Ropivacaina Galenica Senese 2 mg/ml soluzione per infusione 5 sacche da 200 ml

05 dicembre 2020
Farmaci - Ropivacaina Galenica Senese

Ropivacaina Galenica Senese 2 mg/ml soluzione per infusione 5 sacche da 200 ml



Foglietto illustrativo Ropivacaina Galenica Senese 2 mg/ml soluzione per infusione 5 sacche da 200 ml: a cosa serve, come si usa, controindicazioni.


Ropivacaina Galenica Senese 2 mg/ml soluzione per infusione 5 sacche da 200 ml è un farmaco a base di ropivacaina cloridrato monoidrato, appartenente al gruppo terapeutico Anestetici locali. E' commercializzato in Italia da Industria Farmaceutica Galenica Senese S.r.l.


INDICE SCHEDA



INFORMAZIONI GENERALI


TITOLARE AIC:

Industria Farmaceutica Galenica Senese S.r.l.

MARCHIO

Ropivacaina Galenica Senese

CONFEZIONE

2 mg/ml soluzione per infusione 5 sacche da 200 ml

FORMA FARMACEUTICA
sacca per soluzione iniettabile

ALTRE CONFEZIONI DI ROPIVACAINA GALENICA SENESE DISPONIBILI

PRINCIPIO ATTIVO
ropivacaina cloridrato monoidrato

GRUPPO TERAPEUTICO
Anestetici locali

CLASSE
C

RICETTA
medicinale soggetto a prescrizione medica

PREZZO
257,50 €


FOGLIETTO ILLUSTRATIVO (PDF)


SCARICA IL PDF DEL FOGLIETTO ILLUSTRATIVO (AIFA)

Foglietto illustrativo Ropivacaina Galenica Senese (ropivacaina cloridrato monoidrato)

N.B. Alcuni PDF potrebbero non essere disponibili


INDICAZIONI TERAPEUTICHE


A cosa serve Ropivacaina Galenica Senese (ropivacaina cloridrato monoidrato)? Perchè si usa?


Ropivacaina Galenica Senese è indicata per:

1. Anestesia chirurgica:
  • blocchi epidurali in chirurgia, incluso parto cesareo
  • blocchi dei nervi maggiori 
  • blocchi del campo chirurgico
2. Trattamento del dolore acuto:
  • infusione epidurale continua o somministrazione in bolo intermittente per dolore post­-operatorio e nell'analgesia del parto 
  • blocchi del campo chirurgico
  • blocco continuo dei nervi periferici per infusione continua o per iniezioni in bolo intermittenti, per esempio per il trattamento del dolore post-operatorio
3. Trattamento del dolore acuto in pediatria:

(peri e post operatorio)
  • blocco epidurale caudale nei neonati, lattanti e bambini fino a 12 anni di età
  • infusione epidurale continua nei neonati, lattanti e bambini fino a 12 anni di età


CONTROINDICAZIONI


Quando non dev'essere usato Ropivacaina Galenica Senese (ropivacaina cloridrato monoidrato)


Ipersensibilità verso ropivacaina o verso altri anestetici locali di tipo amidico.

Bisogna tenere in considerazione le controindicazioni tipiche dell'anestesia epidurale, indipendentemente dall'anestetico locale usato.

Anestesia endovenosa regionale.

Anestesia paracervicale ostetrica.

Ipovolemia.


SOVRADOSAGGIO


Cosa fare se avete preso una dose eccessiva di Ropivacaina Galenica Senese (ropivacaina cloridrato monoidrato)


Sintomi

L'iniezione intravascolare accidentale di anestetici locali può causare immediati effetti tossici sistemici (entro pochi secondi a pochi minuti). Nei casi di sovradosaggio il picco di concentrazione plasmatica potrebbe non essere raggiunto tra la prima e la seconda ora, in relazione al sito di iniezione e pertanto i segni di tossicità possono essere ritardati (vedere paragrafo 4.8 Tossicità acuta sistemica, Tossicità del sistema nervoso centrale e Tossicità del sistema cardiovascolare).

Trattamento

La somministrazione di anestetici locali deve essere immediatamente sospesa se compaiono sintomi di tossicità sistemica acuta e sintomi del SNC (convulsioni e depressione del SNC) che devono essere rapidamente trattati con un appropriato supporto delle vie aeree/respiratorie e con la somministrazione di farmaci anticonvulsivanti.

Se dovesse manifestarsi un arresto circolatorio deve essere immediatamente effettuata la rianimazione cardiopolmonare. È di vitale importanza garantire una ossigenazione ottimale, supportare la ventilazione e la circolazione e trattare l'acidosi.

In caso di depressione cardiovascolare (ipotensione, bradicardia) deve essere preso in considerazione un trattamento appropriato con fluidi endovenosi, vasocostrittori e o farmaci inotropi. Ai bambini deve essere somministrato un dosaggio adeguato all'età ed al peso.

In caso di arresto cardiaco, può essere necessaria una rianimazione protratta per aumentare le possibilità di successo.



GRAVIDANZA E ALLATTAMENTO


E' possibile prendere Ropivacaina Galenica Senese (ropivacaina cloridrato monoidrato) durante la gravidanza e l'allattamento?


Gravidanza

Tranne che per la somministrazione epidurale in ostetricia, non ci sono sufficienti dati sull'utilizzo di ropivacaina nella donna in gravidanza. Gli studi sperimentali condotti negli animali non indicano effetti dannosi diretti o indiretti riguardo la gravidanza, lo sviluppo embrionale/fetale, il parto o lo sviluppo postnatale (vedere paragrafo 5.3 Dati preclinici di sicurezza).

Allattamento

Non sono disponibili dati sull'escrezione di ropivacaina nel latte materno.


GUIDA DI VEICOLI E USO DI MACCHINARI


Effetti di Ropivacaina Galenica Senese (ropivacaina cloridrato monoidrato) sulla capacità di guidare veicoli e sull'uso di macchinari


Non ci sono dati disponibili in merito. In relazione alla dose, gli anestetici locali possono avere una minore influenza sulla funzione mentale e sulla coordinazione, anche in assenza di evidente tossicità del sistema nervoso centrale e possono temporaneamente influire in modo negativo su locomozione e vigilanza.


ECCIPIENTI


Sodio cloruro

Acido cloridrico

Sodio idrossido

Acqua per preparazioni iniettabili.


SCADENZA E CONSERVAZIONE


Scadenza: 24 mesi

Non conservare a temperatura superiore ai 30°C. Non congelare.

Per la conservazione dopo l'apertura vedere paragrafo 6.3.


NATURA E CONTENUTO DEL CONTENITORE


Ropivacaina Galenica Senese 2 mg/ml
  • 5 Fiale in vetro di tipo I da 10 ml in blister sterile
  • 5 Fiale in vetro di tipo I da 10 ml in blister
  • 1 siringa pre-riempita in vetro tipo I da 10 ml in blister sterile
  • 5 sacche sterili in poliolefine da 100 ml chiuse con tappo in polipropilene e poliisoprene inserite all'interno di una busta sottovuoto
  • 5 sacche sterili in poliolefine da 200 ml chiuse con tappo in polipropilene e poliisoprene inserite all'interno di una busta sottovuoto
  • 5 sacche sterili in poliolefine da 500 ml chiuse con tappo in polipropilene e poliisoprene inserite all'interno di una busta sottovuoto
Ropivacaina Galenica Senese 7,5 mg/ml
  • 5 Fiale in vetro di tipo I da 10 ml in blister sterile
  • 5 Fiale in vetro di tipo I da 10 ml in blister
  • 1 siringa pre-riempita in vetro tipo I da 10 ml in blister sterile
Ropivacaina Galenica Senese 10 mg/ml
  • 5 Fiale in vetro di tipo I da 10 ml in blister sterile
  • 5 Fiale in vetro di tipo I da 10 ml in blister
  • 1 siringa pre-riempita in vetro tipo I da 10 ml in blister sterile
È possibile che non tutte le confezioni siano commercializzate.


Data ultimo aggiornamento scheda: 28/11/2018

Nota: Nel contenuto della scheda possono essere presenti dei riferimenti a paragrafi non riportati.

Fonte: CODIFA - L'informatore farmaceutico

Tags:

Farmaci:
Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube
Farmacista33Doctor33Odontoiatria33Codifa