Nizoblue 1% shampoo 125 ml

31 luglio 2021
Farmaci - Nizoblue

Nizoblue 1% shampoo 125 ml


Condividi su FacebookCondividi su LinkedInCondividi su Twitter


Nizoblue 1% shampoo 125 ml è un medicinale di automedicazione (classe C), a base di ketoconazolo, appartenente al gruppo terapeutico Antimicotici. E' commercializzato in Italia da EG S.p.A. - Società del Gruppo STADA Arzmeimittel AG


INDICE SCHEDA



INFORMAZIONI GENERALI


TITOLARE AIC:

EG S.p.A. - Società del Gruppo STADA Arzmeimittel AG

MARCHIO

Nizoblue

CONFEZIONE

1% shampoo 125 ml

FORMA FARMACEUTICA
shampoo

PRINCIPIO ATTIVO
ketoconazolo

GRUPPO TERAPEUTICO
Antimicotici

CLASSE
C

RICETTA
medicinale di automedicazione

PREZZO
DISCR.


CONFEZIONI DISPONIBILI IN COMMERCIO


Confezioni e formulazioni di Nizoblue disponibili in commercio:

  • nizoblue 1% shampoo 125 ml (scheda corrente)

FOGLIETTO ILLUSTRATIVO (PDF)


SCARICA IL PDF DEL FOGLIETTO ILLUSTRATIVO (AIFA)


Foglietto illustrativo Nizoblue »

N.B. Alcuni PDF potrebbero non essere disponibili


INDICAZIONI TERAPEUTICHE


A cosa serve Nizoblue? Perchè si usa?


Trattamento delle affezioni del cuoio capelluto, quali forfora, untuosità, prurito.


CONTROINDICAZIONI


Quando non dev'essere usato Nizoblue?


Ipersensibilità al principio attivo o ad uno qualsiasi degli eccipienti.

NIZOBLUE Shampoo 10 mg/g è controindicato in individui con nota ipersensibilità a uno qualsiasi degli ingredienti.

NIZOBLUE è controindicato nei bambini di età inferiore ai 12 anni di età.


AVVERTENZE E PRECAUZIONI D'USO


Cosa serve sapere prima di prendere Nizoblue?


Dopo un trattamento prolungato con corticosteroidi sul cuoio capelluto, prima di applicare NIZOBLUE shampoo sulla stessa zona cutanea è consigliabile attendere 15 giorni, oppure avviare subito il trattamento con NIZOBLUE, continuando ad applicare il corticosteroide in dosi decrescenti sino ad eliminazione della terapia steroidea nell'arco di 2 settimane.

Dato lo scarso assorbimento percutaneo del ketoconazolo non sono da aspettarsi effetti indesiderati sistemici a seguito dell'uso del prodotto, nonostante ciò andranno trattati con molta prudenza i pazienti anziani, quelli con anamnesi positiva per malattie epatiche e quelli già trattati in precedenza con griseofulvina, interrompendo il trattamento in caso si sviluppino segni indicativi di una reazione epatica.

L'uso, specie se prolungato, del prodotto può dare luogo a fenomeni di sensibilizzazione; in tal caso è necessario interrompere il trattamento.

Come per altri shampoo, evitare il contatto con gli occhi. Se ciò accade, risciacquare abbondantemente con acqua corrente.

Informazioni importanti su alcuni eccipienti: NIZOBLUE contiene idrossitoluene butilato (E321), metilparabene (E218), propilparabene (E216), alcol benzilico e olio profumato.

L'idrossitoluene butilato (E321) può causare reazioni sulla pelle localizzate (ad es. dermatite da contatto) o irritazione agli occhi e alle mucose.

Questo medicinale contiene 12,5 mg di alcol benzilico per g di shampoo. L'alcol benzilico può causare reazioni allergiche e lieve irritazione locale.

Il metilparabene (E218) e il propilparabene (E216), contenuti nell'eccipiente poliquaternium-7, possono causare reazioni allergiche (anche ritardate).

Questo medicinale contiene una fragranza (olio profumato) a sua volta contenente alfa-isometil ionone, alcool benzilico, benzil benzoato, benzil salicilato, butilfenil metilpropionale, citrale, citronellolo, cumarina, eugenolo, geraniolo, idrossicitronellale, isoeugenolo, limonene e linalolo, che possono causare reazioni allergiche.

NIZOBLUE non deve essere utilizzato in bambini al di sotto di 12 anni di età.


INTERAZIONI


Quali farmaci, principi attivi o alimenti possono interagire con l'effetto di Nizoblue?


Potrebbero verificarsi reazioni di ipersensibilità crociata o di sensibilizzazione crociata in seguito all'uso contemporaneo di preparati a base di antimicotici della stessa classe (miconazolo, econazolo, isoconazolo).


POSOLOGIA E MODO DI SOMMINISTRAZIONE


Come si usa Nizoblue? Dosi e modo d'uso


Distribuire sui capelli bagnati una piccola quantità di NIZOBLUE e massaggiare lievemente. Lasciar agire il prodotto 3 – 5 minuti, quindi risciacquare.

Si consiglia di eseguire il trattamento 2 - 3 volte la settimana. La scomparsa dei sintomi avviene in genere entro la 4a settimana.

Non superare le dosi consigliate.


SOVRADOSAGGIO


Cosa fare se avete preso una dose eccessiva di Nizoblue?


In caso di ingestione accidentale, possono essere messe in atto misure di supporto e sintomatiche. Per evitare l'aspirazione non dovrebbe essere indotta emesi o praticata lavanda gastrica.


GRAVIDANZA E ALLATTAMENTO


E' possibile prendere Nizoblue durante la gravidanza e l'allattamento?


Gravidanza e allattamento

Non esistono studi controllati ed adeguati sull'uso di NIZOBLUE shampoo in donne in gravidanza o che allattano.

Non sono state rilevate concentrazioni plasmatiche di ketoconazolo dopo somministrazione topica di Ketoconazolo shampoo 10 mg/g al cuoio capelluto di donne non gravide.

Sebbene ad oggi non siano stati identificati rischi associati all'uso di NIZOBLUE shampoo 10 mg/g durante la gravidanza o l'allattamento, è necessario essere prudenti nel prescrivere il medicinale a donne in gravidanza.


GUIDA DI VEICOLI E USO DI MACCHINARI


Effetti di Nizoblue sulla capacità di guidare veicoli e sull'uso di macchinari


NIZOBLUE shampoo non altera o altera in modo trascurabile la capacità di guidare veicoli o di usare macchinari.


PRINCIPIO ATTIVO


Un grammo di shampoo contiene:

Principio attivo

Ketoconazolo 10 mg

Eccipienti con effetti noti:

idrossitoluene butilato (E321) 1,0 mg

alcol benzilico 12,5 mg

metilparabene (E218) 0,01 mg

propilparabene (E216) 0,002 mg

olio profumato 5 mg

Per l'elenco completo degli eccipienti, vedere paragrafo 6.1.


ECCIPIENTI


Sodio lauriletere solfato

Acido citrico

Sodio coccoil sarcosinato

Coccoil monoetanolammide

Etilenglicole distearato

Poliquaternium-7 (contiene metilparabene (E218) e propilparabene (E216))

Ipromellosa

Tetrasodio edetato

Olio profumato

Cloruro di sodio (per regolare la viscosità)

Idrossido di sodio (per regolare il pH)

Idrossitoluene butilato (E321)

Alcol benzilico

Acido cloridrico (per regolare il pH)

Blu brillante (E133)

Acqua depurata


SCADENZA E CONSERVAZIONE


Scadenza: 24 mesi

Conservare a temperatura non superiore ai 25°C.

Attenzione: non utilizzare il medicinale dopo la data di scadenza indicata sulla confezione.


NATURA E CONTENUTO DEL CONTENITORE


Flacone da 125 ml


PATOLOGIE CORRELATE


Data ultimo aggiornamento: 20/07/2021

Nota: Nel contenuto della scheda possono essere presenti dei riferimenti a paragrafi non riportati.

Fonte: CODIFA - L'informatore farmaceutico

Tags:

Farmaci e integratori:

...e inoltre su Dica33:

Ultimi articoli
Morsi di zecca, come comportarsi
Malattie infettive
30 luglio 2021
Notizie e aggiornamenti
Morsi di zecca, come comportarsi
Variante Delta, ecco le 10 regole da seguire
Malattie infettive
22 luglio 2021
Speciale Coronavirus
Variante Delta, ecco le 10 regole da seguire
Meduse: le strategie giuste se si viene colpiti
Pelle
21 luglio 2021
Notizie e aggiornamenti
Meduse: le strategie giuste se si viene colpiti