Mometasone Sandoz GmbH 1 mg/ml crema tubo da 30 g

Ultimo aggiornamento: 13 novembre 2017
Farmaci - Mometasone Sandoz GmbH

Mometasone Sandoz GmbH 1 mg/ml crema tubo da 30 g




INDICE SCHEDA



INFORMAZIONI GENERALI


AZIENDA

Sandoz S.p.A.

MARCHIO

Mometasone Sandoz GmbH

CONFEZIONE

1 mg/ml crema tubo da 30 g

PRINCIPIO ATTIVO
mometasone furoato

FORMA FARMACEUTICA
crema

GRUPPO TERAPEUTICO
Corticosteroidi

CLASSE
CN

RICETTA
medicinale soggetto a prescrizione medica

SCADENZA
24 mesi

PREZZO
8,20 €


INDICAZIONI TERAPEUTICHE



A cosa serve Mometasone Sandoz GmbH 1 mg/ml crema tubo da 30 g

Mometasone Sandoz GmbH è indicato per il trattamento delle manifestazioni infiammatorie e pruriginose della psoriasi (esclusa psoriasi diffusa a placche) e della dermatite atopica negli adulti e nei bambini sopra i 6 anni.


CONTROINDICAZIONI



Quando non dev'essere usato Mometasone Sandoz GmbH 1 mg/ml crema tubo da 30 g

Ipersensibilità al principio attivo o ad uno qualsiasi degli eccipienti elencati al paragrafo (qui non riportato) 6.1.

Mometasone Sandoz GmbH è controindicato in caso di rosacea del viso, acne vulgaris, atrofia cutanea, dermatite periorale, pruriti perianali e genitali, eruzioni da pannolino, infezioni batteriche (ad es. impetigine, piodermite), virali (ad es. herpes simplex, herpes zoster e varicella, verruche volgari, condilomi acuminati, mollusco contagioso), parassitarie e fungine (ad es. candida o dermatofite), varicella, tubercolosi, sifilide o reazioni post vaccino.

Mometasone Sandoz GmbH non deve essere utilizzato su ferite o su cute ulcerata.

Mometasone Sandoz GmbH non deve essere utilizzato su pazienti sensibili al mometasone furoato o ad altri corticosteroidi o ad uno dei componenti di questo medicinale.


AVVERTENZE E PRECAUZIONI D'USO



Cosa serve sapere prima di prendere Mometasone Sandoz GmbH 1 mg/ml crema tubo da 30 g

Se si sviluppa irritazione o sensibilizzazione con l'uso di Mometasone Sandoz GmbH, il trattamento deve essere sospeso e si deve intraprendere una terapia adeguata.

In caso di infezione, utilizzare un antifungino o un agente antibatterico appropriato. Se non si ottengono risultati immediatamente, il corticosteroide deve essere interrotto fin quando l'infezione viene controllata adeguatamente.

L'assorbimento sistemico dei corticosteroidi topici può provocare una soppressione reversibile dell'asse ipotalamo-ipofisi-surrenale (IPS) con una potenziale insufficienza glucocorticosteroidea dopo la sospensione del trattamento. Manifestazioni di sindrome di Cushing, iperglicemia e glicosuria possono anche prodursi in alcuni pazienti a seguito dell'assorbimento sistemico dei corticosteroidi topici durante il trattamento.

Nei pazienti che applicano steroidi su una vasta superficie o su vaste superfici sottoposte ad occlusione deve essere valutata periodicamente l'evidenza della soppressione dell'asse EPS.

I pazienti pediatrici potrebbero essere più suscettibili alla tossicità sistemica da dosi equivalenti a causa della maggiore superficie cutanea in rapporto alla massa corporea.

La tossicità locale e sistemica è comune in particolare dopo il continuo utilizzo su aree vaste di pelle danneggiata , nelle flessure e con l'occlusione di polietilene. Se utilizzato nei bambini o sul viso, non si deve utilizzare un'occlusione. Se utilizzato sul viso, i cicli devono essere limitati a 5 giorni e non si deve utilizzare l'occlusione. La terapia continua a lungo termine deve essere evitata in tutti i pazienti a prescindere dall'età.

Mometasone Sandoz GmbH non deve essere applicato sulla pelle danneggiata.

Gli steroidi topici possono essere pericolosi nella psoriasi per molte ragioni incluse le ricadute da rimbalzo seguite dallo sviluppo di tolleranza, rischio di psoriasi pustolare centralizzata e sviluppo di tossicità sistemica o locale a causa della compromissione della funzione di barriera della pelle. Se utilizzato nella psoriasi è necessaria un'attenta supervisione.

Come con tutti i potenti glucocorticoidi topici, evitare la cessazione improvvisa del trattamento. Quando si interrompe il trattamento topico a lungo termine con glucocorticoidi potenti, può verificarsi un fenomeno di ricaduta che avviene in forma di dermatite con intenso arrossamento, irritazione e bruciore. Questo può essere evitato con la lenta riduzione del trattamento, ad esempio continuando il trattamento su base intermittente prima di interromperlo.

Iperglicemia e glucosuria possono verificarsi in alcuni pazienti dopo l'applicazione topica a causa dell'assorbimento sistemico.

I glucocorticoidi possono cambiare l'aspetto di alcune lesioni e rendere difficile stabilire un'adeguata diagnosi e possono anche ritardare la guarigione.

Mometasone Sandoz GmbH contiene glicole propilenico che può causare irritazione della pelle.

Mometasone Sandoz GmbH contiene alcol stearilico e anche idrossitoluene butilato che può causare irritazione/reazioni della pelle (e.g. dermatite da contatto) o irritazione degli occhi e delle membrane mucose.


INTERAZIONI



Quali farmaci o principi attivi possono interagire con l'effetto di Mometasone Sandoz GmbH 1 mg/ml crema tubo da 30 g

Non sono stati effettuati studi di interazione.


POSOLOGIA E MODO DI SOMMINISTRAZIONE



Come si usa Mometasone Sandoz GmbH 1 mg/ml crema tubo da 30 g

Adulti, inclusi i pazienti più anziani e i bambini a partire dai 6 anni:

Una pellicola sottile di Mometasone Sandoz GmbH deve essere applicata sull'area della pelle affetta una volta al giorno. Una unità digitale (una linea dalla punta di un indice di un adulto fino alla prima piega) è sufficiente per coprire un'area due volte la dimensione di una mano di adulto.

L'uso di corticosteroidi topici nei bambini o sul volto deve essere limitato alla minima quantità compatibile con un efficace regime terapeutico e la durata del trattamento non deve superare i 5 giorni.

Bambini sotto i 6 anni

Mometasone Sandoz GmbH non è raccomandato per l'uso nei bambini sotto i 6 anni di età a causa di dati insufficienti sulla sicurezza .


SOVRADOSAGGIO



Cosa fare se avete preso una dose eccessiva di Mometasone Sandoz GmbH 1 mg/ml crema tubo da 30 g

L'uso eccessivo e prolungato di corticosteroidi topici può sopprimere la funzione ipotalamico-pituitario-surrenale (1PS) e dare luogo a insufficienza adrenocorticale secondaria, che è in genere reversibile.

Se si nota la soppressione dell'asse IPS, si dovrebbe cercare con la solita cautela esercitata in queste situazioni, di ridurre la frequenza delle applicazioni o di sostituire il medicinale con uno steroide meno potente.

Il contenuto in steroidi di ciascun contenitore è talmente basso da avere un effetto tossico minimo o nullo nell'eventualità improbabile di ingestione orale accidentale.


CONSERVAZIONE



Conservare a temperatura inferiore ai 25°C.

Non refrigerare o congelare.


PATOLOGIE ASSOCIATE







Potrebbe interessarti
Disturbi dell'apprendimento, dieci punti per capire
Mente e cervello
19 settembre 2018
Notizie e aggiornamenti
Disturbi dell'apprendimento, dieci punti per capire
Sindrome di Asperger: graphic novel sulla vita quotidiana di una ragazza
Mente e cervello
16 settembre 2018
Libri e pubblicazioni
Sindrome di Asperger: graphic novel sulla vita quotidiana di una ragazza
I ragazzi balbuzienti sono più a rischio di bullismo
Mente e cervello
13 settembre 2018
Notizie e aggiornamenti
I ragazzi balbuzienti sono più a rischio di bullismo
L'esperto risponde