Siccafluid 2,5 mg/g gel oftalmico 30 contenitori monodose

Ultimo aggiornamento: 13 febbraio 2017
Farmaci - Siccafluid

Siccafluid 2,5 mg/g gel oftalmico 30 contenitori monodose




INDICE SCHEDA



INFORMAZIONI GENERALI


AZIENDA

Thea Farma S.p.A.

MARCHIO

Siccafluid

CONFEZIONE

2,5 mg/g gel oftalmico 30 contenitori monodose

ALTRE CONFEZIONI DI SICCAFLUID DISPONIBILI

PRINCIPIO ATTIVO
carbomer

FORMA FARMACEUTICA
gel

GRUPPO TERAPEUTICO
Decongestionanti, lubrificanti oculari

CLASSE
A

RICETTA
medicinale soggetto a prescrizione medica

SCADENZA
36 mesi

PREZZO
5,71 €


INDICAZIONI TERAPEUTICHE



A cosa serve Siccafluid 2,5 mg/g gel oftalmico 30 contenitori monodose

Trattamento sintomatico della sindrome dell'occhio secco.


CONTROINDICAZIONI



Quando non dev'essere usato Siccafluid 2,5 mg/g gel oftalmico 30 contenitori monodose

Ipersensibilità verso uno dei componenti del prodotto.


AVVERTENZE E PRECAUZIONI D'USO



Cosa serve sapere prima di prendere Siccafluid 2,5 mg/g gel oftalmico 30 contenitori monodose

Se i sintomi persistono o peggiorano il paziente deve essere rivisitato da un medico.


INTERAZIONI



Quali farmaci o principi attivi possono interagire con l'effetto di Siccafluid 2,5 mg/g gel oftalmico 30 contenitori monodose

In caso di trattamento concomitante con un altro collirio, aspettare 15 minuti tra un'instillazione e l'altra.

SICCAFLUID 2,5 mg/g, Gel Oftalmico in contenitore monodose deve essere l'ultimo farmaco ad essere instillato.


POSOLOGIA E MODO DI SOMMINISTRAZIONE



Come si usa Siccafluid 2,5 mg/g gel oftalmico 30 contenitori monodose

Uso Oftalmico

Ciascun contenitore monodose contiene sufficiente quantità di gel oftalmico per trattare i due occhi.

ADULTI (anziani inclusi)

Instillare una goccia di gel nella sacca congiuntivale inferiore, 1-4 volte al giorno ad intervalli regolari, in funzione del grado dei disturbi oculari.

Bambini e adolescenti fino ai 18 anni:

La sicurezza e l'efficacia di SICCAFLUID 2,5 mg/g gel oftalmico in contenitore monodose nei bambini e negli adolescenti alla posologia raccomandata per gli adulti sono state stabilite dall'esperienza clinica, ma non sono disponibili dati ottenuti da studi clinici.

Evitare di toccare l'occhio e le palpebre con l'estremità del flacone.

Eliminare il contenitore monodose dopo l'uso.


SOVRADOSAGGIO



Cosa fare se avete preso una dose eccessiva di Siccafluid 2,5 mg/g gel oftalmico 30 contenitori monodose

Qualsiasi sovradosaggio che possa verificarsi dopo somministrazione oculare o dopo ingestione non è di rilevanza clinica.


EFFETTI INDESIDERATI



Quali sono gli effetti collaterali di Siccafluid 2,5 mg/g gel oftalmico 30 contenitori monodose

  • Come per gli altri colliri, possibilità di un leggero e momentaneo prurito o bruciore dopo l'instillazione.
  • Un breve disturbo visivo può verificarsi in seguito all'instillazione prima che il gel si distribuisca uniformemente sulla superficie dell'occhio.



CONSERVAZIONE



Non conservare a temperatura superiore ai 25°C.

Conservare i contenitori monodose all'interno della confezione originale al fine di tenerli al riparo dalla luce.


PATOLOGIE ASSOCIATE







Potrebbe interessarti
Pertosse
Malattie infettive
10 settembre 2018
Patologie
Pertosse
Miopia: prevenire e correggere
Occhio e vista
07 settembre 2018
Notizie e aggiornamenti
Miopia: prevenire e correggere
Presbiopia
Occhio e vista
03 settembre 2018
Patologie
Presbiopia
L'esperto risponde