Urotractin 400 mg 20 capsule rigide

Ultimo aggiornamento: 12 gennaio 2018
Farmaci - Urotractin

Urotractin 400 mg 20 capsule rigide




INDICE SCHEDA



INFORMAZIONI GENERALI


AZIENDA

Teofarma

MARCHIO

Urotractin

CONFEZIONE

400 mg 20 capsule rigide

PRINCIPIO ATTIVO
acido pipemidico triidrato

FORMA FARMACEUTICA
capsula

GRUPPO TERAPEUTICO
Antibatterici chinolonici

CLASSE
A

RICETTA
medicinale soggetto a prescrizione medica

SCADENZA
60 mesi

PREZZO
7,63 €


INDICAZIONI TERAPEUTICHE



A cosa serve Urotractin 400 mg 20 capsule rigide

infezioni delle vie urinarie (cistiti, pieliti, cistopieliti, pielonefriti, uretriti, prostatiti ecc.) sostenute da germi sensibili all'acido pipemidico


CONTROINDICAZIONI



Quando non dev'essere usato Urotractin 400 mg 20 capsule rigide

nell'infanzia e in caso di ipersensibilità individuale accertata verso il prodotto


INTERAZIONI



Quali farmaci o principi attivi possono interagire con l'effetto di Urotractin 400 mg 20 capsule rigide

non sono state segnalate interazioni con altri medicamenti, salvo quella con eritromicina, che può essere responsabile di porpora trombocitopenica


POSOLOGIA E MODO DI SOMMINISTRAZIONE



Come si usa Urotractin 400 mg 20 capsule rigide

adulti: la posologia consigliata è di 400 mg (1 capsula da 400 mg o 2 capsule da 200 mg) 2 volte al giorno a distanza di 12 ore, preferibilmente dopo i pasti. Come per tutte le terapie delle infezioni delle vie urinarie, se si vuole evitare il rischio di ricadute, è preferibile proseguire il trattamento con Urotractin per almeno 10 giorni. In caso di infezioni croniche o recidivanti, I'Urotractin può essere assunto anche per lungo tempo senza inconvenienti


PATOLOGIE ASSOCIATE







Potrebbe interessarti
Il soggiorno marino in spiagge tropicali
Malattie infettive
18 agosto 2018
Libri e pubblicazioni
Il soggiorno marino in spiagge tropicali
Morsi di zecca, come comportarsi
Malattie infettive
17 agosto 2018
Notizie e aggiornamenti
Morsi di zecca, come comportarsi
Vacanze all’estero: attenzione alle zanzare
Malattie infettive
19 luglio 2018
Notizie e aggiornamenti
Vacanze all’estero: attenzione alle zanzare