, attacchi asmatici, artrite allergica.

Vasculite cutanea (frequenza - non nota).

Patologie del sistema nervoso

Neuriti periferiche talora gravi e irreversibili che si manifestano inizialmente con turbe parestesiche periferiche e che possono progredire interessando il tono-trofismo muscolare. Altre reazioni che riguardano il sistema nervoso sono: cefalea, vertigini, nistagmo, ipertensione endocranica, turbe cerebellari, neurite retrobulbare e nevralgia del trigemino.

Patologie respiratorie, toraciche e mediastiniche:

Polmoniti allergiche. Nei casi acuti sono accompagnate da febbre, tosse, dispnea, dolore toracico, brividi, eosinofilia e radiologicamente da infiltrato polmonare con reazione pleurica.

Reazioni polmonari di tipo cronico a decorso insidioso con segni di infiltrazione e/o fibrosi polmonare sono possibili nei soggetti sottoposti a lunghi trattamenti.

Patologie gastrointestinali

Anoressia, nausea, vomito, diarrea, che possono essere minimizzate riducendo le dosi e/o somministrando il farmaco durante il pasto.

Patologie epatobiliari

Raramente ittero colestatico, epatiti da ipersensibilità.

Epatite autoimmune (frequenza - non nota).

Patologie della cute e del tessuto sottocutaneo

Orticaria, prurito, eruzioni eritemato-papulose e vescicolari.

Patologie renali e urinarie

Nefrite interstiziale (frequenza - non nota).

In ogni caso di reazione da ipersensibilità, occorre sospendere prontamente il farmaco ai primi sintomi.

Segnalazione delle reazioni avverse sospette

La segnalazione delle reazioni avverse sospette che si verificano dopo l'autorizzazione del medicinale è importante, in quanto permette un monitoraggio continuo del rapporto beneficio/rischio del medicinale. Agli operatori sanitari è richiesto di segnalare qualsiasi reazione avversa sospetta tramite il sistema nazionale di segnalazione all'indirizzo: www.agenziafarmaco.gov.it/content/come-segnalare-una-sospetta-reazione-avversa.


GRAVIDANZA E ALLATTAMENTO


E' possibile prendere Furedan durante la gravidanza e l'allattamento?


Per il rischio di anemia emolitica da immaturità enzimatica (glucoso-6-fosfodeidrogenasi), Furedan è controindicato nella gravidanza a termine (vedere paragrafo 4.3).

Durante la gravidanza, Furedan deve essere usato solo in caso di effettiva necessità, quando le condizioni cliniche della donna rendano necessario il trattamento con nitrofurantoina, e sotto diretto controllo del medico.


GUIDA DI VEICOLI E USO DI MACCHINARI


Effetti di Furedan sulla capacità di guidare veicoli e sull'uso di macchinari


Non ci sono dati che descrivano l'influenza di Furedan sulle sue capacità di guidare veicoli o di utilizzare macchinari.


PRINCIPIO ATTIVO


Ogni compressa contiene: 50 mg di nitrofurantoina.

Eccipienti con effetti noti:

ogni compressa contiene 150 mg di lattosio.

Per l'elenco completo degli eccipienti, vedere paragrafo 6.1.


ECCIPIENTI


Amido di mais, lattosio, polivinilpirrolidone, magnesio stearato, talco.


SCADENZA E CONSERVAZIONE


Scadenza: 60 mesi

Questo medicinale non richiede alcuna condizione particolare di conservazione.


NATURA E CONTENUTO DEL CONTENITORE


Le compresse sono contenute in blister di forma e dimensione opportuna, posti in astucci, unitamente al foglio illustrativo. Ogni astuccio contiene 15 compresse.


PATOLOGIE CORRELATE


Data ultimo aggiornamento: 07/09/2021

Nota: Nel contenuto della scheda possono essere presenti dei riferimenti a paragrafi non riportati.

Fonte: CODIFA - L'informatore farmaceutico

Tags:

Farmaci e integratori:

...e inoltre su Dica33:

Ultimi articoli
Candida e cistite: i consigli di Rachele Aspesi, farmacista
Rene e vie urinarie
26 luglio 2021
Notizie e aggiornamenti
Candida e cistite: i consigli di Rachele Aspesi, farmacista
Aumento dei fumatori: allarme giovani, dipendenza prima dei 25 anni
Cuore circolazione e malattie del sangue
09 giugno 2021
Notizie e aggiornamenti
Aumento dei fumatori: allarme giovani, dipendenza prima dei 25 anni
Defibrillatori: saranno in tutti i luoghi pubblici
Cuore circolazione e malattie del sangue
03 giugno 2021
Notizie e aggiornamenti
Defibrillatori: saranno in tutti i luoghi pubblici