Peritrate

05 aprile 2020

Peritrate




Peritrate è un farmaco a base di pentaeritritile tetranitrato, appartenente al gruppo terapeutico Nitrati. E' commercializzato in Italia da Teofarma.


Confezioni e formulazioni di Peritrate (pentaeritritile tetranitrato) disponibili e foglietto illustrativo


Seleziona una delle seguenti confezioni di Peritrate (pentaeritritile tetranitrato) per accedere alla scheda relativa, visualizzare il prezzo e scaricare il foglietto illustrativo (bugiardino):


A cosa serve Peritrate (pentaeritritile tetranitrato) e perchè si usa


Trattamento preventivo dell'angina pectoris.



Come usare Peritrate (pentaeritritile tetranitrato): posologia, dosi e modo d'uso


Una compressa prima della colazione del mattino ed un'altra prima del pasto serale.



Controindicazioni: quando non dev'essere usato Peritrate (pentaeritritile tetranitrato)


Ipersensibilità al principio attivo o ad uno qualsiasi degli eccipienti.

Ipotensione, ipovolemia, cardiomiopatia ipertrofica ostruttiva, stenosi aortica, pericardite costrittiva, stenosi mitralica, anemia marcata, aumentata pressione endocranica da trauma cranico o emorragia cerebrale, glaucoma ad angolo chiuso.

Il sildenafil potenzia gli effetti ipotensivi dei nitrati e, pertanto, la sua co-somministrazione con nitrati organici è controindicata (vedere 4.5).



Peritrate (pentaeritritile tetranitrato) può essere usato durante la gravidanza e l'allattamento?


Sebbene non vi sia alcuna evidenza di effetti tossici, il prodotto va somministrato solo in caso di necessità.



Quali sono gli effetti collaterali di Peritrate (pentaeritritile tetranitrato)


Gli effetti indesiderati come vampate, cefalea e ipotensione posturale possono costituire un limite alla terapia, specialmente nelle fasi iniziali o quando l'angina è grave o quando i pazienti sono ipersensibili agli effetti dei nitrati.

Gli eventi avversi riportati sono elencati di seguito , per classe di apparato. Il termine rari indica una frequenza < 0,1%.

- Disturbi del sistema nervoso

vertigini, cefalea

- Disturbi cardiaci

tachicardia, palpitazioni, bradicardia paradossa

- Disturbi vascolari

ipotensione posturale

- Disturbi gastrointestinali

nausea, vomito, dolori addominali

- Disturbi cutanei e sottocutanei

rash cutaneo

Rari: esantemi, dermatite esfoliativa

- Disturbi generali

vampate di calore, debolezza, sudorazioni

Il rash cutaneo può richiedere la sospensione del farmaco; cefalea è generalmente lieve e transitoria.

In alcuni casi può comparire cefalea forte e persistente.



Vedi patologie correlate:



Nota: Nel contenuto della scheda possono essere presenti dei riferimenti a paragrafi non riportati.

Fonte: CODIFA - L'informatore farmaceutico


Farmaci:


Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube