Zinco Solfato Idi 200 mg 30 compresse

Ultimo aggiornamento: 27 aprile 2018
Farmaci - Zinco Solfato Idi

Zinco Solfato Idi 200 mg 30 compresse




INDICE SCHEDA



INFORMAZIONI GENERALI


AZIENDA

IDI Farmaceutici S.r.l.

MARCHIO

Zinco Solfato Idi

CONFEZIONE

200 mg 30 compresse

PRINCIPIO ATTIVO
zinco solfato eptaidrato

FORMA FARMACEUTICA
compressa

GRUPPO TERAPEUTICO
Integratori minerali, Zinco

CLASSE
C

RICETTA
medicinale soggetto a prescrizione medica

SCADENZA
36 mesi

PREZZO
14,00 €


INDICAZIONI TERAPEUTICHE



A cosa serve Zinco Solfato Idi 200 mg 30 compresse

  • Terapia e profilassi della carenza durante la gravidanza e l'allattamento.
  • Acrodermatite enteropatica.
  • Coadiuvante nella terapia delle ferite ed ustioni
  • Coadiuvante nella terapia dell'acne volgare



CONTROINDICAZIONI



Quando non dev'essere usato Zinco Solfato Idi 200 mg 30 compresse

Ipersensibilità al principio attivo ad uno qualsiasi degli eccipienti, o a sostanze strettamente correlate dal punto di vista chimico.


AVVERTENZE E PRECAUZIONI D'USO



Cosa serve sapere prima di prendere Zinco Solfato Idi 200 mg 30 compresse

Anche se dosaggi terapeutici di zinco solfato sono stati somministrati per periodi superiori ad un anno, senza che siano emersi effetti avversi di alcun genere, la somministrazione protratta di composti dello zinco può portare a deficienza di rame (ipocupriemia). Al fine di evitare potenziali fenomeni di accumulo e di tossicità dovuta alla ipocupremia zinc-indotta, la somministrazione protratta di zinco solfato dovrebbe essere effettuata controllando periodicamente la zinchemia. Nell'acrodermatite enteropatica invece, poichè il deficit di zinco nell'organismo è mediato da un difetto su base genetica dell'assorbimento intestinale dell'oligoelemento, è improbabile che si possano verificare fenomeni tossici o di accumulo.

Non sono risultate necessarie riduzioni del dosaggio, né nei pazienti di età geriatrica né in quelli affetti da insufficienza degli organi emuntori.


POSOLOGIA E MODO DI SOMMINISTRAZIONE



Come si usa Zinco Solfato Idi 200 mg 30 compresse

  • Nella profilassi della carenza durante la gravidanza e l'allattamento: 1-2  compresse/die;
  • Nell'acrodermatite enteropatica: 10mg/Kg/die;
  • Nella terapia delle ferite ed ustioni: 2-3 compresse/die
  • Nell'acne volgare sono indicate 2-4 compresse/die.
Per garantire un assorbimento significativo di zinco, il prodotto deve essere somministrato a digiuno, almeno un'ora prima dei pasti, con liquidi.


SOVRADOSAGGIO



Cosa fare se avete preso una dose eccessiva di Zinco Solfato Idi 200 mg 30 compresse

Nell'uomo, l'ingestione accidentale di 12 g di zinco solfato, una dose 20 volte maggiore la dose massima terapeutica giornaliera, ha indotto torpore, letargia e incremento dei livelli sierici di amilasi e lipasi.

Il sovradosaggio di zinco solfato può dare luogo ad erosioni del tratto gastrointestinale: in caso di sovradosaggio accidentale o volontario sono perciò controindicati la lavanda gastrica e l'induzione del vomito.

È raccomandata la somministrazione di latte, albume d'uovo, carbone vegetale o di agenti chelanti come l'EDTA.


EFFETTI INDESIDERATI



Quali sono gli effetti collaterali di Zinco Solfato Idi 200 mg 30 compresse

Sono stati segnalati, disturbi gastrointestinali (nausea, dispepsia, dolori addominali, vomito, diarrea, irritazione gastrica, gastrite) di entità lieve - moderata.

L'impiego di zinco solfato, alla dose di 300 - 1200 mg/die in pazienti affetti da morbo di Wilson, fino a tre anni di terapia, non ha indotto effetti indesiderati.

Neanche in pazienti affetti da acrodermatite enteropatica, l'assunzione a lungo termine di 4,4 - 8,8 mg/kg/die di zinco solfato ha dato luogo a sintomi di tossicità.


CONSERVAZIONE



Non sono previste speciali precauzioni per la conservazione.


PATOLOGIE ASSOCIATE







Cerca nel sito


Cerca in

ARTICOLI     ESPERTO


Calcolo del peso ideale


Potrebbe interessarti
Mal di viaggio: sintomi e rimedi
Stomaco e intestino
03 luglio 2018
Notizie e aggiornamenti
Mal di viaggio: sintomi e rimedi
Gonfiore e distensione addominale: conosciamo causa e trattamento
Stomaco e intestino
19 giugno 2018
Notizie e aggiornamenti
Gonfiore e distensione addominale: conosciamo causa e trattamento
Sindrome dell'intestino irritabile: un aiuto dai probiotici
Stomaco e intestino
21 maggio 2018
Notizie e aggiornamenti
Sindrome dell'intestino irritabile: un aiuto dai probiotici
L'esperto risponde