Pserocina 20 mg/g unguento 1 tubo da 15 g

Ultimo aggiornamento: 28 novembre 2018
Farmaci - Pserocina

Pserocina 20 mg/g unguento 1 tubo da 15 g




INDICE SCHEDA



INFORMAZIONI GENERALI


AZIENDA

Infectopharm Arzneimittel und Cunsilium GmbH

MARCHIO

Pserocina

CONFEZIONE

20 mg/g unguento 1 tubo da 15 g

PRINCIPIO ATTIVO
mupirocina

FORMA FARMACEUTICA
unguento

GRUPPO TERAPEUTICO
Antibatterici

CLASSE
C

RICETTA
medicinale soggetto a prescrizione medica

SCADENZA
24 mesi

PREZZO
15,00 €


INDICAZIONI TERAPEUTICHE



A cosa serve Pserocina 20 mg/g unguento 1 tubo da 15 g

PSEROCINA è un antibatterico topico attivo nei confronti degli organismi responsabili della maggior parte delle infezioni cutanee, ad es. Staphylococcus aureus, inclusi i ceppi meticillina-resistenti, altri stafilococchi, streptococchi. È attivo anche nei confronti di organismi Gram-negativi come Escherichia coli ed Haemophilus influenzae. PSEROCINA è utilizzato nelle infezioni cutanee, ad es. impetigine, follicolite, foruncolosi negli adulti, negli adolescenti, nei bambini e infanti di età pari o superiore a 8 settimane.


CONTROINDICAZIONI



Quando non dev'essere usato Pserocina 20 mg/g unguento 1 tubo da 15 g

Ipersensibilità al principio attivo o ad uno qualsiasi degli eccipienti elencati al paragrafo (qui non riportato) 6.1.

Questa formulazione non è indicata per l'uso oftalmico o intranasale.


AVVERTENZE E PRECAUZIONI D'USO



Cosa serve sapere prima di prendere Pserocina 20 mg/g unguento 1 tubo da 15 g

Qualora con l'uso di PSEROCINA si manifesti una possibile reazione di sensibilizzazione o una severa irritazione locale, il trattamento deve essere interrotto, il prodotto va lavato via e deve essere avviata una terapia idonea.

Come con altri antibatterici, l'uso prolungato può determinare una proliferazione eccessiva di organismi non sensibili.

Danno renale

Pazienti anziani: nessuna restrizione, a meno che la malattia da trattare non possa determinare un assorbimento di glicole polietilenico e che vi sia evidenza di danno renale moderato o grave.

PSEROCINA non è indicato per:

  • l'uso oftalmico
  • l'uso intranasale
  • l'uso in associazione con cannule
  • nella sede di incannulamento venoso centrale.
Evitare il contatto con gli occhi. In caso di contaminazione, gli occhi devono essere risciacquati a fondo con acqua fino a rimuovere i residui di unguento.

Il glicole polietilenico può essere assorbito dalle ferite aperte e dalla cute lesa ed è escreto dai reni. Come altri unguenti a base di glicole polietilenico, PSEROCINA non deve essere usato in situazioni nelle quali possano essere assorbite grandi quantità di glicole polietilenico, in particolare se vi è evidenza di danno renale moderato o grave.

Il butilidrossitoluene può provocare irritazioni cutanee localmente circoscritte (p. es. dermatite da contatto) e irritazioni degli occhi e delle mucose.


INTERAZIONI



Quali farmaci o principi attivi possono interagire con l'effetto di Pserocina 20 mg/g unguento 1 tubo da 15 g

Non sono state riscontrate interazioni farmacologiche.


POSOLOGIA E MODO DI SOMMINISTRAZIONE



Come si usa Pserocina 20 mg/g unguento 1 tubo da 15 g

Posologia

Adulti (anziani compresi), adolescenti, bambini e infanti di età pari o superiore a 8 settimane

PSEROCINA deve essere applicato sull'area affetta da due a tre volte al giorno, per un massimo di 10 giorni.

Popolazione pediatrica

Neonati

PSEROCINA non è stato studiato in neonati a termine e pretermine e lattanti negli infanti di età inferiore a 8 settimane e quindi non deve essere usato in questi pazienti fino a quando non siano disponibili ulteriori dati.

Danno renale

Può essere necessario un adattamento della dose .

Compromissione epatica

Non è necessario alcun adattamento della dose.

Modo di somministrazione

Topico.

Applicare una piccola quantità di PSEROCINA in modo da coprire l'area affetta. L'area trattata può essere coperta con un bendaggio. Al termine del trattamento, gli eventuali residui del prodotto devono essere eliminati.

Non miscelare con altri preparati perchè esiste il rischio di diluizione, con conseguente riduzione dell'attività antibatterica e possibile perdita di stabilità della mupirocina contenuta nell'unguento.


SOVRADOSAGGIO



Cosa fare se avete preso una dose eccessiva di Pserocina 20 mg/g unguento 1 tubo da 15 g

La tossicità della mupirocina è molto bassa. In caso di ingestione accidentale dell'unguento è indicato un trattamento sintomatico.

In caso di assunzione orale erronea di grandi quantità di unguento, la funzione renale deve essere strettamente monitorata nei pazienti con insufficienza renale, a causa dei possibili effetti indesiderati del glicole polietilenico.


EFFETTI INDESIDERATI



Quali sono gli effetti collaterali di Pserocina 20 mg/g unguento 1 tubo da 15 g

Le reazioni avverse sono elencate di seguito in base alla classificazione per sistemi e organi e alla frequenza. Le frequenze sono definite come segue:

molto comune (≥ 1/10)

comune  (≥ 1/100, <1/10)

non comune (≥ 1/1.000, <1/100)

raro (≥ 1/10.000, <1/1.000)

molto raro (<1/10.000).

Le reazioni avverse comuni e non comuni sono state determinate in base ai dati di sicurezza raggruppati degli studi clinici. Le reazioni avverse molto rare sono state determinate principalmente in base ai dati dell'esperienza post-marketing e rispecchiano quindi la percentuale di segnalazione piuttosto che la frequenza reale.

Disturbi del sistema immunitario

Molto raro: reazioni allergiche sistemiche.

Patologie della cute e del tessuto sottocutaneo

Comune: bruciore localizzato all'area di applicazione.

Non comune: prurito, eritema, dolore pungente e secchezza localizzati all'area di applicazione, reazioni cutanee di sensibilizzazione alla mupirocina o alla base dell'unguento.

Popolazione pediatrica

La frequenza, il tipo e l'intensità delle reazioni avverse nei bambini sono identiche a quelle degli adulti.

Segnalazione delle reazioni avverse sospette

La segnalazione delle reazioni avverse sospette che si verificano dopo l'autorizzazione del medicinale è importante, in quanto permette un monitoraggio continuo del rapporto beneficio/rischio del medicinale. Agli operatori sanitari è richiesto di segnalare qualsiasi reazione avversa sospetta tramite il sistema nazionale di segnalazione all'indirizzo: www.agenziafarmaco.gov.it/it/responsabili.


CONSERVAZIONE



Conservare a temperatura inferiore ai 25 °C.


PATOLOGIE ASSOCIATE







Potrebbe interessarti
L'esperto risponde