Potassion granulato effervescente 30 bustine monodose

12 aprile 2021
Farmaci - Potassion

Potassion granulato effervescente 30 bustine monodose


Condividi su FacebookCondividi su LinkedInCondividi su Twitter


Potassion granulato effervescente 30 bustine monodose è un medicinale non soggetto a prescrizione medica (classe C), a base di potassio citrato + potassio succinato + potassio malato + potassio tartrato + potassio bicarbonato, appartenente al gruppo terapeutico Integratori minerali, Potassio. E' commercializzato in Italia da FAR.G.IM S.r.l.


INDICE SCHEDA



INFORMAZIONI GENERALI


TITOLARE AIC:

ACARPIA Farmaceutici S.r.l

CONCESSIONARIO:

FAR.G.IM S.r.l.

MARCHIO

Potassion

CONFEZIONE

granulato effervescente 30 bustine monodose

FORMA FARMACEUTICA
granulato

PRINCIPIO ATTIVO
potassio citrato + potassio succinato + potassio malato + potassio tartrato + potassio bicarbonato

GRUPPO TERAPEUTICO
Integratori minerali, Potassio

CLASSE
C

RICETTA
medicinale non soggetto a prescrizione medica

PREZZO
DISCR.


CONFEZIONI DISPONIBILI IN COMMERCIO


Confezioni e formulazioni di Potassion disponibili in commercio:


FOGLIETTO ILLUSTRATIVO (PDF)


SCARICA IL PDF DEL FOGLIETTO ILLUSTRATIVO (AIFA)


Foglietto illustrativo Potassion »

N.B. Alcuni PDF potrebbero non essere disponibili


INDICAZIONI TERAPEUTICHE


A cosa serve Potassion? Perchè si usa?


Stati di deficit potassico, anche in corso di acidosi quale terapia alcalinizzante.


CONTROINDICAZIONI


Quando non dev'essere usato Potassion?


Stati di iperkaliemia da cause diverse (acidosi sistematiche compresa quella diabetica, insufficienza renale, stati di intensa e rapida disidratazione, gravi ustioni, emolisi, crush syndrome o altre affezioni che comportano estese necrosi tessutali, insufficienza corticosurrenale, somministrazione di diuretici risparmiatori di potassio).

Tutte le preparazioni solide contenenti sali di potassio sono controindicate nei soggetti con turbe della canalizzazione dell'apparato gastroenterico.


AVVERTENZE E PRECAUZIONI D'USO


Cosa serve sapere prima di prendere Potassion?


L'impiego del preparato nella terapia della deplezione potassica deve essere valutato e controllato (specie nei soggetti con malattie croniche renali) sulla base dei dati forniti dallo ionogramma, dalla misura del pH ematico e dell'ECG.

Segni di sovradosaggio richiedono la sospensione del trattamento e l'adozione di adeguate misure terapeutiche.

Si tengano inoltre sempre presenti le eventuali e concomitanti modificazioni dell'equilibrio acido-base e idroelettrolitico sia per la scelta del sale da impiegare sia per le variazioni della kaliemia che stati di acidosi o alcalosi comportano di per sé spostando il catione dal compartimento cellulare a quello interstiziale e viceversa. Per evitare gli effetti dei sali di potassio sulla mucosa dell'apparato digerente è raccomandabile assumere il prodotto diluito in acqua ovvero dopo i pasti.

Il prodotto contiene saccarosio. Di ciò si tenga conto nel trattamento dei pazienti diabetici e dei soggetti mantenuti a dieta ipocalorica.

I pazienti affetti da rari problemi ereditari di intolleranza al fruttosio, da malassorbimento di glucosio-galattosio, o da insufficienza di sucrasi isomaltasi, non devono assumere questo medicinale.

Tenere fuori dalla portata e dalla vista dei bambini.


INTERAZIONI


Quali farmaci, principi attivi o alimenti possono interagire con l'effetto di Potassion?


È opportuno non somministrare contemporaneamente sali di potassio e diuretici potassio-risparmiatori (es. amiloride, spironolattone, triamterene). Nei cardiopatici gli effetti elettrofisiologici dei prodotti antiaritmici (es. chinidinici) possono essere esaltati o depressi da uno stato di iperpotassiemia e rispettivamente ipopotassiemia.


POSOLOGIA E MODO DI SOMMINISTRAZIONE


Come si usa Potassion? Dosi e modo d'uso


Dose adulti: da 1 a 8 bustine o più al giorno, secondo prescrizione medica.

Dose bambini: secondo prescrizione medica.

Una bustina fornisce 1 g di sali di potassio pari a 0,384 g di ione potassico equivalenti a 10 mEq.

Il granulato contenuto nelle bustine può essere preso senza acqua e masticato poco per volta: oppure può essere bevuto sciolto in poca acqua, a seconda della preferenza.

Il Potassion va assunto al termine dei pasti.


SOVRADOSAGGIO


Cosa fare se avete preso una dose eccessiva di Potassion?


L'intossicazione da sali di potassio, quale può risultare da una somministrazione in eccesso, ovvero in presenza di insufficienza renale, o di contemporanea e non sospettata fonte di K (alimenti, sali potassici di altri farmaci) è generalmente asintomatica e rilevabile dai valori della kaliemia e dalle caratteristiche variazioni del tracciato elettrocardiografico (onde P basse, allungamento del QT, sottoslivellamento di ST, onde T alte e appuntite). Le manifestazioni cliniche sono tardive e comprendono astenia muscolare, apatia, confusione mentale fino alla paralisi muscolare e al collasso cardiocircolatorio per arresto cardiaco.

In queste circostanze si deve sospendere il trattamento e adottare adeguate misure terapeutiche.


EFFETTI INDESIDERATI


Quali sono gli effetti collaterali di Potassion?


In corso di trattamento con Potassion sono state riferite le seguenti reazioni indesiderate, descritte con la convenzione MedDRA sulla frequenza:

Molto comune (≥1/10)

Comune (≥1/100, <1/10)

Non comune (≥1/1.000, <1/100)

Raro (≥1/10.000, <1/1.000)

Molto raro (<1/10.000)

non nota (la frequenza non può essere definita sulla base dei dati disponibili)

Frequenza non nota:
  • nausea;
  • vomito;
  • dolori addominali;
  • diarrea;
  • emorragie;
  • ulcerazioni, perforazioni e stenosi intestinale.
Segnalazione delle reazioni avverse sospette

La segnalazione delle reazioni avverse sospette che si verificano dopo l'autorizzazione del medicinale è importante, in quanto permette un monitoraggio continuo del rapporto beneficio/rischio del medicinale. Agli operatori sanitari è richiesto di segnalare qualsiasi reazione avversa sospetta tramite il sistema nazionale di segnalazione: Agenzia Italiana del Farmaco, Sito web http://www.agenziafarmaco.gov.it/it/responsabili.


GRAVIDANZA E ALLATTAMENTO


E' possibile prendere Potassion durante la gravidanza e l'allattamento?


Nessuna particolare precauzione è prevista nella circostanza.


GUIDA DI VEICOLI E USO DI MACCHINARI


Effetti di Potassion sulla capacità di guidare veicoli e sull'uso di macchinari


Nessuno


PRINCIPIO ATTIVO


1 bustina monodose contiene: potassio succinato 0,100 g (pari a g 0,0401 di K+ corrispondenti a mEq 1,03), potassio malato 0,100 g (pari a g 0,0370 di K+ corrispondenti a mEq 0,95), potassio citrato 0,250 g (pari a g 0,0954 di K+ corrispondenti a mEq 2,45), potassio tartrato 0,050 g (pari a g 0,0172 di K+ corrispondenti a mEq 0,44), potassio bicarbonato 0,500 g (pari a g 0,1947 di K+ corrispondenti a mEq 4,99).

Per l'elenco completo degli eccipienti, vedere paragrafo 6.1.


ECCIPIENTI


Acido tartarico, essenza di limone, essenza di lampone, saccarosio.


SCADENZA E CONSERVAZIONE


Scadenza: 60 mesi

Non necessarie.


NATURA E CONTENUTO DEL CONTENITORE


Bustine ottenute per termosaldatura di un accoppiato carta-alluminio-politene.

30 bustine da 6,25 g.

40 bustine da 6,25 g.


PATOLOGIE CORRELATE


Data ultimo aggiornamento: 02/02/2021

Nota: Nel contenuto della scheda possono essere presenti dei riferimenti a paragrafi non riportati.

Fonte: CODIFA - L'informatore farmaceutico

Tags:

Farmaci:
Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube
Farmacista33Doctor33Odontoiatria33Codifa