Miocamen 600 mg 12 compresse

Ultimo aggiornamento: 12 gennaio 2018
Farmaci - Miocamen

Miocamen 600 mg 12 compresse




INDICE SCHEDA



INFORMAZIONI GENERALI


AZIENDA

A. Menarini Industrie Farmaceutiche Riunite S.r.l.

MARCHIO

Miocamen

CONFEZIONE

600 mg 12 compresse

ALTRE CONFEZIONI DI MIOCAMEN DISPONIBILI

PRINCIPIO ATTIVO
miocamicina

FORMA FARMACEUTICA
compressa

GRUPPO TERAPEUTICO
Antibatterici macrolidi

CLASSE
A

RICETTA
medicinale soggetto a prescrizione medica

SCADENZA
36 mesi

PREZZO
6,52 €


INDICAZIONI TERAPEUTICHE



A cosa serve Miocamen 600 mg 12 compresse

Infezioni dell'adulto e del bambino sostenute da germi sensibili alla miocamicina:

  • Bronchiti, polmoniti, tonsilliti, faringiti, rinofaringiti, sinusiti, otiti, otiti medie, scarlattina, foruncolosi, piodermiti, ascessi, flemmoni, ecc.
  • È attivo anche nelle infezioni odontostomatologiche, urogenitali e delle vie biliari da germi sensibili.
  • Può essere somministrato anche in soggetti allergici alla penicillina.



CONTROINDICAZIONI



Quando non dev'essere usato Miocamen 600 mg 12 compresse

Accertata ipersensibilità individuale alla miocamicina.




AVVERTENZE E PRECAUZIONI D'USO



Cosa serve sapere prima di prendere Miocamen 600 mg 12 compresse

Nei trattamenti prolungati, in soggetti con insufficienza epatobiliare, si consiglia di effettuare controlli della funzionalità epatica.

È opportuno evitare la somministrazione nei pazienti con grave insufficienza epatobiliare.

Il trattamento con Miocamen, come con gli altri antibiotici, può dar luogo a superinfezioni da agenti batterici resistenti e da miceti, che richiedono l'interruzione del trattamento e l'istituzione di una terapia idonea.

Nella primissima infanzia, il prodotto va somministrato nei casi di effettiva necessità, sotto il diretto controllo del medico.




INTERAZIONI



Quali farmaci o principi attivi possono interagire con l'effetto di Miocamen 600 mg 12 compresse

È possibile un aumento delle concentrazioni plasmatiche di carbamazepina, ciclosporina e diidroergotamina in caso di concomitante somministrazione.

Sulla base di studi di farmacocinetica, la miocamicina non modifica in maniera clinicamente significativa la clearance della teofillina. Tali risultati non sembrano giustificare, in caso di associazione, la necessità di una modifica della posologia abituale della teofillina stessa.




SOVRADOSAGGIO



Cosa fare se avete preso una dose eccessiva di Miocamen 600 mg 12 compresse

Non sono stati segnalati fino ad oggi casi di sovradosaggio.




EFFETTI INDESIDERATI



Quali sono gli effetti collaterali di Miocamen 600 mg 12 compresse

Fino ad ora non si sono rilevati effetti indesiderati di particolare rilevanza nei pazienti trattati con miocamicina. In qualche caso sono stati osservati modesti disturbi a localizzazione gastrointestinale (dolore, distensione addominale, nausea, vomito, diarrea, anoressia) o manifestazioni cutanee transitorie (prurito, eruzioni cutanee).




CONSERVAZIONE



La sospensione, dopo la sua preparazione, deve essere conservata in frigorifero e rimane stabile per un periodo di 14 giorni.




PATOLOGIE ASSOCIATE







Potrebbe interessarti
Morsi di zecca, come comportarsi
Malattie infettive
17 agosto 2018
Notizie e aggiornamenti
Morsi di zecca, come comportarsi
Pediculosi
Infanzia
12 agosto 2018
Libri e pubblicazioni
Pediculosi
Quel tappo sgradevole nell’orecchio
Orecchie naso e gola
09 agosto 2018
Notizie e aggiornamenti
Quel tappo sgradevole nell’orecchio