Pamidronato Teva

05 aprile 2020

Pamidronato Teva




Pamidronato Teva è un farmaco a base di acido pamidronico sale disodico, appartenente al gruppo terapeutico Osteomodulanti. E' commercializzato in Italia da Teva Italia S.r.l. - Sede legale.


Confezioni e formulazioni di Pamidronato Teva (acido pamidronico sale disodico) disponibili e foglietto illustrativo


Seleziona una delle seguenti confezioni di Pamidronato Teva (acido pamidronico sale disodico) per accedere alla scheda relativa, visualizzare il prezzo e scaricare il foglietto illustrativo (bugiardino):


A cosa serve Pamidronato Teva (acido pamidronico sale disodico) e perchè si usa


Trattamento delle condizioni associate ad aumento dell'attività degli osteoclasti:

  • ipercalcemia neoplastica (TIH),
  • lesioni osteolitiche in pazienti con metastasi ossee associate a carcinoma mammario in aggiunta a trattamento specifico del tumore,
  • lesioni osteolitiche in pazienti con mieloma multiplo al III stadio.



Controindicazioni: quando non dev'essere usato Pamidronato Teva (acido pamidronico sale disodico)


Pamidronato disodico è controindicato

  • nei pazienti con ipersensibilità nota o presunta al pamidronato disodico o ad altri bifosfonati o a uno qualsiasi degli eccipienti di pamidronato disodico.



Pamidronato Teva (acido pamidronico sale disodico) può essere usato durante la gravidanza e l'allattamento?


Gravidanza

Non vi sono dati sufficienti relativi all'uso di pamidronato nelle donne in gravidanza. Gli studi condotti sugli animali non hanno prodotto evidenze inequivocabili di teratogenicità. Il pamidronato può essere rischioso per il feto/neonato a causa della sua azione farmacologica sull'omeostasi del calcio. Il pamidronato somministrato agli esemplari animali durante l'intero periodo di gestazione, può indurre difetti della mineralizzazione ossea, in particolare nelle ossa lunghe, provocando distorsione angolare. Studi condotti su animali hanno evidenziato tossicità riproduttiva (vedere il paragrafo 5.3). Nei ratti è stata osservata distocia.

Il potenziale rischio per l'uomo non è noto. Perciò, il pamidronato non deve essere somministrato alle donne in gravidanza eccetto in casi di ipercalcemia potenzialmente letale.

Allattamento

Non è noto se Pamidronato Teva 3 mg/ml venga escreto nel latte umano. L'esperienza molto limitata indica che i livelli di pamidronato nel latte materno sono inferiori ai limiti di rilevamento. Inoltre la biodisponibilità orale è scarsa quindi è improbabile che un lattante possa assorbire totalmente il pamidronato. Uno studio nei ratti lattanti ha dimostrato che il pamidronato viene secreto nel latte materno. Tuttavia, date le esperienze estremamente limitate e il potenziale effetto di pamidronato di avere un importante impatto sulla mineralizzazione ossea, l'allattamento durante la terapia non è raccomandato.



Vedi patologie correlate:



Nota: Nel contenuto della scheda possono essere presenti dei riferimenti a paragrafi non riportati.

Fonte: CODIFA - L'informatore farmaceutico


Farmaci:


Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube