Tusselim Fluidificante Tosse 2,7 g/10 ml sciroppo 6 contenitori monodose

24 luglio 2021
Farmaci - Tusselim Fluidificante Tosse

Tusselim Fluidificante Tosse 2,7 g/10 ml sciroppo 6 contenitori monodose


Condividi su FacebookCondividi su LinkedInCondividi su Twitter


Tusselim Fluidificante Tosse 2,7 g/10 ml sciroppo 6 contenitori monodose è un medicinale di automedicazione (classe C), a base di carbocisteina sale di lisina monoidrato, appartenente al gruppo terapeutico Mucolitici. E' commercializzato in Italia da Farmitalia Industria Chimico-Farmaceutica S.r.l.


INDICE SCHEDA



INFORMAZIONI GENERALI


TITOLARE AIC:

Farmitalia Industria Chimico-Farmaceutica S.r.l.

MARCHIO

Tusselim Fluidificante Tosse

CONFEZIONE

2,7 g/10 ml sciroppo 6 contenitori monodose

FORMA FARMACEUTICA
sciroppo

PRINCIPIO ATTIVO
carbocisteina sale di lisina monoidrato

GRUPPO TERAPEUTICO
Mucolitici

CLASSE
C

RICETTA
medicinale di automedicazione

PREZZO
DISCR.


CONFEZIONI DISPONIBILI IN COMMERCIO


Confezioni e formulazioni di Tusselim Fluidificante Tosse disponibili in commercio:

  • tusselim fluidificante tosse 2,7 g/10 ml sciroppo 6 contenitori monodose (scheda corrente)

FOGLIETTO ILLUSTRATIVO (PDF)


SCARICA IL PDF DEL FOGLIETTO ILLUSTRATIVO (AIFA)


Foglietto illustrativo Tusselim Fluidificante Tosse »

N.B. Alcuni PDF potrebbero non essere disponibili


INDICAZIONI TERAPEUTICHE


A cosa serve Tusselim Fluidificante Tosse? Perchè si usa?


Mucolitico, fluidificante nelle affezioni dell'apparato respiratorio acute e croniche.


CONTROINDICAZIONI


Quando non dev'essere usato Tusselim Fluidificante Tosse?


Ipersensibilità al principio attivo o ad uno qualsiasi degli eccipienti. Ulcera gastroduodenale. Bambini di età inferiore agli 11 anni).


AVVERTENZE E PRECAUZIONI D'USO


Cosa serve sapere prima di prendere Tusselim Fluidificante Tosse?


Non sono noti fenomeni di assuefazione o dipendenza.

Informazioni importanti su alcuni eccipienti

Il medicinale contiene saccarosio: i pazienti con rari problemi ereditari di intolleranza al fruttosio, da malassorbimento di glucosio-galattosio, o da insufficienza di sucrasi-isomaltasi, non devono assumere questo medicinale.

Se usato cronicamente (cioè per due settimane o più) TUSSELIM FLUIDIFICANTE TOSSE può essere dannoso per i denti (favorisce la formazione della carie dentaria).

Alcool

Questo prodotto medicinale contiene 1 vol. % di etanolo (alcool etilico) ogni dose ne contiene una quantità pari a 100 mg che è equivalente a 2 ml di birra o 1 ml di vino.

Può essere dannoso per i soggetti che hanno problemi di alcolismo.

Il contenuto alcolico di questo prodotto medicinale deve essere considerato prima di utilizzarlo nei bambini e nelle categorie ad alto rischio quali i soggetti affetti da malattie epatiche o da epilessia.

Il medicinale contiene metile para-idrossibenzoato, noto per la possibilità di causare orticaria. In generale i para-idrossibenzoati possono causare reazioni allergiche (eventualmente di tipo ritardato), tipo la dermatite da contatto e raramente reazione immediate con manifestazione di orticaria e broncospasmo.


INTERAZIONI


Quali farmaci, principi attivi o alimenti possono interagire con l'effetto di Tusselim Fluidificante Tosse?


In studi clinici controllati non sono state evidenziate interazioni con i più comuni farmaci di impiego nel trattamento delle affezioni delle vie aeree superiori ed inferiori né con alimenti e con test di laboratorio.


POSOLOGIA E MODO DI SOMMINISTRAZIONE


Come si usa Tusselim Fluidificante Tosse? Dosi e modo d'uso


Posologia

La dose raccomandata è un contenitore monodose al giorno.

Il numero delle somministrazioni può essere modificato in caso di necessità.

TUSSELIM FLUIDIFICANTE TOSSE 2,7 g/10 ml sciroppo, per l'innovativo confezionamento, assicura precisione nel dosaggio, igiene, praticità e facilità di assunzione ed è particolarmente indicato nelle affezioni in fase acuta per le quali è previsto un trattamento di breve termine.

Popolazioni speciali

Pazienti con insufficienza epatica e renale

Non sono necessari aggiustamenti della dose.

Durata del trattamento

Se le condizioni cliniche lo richiedono TUSSELIM FLUIDIFICANTE TOSSE può essere utilizzato anche per periodi prolungati.


SOVRADOSAGGIO


Cosa fare se avete preso una dose eccessiva di Tusselim Fluidificante Tosse?


I sintomi riportati in casi di sovradosaggio sono: mal di testa, nausea, vomito, diarrea, gastralgia, reazioni cutanee, alterazioni dei sistemi sensoriali.

Non esiste un antidoto specifico; si consiglia di provocare il vomito ed eventualmente di eseguire lavanda gastrica seguita da terapia di supporto specifica.


EFFETTI INDESIDERATI


Quali sono gli effetti collaterali di Tusselim Fluidificante Tosse?


Gli effetti indesiderati che possono verificarsi con TUSSELIM FLUIDIFICANTE TOSSE, classificati per sistemi e organi (SOC), sono i seguenti:

Patologie della cute e del tessuto sottocutaneo: rash cutaneo, orticaria, eritema, esantema, esantema/eritema bolloso, prurito, angioedema, dermatite.

Patologie gastrointestinali: dolore addominale, nausea, vomito, diarrea.

Patologie del sistema nervoso: vertigine.

Patologie vascolari: rossore.

Patologie respiratorie, toraciche e mediastiniche: dispnea.

Segnalazione delle reazioni avverse sospette

La segnalazione delle reazioni avverse sospette che si verificano dopo l'autorizzazione del medicinale è importante, in quanto permette un monitoraggio continuo del rapporto beneficio/rischio del medicinale. Agli operatori sanitari è richiesto di segnalare qualsiasi reazione avversa sospetta tramite il sistema nazionale di segnalazione all'indirizzo: www.agenziafarmaco.gov.it/content/come-segnalare-una-sospetta-reazione-avversa


GRAVIDANZA E ALLATTAMENTO


E' possibile prendere Tusselim Fluidificante Tosse durante la gravidanza e l'allattamento?


Non sono disponibili dati clinici per il rischio in gravidanza.

La somministrazione di TUSSELIM FLUIDIFICANTE TOSSE durante la gravidanza deve essere presa in considerazione solo se il beneficio atteso per la madre supera il rischio per il feto e il bambino. Negli studi preclinici carbocisteina non è risultata essere né teratogena né mutagena e non ha mostrato effetti negativi sulla funzione riproduttiva nell'animale

Poiché non sono disponibili dati relativi al passaggio di carbocisteina sale di lisina monoidrato nel latte materno, l'uso durante l'allattamento con latte materno deve essere preso in considerazione in caso di effettiva necessità


GUIDA DI VEICOLI E USO DI MACCHINARI


Effetti di Tusselim Fluidificante Tosse sulla capacità di guidare veicoli e sull'uso di macchinari


Non sono stati riportati effetti negativi del medicinale sulla capacità di guidare veicoli o usare macchinari.


PRINCIPIO ATTIVO


Un contenitore monodose da 10 ml di sciroppo al 27% contiene:

Principio attivo: carbocisteina sale di lisina monoidrato pari a 2,7 g di carbocisteina sale di lisina.

Eccipienti con effetti noti: alcool etilico (96%), saccarosio, metile para-idrossibenzoato.

Per l'elenco completo degli eccipienti, vedere paragrafo 6.1.


ECCIPIENTI


Alcool etilico (96%), saccarosio, aroma di fragola, aroma di vaniglia, metile para-idrossibenzoato, acqua purificata.


SCADENZA E CONSERVAZIONE


Scadenza: 21 mesi

Questo medicinale non richiede alcuna particolare precauzione per la conservazione.


NATURA E CONTENUTO DEL CONTENITORE


Flacone in vetro ambrato tipo III.

Astuccio da 6 contenitori monodose da 10 ml.


PATOLOGIE CORRELATE


Data ultimo aggiornamento: 20/07/2021

Nota: Nel contenuto della scheda possono essere presenti dei riferimenti a paragrafi non riportati.

Fonte: CODIFA - L'informatore farmaceutico

Tags:

Farmaci e integratori:

...e inoltre su Dica33:

Ultimi articoli
Variante Delta, ecco le 10 regole da seguire
Malattie infettive
22 luglio 2021
Speciale Coronavirus
Variante Delta, ecco le 10 regole da seguire
Covid-19, intelligenza artificiale, un aiuto alla ricerca
Malattie infettive
15 luglio 2021
Speciale Coronavirus
Covid-19, intelligenza artificiale, un aiuto alla ricerca
Covid-19, varianti Delta in aumento e arriva Epsilon
Malattie infettive
15 luglio 2021
Speciale Coronavirus
Covid-19, varianti Delta in aumento e arriva Epsilon