Monocinque 80 mg 30 capsule rilascio prolungato

05 aprile 2020

Farmaci - Monocinque

Monocinque 80 mg 30 capsule rilascio prolungato




Monocinque è un farmaco a base di isosorbide mononitrato, appartenente al gruppo terapeutico Nitrati. E' commercializzato in Italia da Istituto Luso Farmaco d'Italia S.p.A..


INDICE SCHEDA



INFORMAZIONI GENERALI


TITOLARE AIC:

Istituto Luso Farmaco d'Italia S.p.A.

MARCHIO

Monocinque

CONFEZIONE

80 mg 30 capsule rilascio prolungato

FORMA FARMACEUTICA
capsula a rilascio modificato

ALTRE CONFEZIONI DI MONOCINQUE DISPONIBILI

PRINCIPIO ATTIVO
isosorbide mononitrato

GRUPPO TERAPEUTICO
Nitrati

CLASSE
A

RICETTA
medicinale soggetto a prescrizione medica

PREZZO
17,24 €


FOGLIETTO ILLUSTRATIVO (PDF)


SCARICA IL PDF DEL FOGLIETTO ILLUSTRATIVO (AIFA)

Foglietto illustrativo Monocinque (isosorbide mononitrato)

N.B. Alcuni PDF potrebbero non essere disponibili


INDICAZIONI TERAPEUTICHE


A cosa serve Monocinque (isosorbide mononitrato)? Perchè si usa?


Terapia di mantenimento dell'insufficienza coronarica, profilassi degli attacchi di angina pectoris trattamento post-infarto miocardico, in pazienti che richiedono per un adeguato controllo dei sintomi alte concentrazioni plasmatiche di principio attivo.

Per il suo profilo farmacologico il MONOCINQUE 80 mg capsule rigide a rilascio prolungato non è idoneo al controllo degli episodi stenocardici acuti.





CONTROINDICAZIONI


Quando non dev'essere usato Monocinque (isosorbide mononitrato)


Ipersensibilità individuale accertata verso l'isosorbide sia mono che dinitrato.

Il preparato non deve essere somministrato nei casi di infarto miocardico in fase acuta, di insufficienza circolatoria acuta (shock, collasso circolatorio), di grave ipotensione arteriosa.

In caso di ipotensione arteriosa il preparato deve essere somministrato solo dietro prescrizione del medico.

Il sildenafil potenzia gli effetti ipotensivi dei nitrati e, pertanto, la sua co-somministrazione con nitrati organici è controindicata (vedere paragrafo interazioni).



AVVERTENZE E PRECAUZIONI D'USO


Cosa serve sapere prima di prendere Monocinque (isosorbide mononitrato)


Usare con cautela in pazienti affetti da glaucoma.

Il farmaco può agire quale antagonista fisiologico della noradrenalina, dell'acetilcolina, dell'istamina e di altre sostanze.

È possibile la comparsa di assuefazione al preparato e di assuefazione crociata con altri nitroderivati.

Tenere fuori dalla portata dei bambini.



INTERAZIONI


Quali farmaci, principi attivi o alimenti possono interagire con l'effetto di Monocinque (isosorbide mononitrato)


A dosi elevate il MONOCINQUE 80 mg capsule rigide a rilascio prolungato può intensificare l'azione di eventuali altri preparati ipotensivi somministrati contemporaneamente.

Il farmaco può agire quale antagonista fisiologico della noradrenalina, dell'acetilcolina, dell'istamina e di altre sostanze.

Il contemporaneo consumo di alcolici può aumentare gli effetti ipotensivi dei nitroderivati e ridurre i riflessi, ad esempio, nella guida o nel controllo di macchinari.

La co-somministrazione di sildenafil potenzia l'effetto ipotensivo dei nitrati organici (vedere paragrafo controindicazioni).



POSOLOGIA E MODO DI SOMMINISTRAZIONE


Come si usa Monocinque (isosorbide mononitrato)? Dosi e modo d'uso


Salvo diversa prescrizione del medico, la posologia è di 1 capsula di MONOCINQUE 80 mg capsule rigide a rilascio prolungato una sola volta al giorno, il mattino, da ingerire con un po' di liquido, senza masticare.



SOVRADOSAGGIO


Cosa fare se avete preso una dose eccessiva di Monocinque (isosorbide mononitrato)


Non sono noti casi di sovradosaggio con MONOCINQUE 80 mg capsule rigide a rilascio prolungato. Ove ciò si verificasse, si consiglia di indurre il vomito e/o sottoporre il paziente a lavanda gastrica. Verificare se il paziente abbia ingerito contemporaneamente altri farmaci e sorvegliare in ogni caso i parametri emodinamici.



EFFETTI INDESIDERATI


Quali sono gli effetti collaterali di Monocinque (isosorbide mononitrato)


Alle dosi prescritte non si sono riscontrati effetti collaterali di rilievo. Come per tutti i nitroderivati è possibile la comparsa di: cefalea di intensità e durata assai variabili, vasodilatazione cutanea con arrossamenti, episodi transitori di vertigini e astenia, ipotensione arteriosa ortostatica, manifestazioni cutanee, dermatite esfoliativa.

Occasionalmente può aversi una spiccata sensibilità agli effetti ipotensivi dei nitroderivati con comparsa anche a dosi terapeutiche di sintomi accentuati quali: nausea, vomito, astenia, agitazione, pallore, sudorazione e collasso. In caso di insorgenza di uno o più degli effetti collaterali sopra descritti andrà interpellato il medico curante. Alla prima assunzione nei pazienti con labilità circolatoria, possono manifestarsi sintomi di collasso.



GRAVIDANZA E ALLATTAMENTO


E' possibile prendere Monocinque (isosorbide mononitrato) durante la gravidanza e l'allattamento?


Nelle donne in stato di gravidanza il prodotto va somministrato solo nei casi di effettiva necessità, sotto il diretto controllo del medico.



GUIDA DI VEICOLI E USO DI MACCHINARI


Effetti di Monocinque (isosorbide mononitrato) sulla capacità di guidare veicoli e sull'uso di macchinari


Il contemporaneo consumo di alcolici può aumentare gli effetti ipotensivi dei nitroderivati e ridurre i riflessi, ad esempio, nella guida o nel controllo di macchinari.



PRINCIPIO ATTIVO


Ogni capsula contiene:

Principio attivo:

Isosorbide-5-mononitrato mg 80.



ECCIPIENTI


saccarosio, amido di mais, etilcellulosa, acido stearico, talco

Ogni capsula è costituita da: ferro ossido rosso (E 172); ferro ossido giallo (E 172); titanio biossido (E 171); gelatina.



SCADENZA E CONSERVAZIONE


Scadenza: 36 mesi

Conservare in normali condizioni ambientali.



NATURA E CONTENUTO DEL CONTENITORE


Astuccio in cartoncino contenente 30 capsule confezionate in blister opaco.



PATOLOGIE CORRELATE




Data ultimo aggiornamento scheda: 22/11/2017

Nota: Nel contenuto della scheda possono essere presenti dei riferimenti a paragrafi non riportati.

Fonte: CODIFA - L'informatore farmaceutico


Farmaci:


Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube